Keystone (archivio)
Il segretario supplente del DFAE Johannes Matyassy ha parlato oggi alla conferenza di alto livello di ONU e UE.
SVIZZERA
30.03.2021 - 19:410

Altri sessanta milioni per la Siria

Il DFAE ha sottolineato che non risparmiera i propri sforzi per sostenere una «via di pace» nel Paese mediorientale.

In dieci anni la Svizzera ha stanziato circa 522 milioni per contrastare gli effetti devastanti sulla popolazione dei conflitti in Siria, Turchia, Libano, Giordania e Iraq.

BERNA - La Svizzera ha promesso altri 60 milioni di franchi per sostenere la popolazione in Siria e nella regione che da dieci anni soffre per la guerra.

Ad annunciarlo, si legge in un comunicato odierno del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), è stato il segretario di Stato supplente del DFAE Johannes Matyassy, in occasione della quinta conferenza di alto livello presieduta dall'ONU e dall'Unione europea (Ue).

«Non risparmieremo sforzi per sostenere la Siria sulla via della pace», ha detto Matyassy alla conferenza di Bruxelles, che si è tenuta in forma virtuale per il secondo anno di fila a causa della pandemia di coronavirus.

Dal 2011 a oggi, la Svizzera ha stanziato circa 522 milioni di franchi per contrastare gli effetti devastanti del conflitto sulla popolazione in Siria, Turchia, Libano, Giordania e Iraq. «Si tratta - rende noto il DFAE - del più grande intervento umanitario nella storia della Confederazione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 5 mesi fa su tio
Sarebbe chiedere troppo come queste elargizioni vengono utilizzate nei paesi destinatari? Quando poi si legge che vengono sponsorizzati paesi come la Turchia che è la negazione di tutto, e ne hanno più di noi, c'è da chiedersi come vengono fatte queste scelte.
Duca72 5 mesi fa su tio
Finalmente un po’ di solidarietà, siamo sempre troppo chiusi , se qualcosa esce dalla Svizzera ci sono sempre critiche. Ben fatto!!!
Tato50 5 mesi fa su tio
@Duca72 Da una parte condivido, ma forse qualcosina da ridistribuire anche da noi non farebbe. Ah no scusa, ci ridaranno i soldi che ci ha rubato la Billag ;-(( Spero che non comperino 60 milioni di mitra e bombe a mano ;-(((
Meck1970 5 mesi fa su tio
scandaloso.... vergogna
ciapp 5 mesi fa su tio
vergogna e poi ancora vergogna
seo56 5 mesi fa su tio
Fuori di testa 😡😡
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 05:48:13 | 91.208.130.86