tipress
SVIZZERA
01.09.2020 - 09:490

Il Covid ha dimezzato i turisti

Ostelli e case vacanze: i dati dell'Ufficio di statistica da aprile sono catastrofici. Ma in giugno forte ripresa

BERNA - Il settore paralberghiero ha subito in pieno nel secondo trimestre le conseguenze della crisi del coronavirus: i pernottamenti sono stati 1,2 milioni, a fronte dei 3,2 milioni dello stesso periodo del 2019. Il calo è quindi del 62%.

Stando ai dati diffusi oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) la flessione più marcata è quella che ha interessato gli alloggi collettivi (ostelli della gioventù, sistemazioni per gruppi, ecc.), con un crollo da 1,2 milioni a 191'000). Le notti nelle case di vacanza sono scese da 995'000 a 465'000, mentre quelle nei campeggi sono passate da 1,0 milioni a 572'000.

In quest'ultimo comparto va rilevata la forte ripresa in giugno, con 553'950 pernottamenti (seguiti allo zero di aprile e ai 18'000 di maggio), quasi interamente grazie alla clientela elvetica: gli stranieri sono stati solo 36'000.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-05 09:19:59 | 91.208.130.86