Immobili
Veicoli
keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ZURIGO
5 ore
Cresce la paura della guerra: la Svizzera deve mediare?
Si fa sempre più tesa la situazione tra Ucraina e Russia. L'occidente teme ormai un'invasione
SVIZZERA
8 ore
La variante Omicron... e i test Covid
Non mancano i dubbi attorno ai test Covid. Ecco le principali risposte
SVIZZERA
10 ore
«Le visite agli strip club erano per motivi di lavoro»
L’ex amministratore delegato di Raiffeisen Pierin Vincenz giustifica le spese pazze addebitate alla banca.
SVIZZERA
12 ore
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
12 ore
Il vaccino protegge i pazienti ad alto rischio da un decorso grave
Lo dimostra una valutazione del registro dei malati di Covid-19 nelle unità di terapia intensiva
SVIZZERA
12 ore
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
SVIZZERA
13 ore
In Svizzera 36'658 contagi e dodici decessi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono state ricoverate altre 121 persone col Covid
GRIGIONI
14 ore
Corsa a sposarsi il 22.2.22
Sette matrimoni già prenotati a Coira per quella data. Già tutto esaurito a Zurigo.
SVIZZERA
14 ore
Amori tossici, succede a una persona su due
Violenza fisica, stalkeraggio, offese e degradazioni. La vita di coppia non sempre è rose e fiori.
SVIZZERA
15 ore
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
16 ore
«Non sottovalutate la slitta, indossate un casco»
Secondo uno studio dell'Upi, si raggiunge velocemente una velocità di 45 chilometri all'ora
BASILEA
17 ore
Arma puntata contro un dipendente Manor
L'uomo si era intrufolato nell’edificio prima dell'apertura del negozio. Un sospettato è già stato arrestato.
BERNA
27.06.2020 - 14:070
Aggiornamento : 19:40

L'appello di Berset: «Rispettate le misure»

Il ministro della sanità ha sottolineato che la situazione rischia di diventare di nuovo più difficile

Ha ricordato inoltre che, anche con lievi sintomi, la gente dovrebbe sottoporsi a test

BERNA - Alain Berset ha lanciato un appello al rispetto delle misure sanitarie per contenere il diffondersi del coronavirus.

Cautamente fiducioso per il momento, il ministro della sanità ha sottolineato sulle onde della radio svizzerotededsca SRF che la situazione rischia di diventare di nuovo più difficile nel corso dell'anno.

Anche con sintomi lievi, le persone dovrebbero essere sottoposte a test, ha ricordato, aggiungendo che mettersi in quarantena in caso di esito positivo è una questione di responsabilità individuale e nei confronti della società.

Certamente ci sono momenti in cui è possibile respirare e vivere più rilassati, ma questo non significa che non si debbano più seguire le raccomandazioni delle autorità, ha aggiunto.

Il virus sarà ancora presente a settembre e la situazione rischia di essere più tesa. «Vedremo se noi, come società, riusciremo a sopportarlo di nuovo», ha continuato Berset. Le autorità sono ben preparate, ma è necessaria la collaborazione di tutta la popolazione e di tutte le aziende del paese.

«Dobbiamo davvero imparare a convivere con il virus», ha proseguito il ministro: mantenere una certa distanza, osservare le misure igieniche, indossare una maschera quando manca la distanza fisica.

«In questa situazione di incertezza non è certo una cattiva idea trascorrere le vacanze estive in Svizzera», ha concluso Berset. La cosa migliore da fare è rinunciare a tutti i viaggi all'estero non urgenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 1 anno fa su tio
Ma questo quando se ne va in vacanza?
Corri 1 anno fa su tio
E più facile ingannare la gente, che convincerla di essere stata ingannata (Mark Twain).
Nmemo 1 anno fa su tio
Qualche millennio fa un molto più celebre Ponzio Pilato si comporta in modo analogo. Cambia la forma, mai la sostanza …
Corri 1 anno fa su tio
Caro Berset, sicuramente ha delle fonti per dire che ci sarà una seconda ondata. Poi nel mio pensiero dell’app Covid, non sarebbe anche un app-test 5G ? Così il controllo ancora più stretto e libertà e privacy bye bye
spank77 1 anno fa su tio
@Corri Non si dice che ci sarà….si dice SE le regole non vengono applicate allora PROPABILMENTE il rischio di una seconda ondata è reale.
TI.CH 1 anno fa su tio
Possibile che sia così difficile rispettare le regole anche se restringono la libertà del singolo? Questo denota una buona dose di irriverenza nel confronto degli altri, e un grande menefreghismo. Quando poi dovremo richiudere tutto di nuovo dopo e si deve stare a casa senza lavoro aumenterà ancor di più la disoccupazione e ancor più famiglie saranno in grande difficoltà. Dopo ci gratteremo, ma sarà tardi. Guardate nelle altre nazioni cosa succede.
fgreto 1 anno fa su tio
Obbligatoria e solo la cassa malati ...e io pago troppo presto caro Berset si poteva aspettare fino a giugno ora vediamo cosa succede..
tip75 1 anno fa su tio
obbligate le mascherine nei luoghi pubblici e chiusi e sui mezzi pubblici e portare le distanze almeno come prima, altrimenti non ci arriviamo a settembre
tip75 1 anno fa su tio
le autorità sono pronte...sono ridicoli.prima ci ammucchiano poi scaricano la responsabilità sul senso civico
Zarco 1 anno fa su tio
io rispetto le regole , se proprio qualcuno dovesse ammalarsi , che sia chi se ne frega ....
spank77 1 anno fa su tio
Caro Berset..ormai è tardi… I comportamenti riluttanti verso le regole di prevezione sono il risultato di una comunicazione confusa e non esatta, fatta nel corso dei mesi. Il messaggio finale per troppe persone è che il virus è come quello dell'influenza stagionale (per alcuni meno pericoloso) e che deve fare il suo corso. Nei prossimi giorni "grazie" al caso in Germania dove oltre 1000 persone sono state infettate dal Virus potremo sapere la vera "pericolosità" ovvero quanti ricoveri avverranno (visto che sono tutti teoreticamente apparteneneti alla categoria non a rischio) . Questo fra una decina di giorni al massimo Quindi non resta che sperare che il virus se ne vada via da solo o che subisca delle mutazioni a discapito della sua virulenza.
spank77 1 anno fa su tio
Caro Berset..ormai è tardi… I comportamenti riluttanti verso le regole di prevezione sono il risultato di una comunicazione confusa e non esatta, fatta nel corso dei mesi. Il messaggio finale per troppe persone è che il virus è come quello dell'influenza stagionale (per alcuni meno pericoloso) e che deve fare il suo corso. Nei prossimi giorni "grazie" al caso in Germania dove oltre 1000 persone sono state infettate dal Virus potremo sapere la vera "pericolosità" ovvero quanti ricoveri avverranno (visto che sono tutti teoreticamente apparteneneti alla categoria non a rischio) . Questo fra una decina di giorni al massimo Quindi non resta che sperare che il virus se ne vada via da solo o che subisca delle mutazioni a discapito della sua virulenza.
seo56 1 anno fa su tio
Se avete tolto le contravvenzioni...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-26 05:29:06 | 91.208.130.86