keystone
GRIGIONI
19.07.2018 - 12:040

St. Moritz: nuova casa di cura entro 4 anni

La struttura "Du Lac" avrà 60 posti. Quattordici i progetti presentati

ST. MORITZ - Entro quattro anni St. Moritz avrà la sua nuova casa di cura con 60 posti letto. A vincere il concorso bandito ad agosto 2017 dai Comuni di St. Moritz, Silvaplana e Sils è il progetto "Esplanade". I punti forti: l'attenzione data al concetto di cura, gli aspetti architettonici e urbanistici, ma anche la sostenibilità, l'aspetto energetico e i costi.

Così Regula Degiacomi, presidente della commissione giudicatrice, motiva la scelta del progetto sulle colonne del giornale locale "Engadiner Post". Il concorso invitava a presentare proposte per la nuova casa di riposo "Du Lac" che prevedessero 60 posti letto e che offrissero un'atmosfera piacevole per gli abitanti, attraverso la presenza di una sala di ricreazione e intrattenimento ed una zona adibita al movimento. Altro criterio richiesto era la garanzia di un'efficiente organizzazione per le attività lavorative.

In totale sono stati presentati 14 progetti. Quello vincitore appartiene a un team composto da diversi studi: gli architetti Mierta & Kurt Lazzarini di Samedan insieme allo studio di architettura Bob Gysin+Partner BGP, ASP Landschaftsarchitekten e lo studio di ingegneria Basler & Hofmann, tutti e tre di Zurigo.

L'aspetto urbanistico, spiega Kurt Lazzarini sul giornale engadinese, ha giocato un ruolo importante nella stesura del progetto. Particolarmente convincente è risultata la connessione a St. Moritz Bad e alla vita del paese con i suoi luoghi d'incontro e le sue possibilità di fare acquisti, spiega Degiacomi, «in modo che gli ospiti del centro che non hanno problemi di mobilità possano partecipare».

Ai 60 letti a St. Moritz si aggiungono gli altri 60 di Samedan per un totale di 120. Entro il 2022 infatti, oltre la realizzazione del centro Du Lac di St. Moritz, è previsto il rinnovo e l'ampliamento della casa di riposo di Promulins a Samedan. Resta tuttavia in dubbio se anche 120 posti letto non siano al di sotto del bisogno. Secondo Lazzarini si potrebbe aggiungere un piano all'edificio, soluzione con costi contenuti.

L'obiettivo è di sottoporre il progetto a votazione popolare in autunno inoltrato e quindi cominciare quanto prima con la realizzazione in modo da rendere possibile l'apertura del centro entro 4 anni.

In base al costo medio di un posto letto nel cantone, ovvero tra 300mila e 500mila franchi, spiega Degiacomi, si può prevedere un costo tra 25 e 30 milioni di franchi per il progetto Du Lac. Tuttavia, precisa, allo stadio attuale non si possono fare calcoli concreti e realistici per quanto concerne le spese.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-27 22:40:42 | 91.208.130.86