Fotolia
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Gli accompagnatori in montagna uniti sotto un unico tetto
Asam e Asgm si sono fuse creando così un'associazione ombrello per la professione, la presidente: «Segnale di autorevolezza»
GRIGIONI
7 ore
Dramma sulle piste, grave una bimba: «Bisogna adeguare sempre la velocità»
L'incidente avvenuto sabato ad Arosa riapre il dibattito sui baby-sciatori travolti dagli adulti, l'esperto: «Divieti e limiti non servono»
BASILEA CITTÀ
7 ore
L'identikit del serial-killer svizzero: uomo, adulto, incensurato e sposato
Lo hanno stilato degli esperti basilesi che hanno preso in considerazione 33 assassini plurimi, e i risultati sono davvero sorprendenti
URI
11 ore
Colpo di sonno sull’A2, si ribalta con il furgoncino
Illeso il conducente ma i danni sono notevoli: circa 20mila franchi
SVIZZERA
12 ore
L'onda verde non travolge gli Stati
I ballottaggi di oggi - con la sola eccezione del Ticino - si sono svolti all'insegna della stabilità
ZURIGO
13 ore
Il secondo seggio sulla Limmat va a Noser
Il liberale radicale ha ottenuto 185'276 voti contro i 116'594 andati alla sfidante ecologista Marionna Schlatter
BERNA
14 ore
Stöckli riconfermato, entra Salzmann
Il "senatore" socialista e il candidato UDC hanno vinto il secondo turno nel canton Berna
SAN GALLO
14 ore
Riconfermati i due senatori uscenti
Benedikt Würth (PPD) e Paul Rechsteiner (PS) sono stati riconfermati oggi nel ballottaggio per l'assegnazione dei due seggi di San Gallo alla Camera dei Cantoni
SAN GALLO
14 ore
Casse malati, aumenta il contributo minimo
Oltre il 78% dei cittadini ha approvato la modifica della legge cantonale sull'assicurazione malattia in votazione oggi
ZUGO
15 ore
Il Plr difende il suo seggio
Matthias Michel si è facilmente imposto sul consigliere di Stato in carica Heinz Tännler (UDC)
SCIAFFUSA
15 ore
Vento a favore per il Parco naturale regionale
Le urne hanno approvato la legge che ne regola il finanziamento
SVIZZERA
16 ore
Verso gli Stati: parziali e proiezioni
I risultati del secondo turni nei cantoni di Zurigo, San Gallo, Soletta, Berna e Zugo
SVIZZERA
17 ore
Traduzioni, a Palazzo federale si pensa ai robot
La Confederazione ha lanciato un progetto pilota. Il potenziale di risparmio è notevole, ma resta il problema della sicurezza dei dati
SVIZZERA
17 ore
L'ex ceo della Posta Susanne Ruoff è passata ad Ascom
Sarà membro esterno di un gruppo di lavoro incaricato di accelerare la trasformazione del gruppo tecnologico zughese
GRIGIONI
17 ore
Nei Grigioni toccato il record: 71 cm a Müstair
Bisogna andare indietro fino al novembre del 1959 quando la nevicata di novembre si fermò a 65 centimetri
GRIGIONI
18 ore
Troppa neve, chiusa la linea del Bernina
Fra le località grigionesi di Pontresina e Poschiavo circolano autobus sostitutivi
SVIZZERA
19 ore
I Mondiali di fondue attirano 120 partecipanti
L'evento è giunto alla terza edizione ma per la prima volta è stato spalmato su tre giorni
GRIGIONI
20 ore
Scontro sugli sci, grave una bambina di cinque anni
L'incidente è avvenuto sulle piste di Arosa e ha coinvolto anche un 57enne
SVIZZERA
20 ore
«Voglio restare agli affari esteri altri 10 anni»
Un cambio di dipartimento non è nei pensieri di Ignazio Cassis, ma nemmeno (a suo dire) in seno all'esecutivo federale. Ma il fatto di essere ticinese lo sfavorisce
SVIZZERA
1 gior
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
1 gior
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
1 gior
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
1 gior
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
VALLESE
1 gior
Si ribalta con l'auto, 54enne perde la vita
L'uomo ha perso il controllo del proprio veicolo percorrendo una lunga curva a sinistra a Grône
BERNA
1 gior
Incidente nella notte, morto un 65enne
L'uomo, forse a causa di un malore, ha perso il controllo della propria vettura scontrandosi dapprima contro il guardrail e poi con dei veicoli parcheggiati
SVIZZERA
1 gior
Presidenza del Nazionale, nel 2022 toccherà ai Verdi
È quanto hanno deciso ieri i capigruppo in Parlamento dei differenti partiti. Saranno i popolari-democratici a saltare il turno
SVIZZERA
06.09.2017 - 17:510
Aggiornamento : 18:19

Sesso in cambio di regali: giovani meno libertini del previsto

Benché sia una paura diffusa tra i genitori, concedersi per ottenere vantaggi è una pratica stigmatizzata dai giovani svizzeri

FRIBURGO - Rapporti sessuali in cambio di denaro, telefonini o altri vantaggi? È una pratica tra giovani che preoccupa gli adulti, in particolare i genitori e i professionisti attivi nei settori della salute e del sociale. Ma è meno diffusa del previsto: la maggior parte dei giovani afferma infatti di non aver mai sperimentato le cosiddette transazioni sessuali. E ne ha una rappresentazione negativa, associandole a «pratiche marginalizzate e stigmatizzate come la prostituzione, le droghe e la pornografia». Le transazioni sessuali sono comunque un’esperienza diffusa. Tuttavia le norme di genere, oltre all'importante stigmatizzazione sociale di cui è oggetto questo tipo di pratica e all'onnipresenza dello «spettro della puttana», possono ergersi come un ostacolo di fronte alla volontà dei giovani di parlarne e di richiedere l'aiuto e il sostegno di cui avrebbero bisogno.

È quanto emerge dallo studio “Sessualità e transazioni sessuali tra giovani in Svizzera”, condotto tra il 2015 e il 2017 da un gruppo di ricercatori della Scuola universitaria professionale di lavoro sociale di Friborgo su incarico della fondazione Oak e presentato oggi nel corso di una conferenza stampa. In un sondaggio sono state raccolte le risposte di 6’500 giovani tra i 14 e i 25 anni.

Necessità di denaro - Soffermandosi su quella fetta di giovani già pratica di scambi sessuali, lo studio rileva i principali motivi alla base dell’esperienza. Innanzi tutto si parla di “logica professionale”, ossia della necessità di denaro, per esempio da parte di studenti o disoccupati: la prestazione sessuale appare come un’occasione per guadagnare qualcosa. Una logica, questa, che rimanda alla “prostituzione” e che spinge pertanto i giovani a distanziarsi, «sia nascondendo le loro attività sia mettendo in evidenza gli altri vantaggi al posto del beneficio economico». E infatti «la maggioranza rifiuta, talvolta con veemenza, il fatto di ricevere denaro, poiché ricorda troppo la prostituzione, collegata a sentimenti di vergogna, “sporcizia” e mancanza di rispetto, sia nei giovani uomini sia nelle giovani donne».

Sentirsi in debito - Poi c’è chi sceglie la transazione sessuale per sdebitarsi. Una motivazione, questa, che si rileva soprattutto tra le ragazze e nell’ambito di relazioni eterosessuali. Molti intervistati spiegano, infatti, di aver acconsentito a esperienze sessuali «per sdebitarsi con un uomo che ha pagato loro da bere, una cena o li/le ha ospitati/e dopo una serata in discoteca, per esempio».

Riconoscimento - Una terza motivazione è il «riconoscimento da parte degli altri e soprattutto dei propri pari»: in questo contesto le transazioni sessuali vanno considerate non tanto da una prospettiva di assenza di pudore o di limiti, quanto iscritte in un rapporto di presentazione di sé nel quadro di un percorso più ampio di costruzione identitaria.

Sostegno necessario - Le transazioni sono vissute molto diversamente da una persona all'altra. Nella maggior parte dei casi si tratta di scambi costruttivi tra giovani che fanno esperimenti con l’intimità e la sessualità sui modi della seduzione, del gioco, della ricerca di riconoscimento o della fiducia reciproca. Per contro, in una minoranza delle testimonianze le transazioni sono legate a situazioni di pressione, di dominazione o di abuso, che non devono assolutamente essere banalizzate e richiedono un sostegno da parte degli adulti.

Commenti
 
DfG 2 anni fa su tio
Peccato che ai miei tempi era molto meno facile.
aquila bianca 2 anni fa su tio
@DfG Da che mondo è mondo, penso siano cambiati solo i termini..... è sempre esistito ed esisterà per sempre... ;xD Volendo lo potremmo classificare nella categoria; baratto... ;-))))))))))) Tu mi dai/fai, qualcosa, e di contro; io ti ripago in natura....;o) ...... non con pomodori o carote neh.... Ora ci si scandalizza perché si tratta di giovani, ma vi sono adulti che per arrotondare e poter sfoggiare il must delle griffe, praticano il lavoro del telefono erotico e altre attività affini .... Personalmente, non mi scandalizzo più facilmente, se ne vedono e se ne sentono di ogni, perciò questo articolo un po' "pasticciato nel suo insieme", non mi tange più di tanto. Buon pomeriggio, ciaooo ;-)
F.Netri 2 anni fa su tio
@aquila bianca Sotto questo profilo, si può quasi dire che la Natura abbia avuto un atteggiamento discriminatorio, favorendo inequivocabilmente la donna. :-))
aquila bianca 2 anni fa su tio
@F.Netri Tu dici ?? Pensi che nell'antichità non esistessero già i gigolò che consci della propria bellezza/virtù, esercitavano un certo potere tanto da essere retribuiti o elevati nei ranghi della società... ?? Se definiamo la "vendita" del proprio corpo come il mestiere più vecchio del mondo, io ci metterei anche il genere maschile. Ovviamente non palesato, ma ben nascosto sotto mentite spoglie. Beh, al giorno d'oggi, sembra ci sia un'inversione degli interessi a pagamento, le donne sono ancora in maggioranza (in apparenza), ma la richiesta di uomini per certi incontri, non penso debba spiegartela io.... ;o) Buon pomeriggio Netri ;-)
F.Netri 2 anni fa su tio
@aquila bianca Sì, lo dico. :-)) Nonostante il fatto che anche gli uomini possano usare il proprio corpo, quello che non è paragonabile è la grandezza del mercato a disposizione. Le donne hanno sempre avuto, e sempre avranno, un mercato sterminato a disposizione, rispetto agli uomini. Questa discriminazione è stata creata dalla Natura. Buon pomeriggio anche a te. :-))
Georgij Karavaev 2 anni fa su fb
Utile ed allo stesso tempo divertente ??
Laureano Lesnini 2 anni fa su fb
Bah, ste notizie basate su supposozioni sono davvero stupide, infangano solo le persone ingiustamente. Ogni tanto sarò crudele, ma per scrivere certi articoli per degradare le altre generazioni, forse è spararsi in bocca.
Andrea Pascoal 2 anni fa su fb
Se mi arrivasse a casa con qualcosa che nn ho comprato io ....mi deve espiegare molto bene...e nn acetto la scusa che: comprato con la mia pagueta!...so fare 2+2
Agim Merije Arslani 2 anni fa su fb
La gioventù di oggi è uno schifo poveri genitori ci vuole come una volta che appena ti comportavi male o se ti azzardavi rispondere al genitore la dentiera ti rifacevano i genitori si dovrebbero svegliare un po' di più e farsi rispettare.........
Marzio Fontebasso 2 anni fa su fb
?????? Aicha Fontebasso ?????
Marcelo Da Costa 2 anni fa su fb
Eh sì perché lo confessano anche secondo voi. Ma per piacere.
Papy Krishnasamy 2 anni fa su fb
Questa mondo di donne non si portabile
Mi Pa 2 anni fa su fb
??
SosPettOso 2 anni fa su tio
Di fatto tutti negano per lo «spettro della puttana», ma poi chi per necessità di denaro, chi per sdebitarsi o per "scambi costruttivi"...
bobà 2 anni fa su tio
@SosPettOso sei troppo sospettoso
Barbara Prestigiacomo 2 anni fa su fb
Che tristezza non sanno più cosa sono le cose importanti della vita
Stefano Casalinuovo 2 anni fa su fb
L'articolo dice il contrario, che i giovani non sono propensi
Mi Pa 2 anni fa su fb
Infatti ? leggere no?
Nunzia Conte Iorio 2 anni fa su fb
? già 30 fa una che lavorava con me. Si. pagava le vacanze.alle Maldive che zo....la
Mi Pa 2 anni fa su fb
Anche io ne conosco una che ha fatto carriera diventando capo filiale non certo per meriti professionali... il direttore l'ha promossa per altro, e qui mi fermo.?
Svizzeraefieradiesserlo 2 anni fa su tio
Infatti sono gli adulti che usano questo metodo.
Stephan Kesslinger 2 anni fa su fb
La principale preoccupazione dei genitori è che i figli si prostituiscano? ??? Ma dove li prendete certi temi?
Fabio Poncioni 2 anni fa su fb
Si preoccupano si perché c'è il pericolo che ci facciano l'abitudine e poi diventano politici
Stephan Kesslinger 2 anni fa su fb
?????? oddio svengo!
Mi Pa 2 anni fa su fb
Dovremmo quindi pensare che tutti i giovani con iPhone da 1'000 e passa franchi....?? no dai ????
Francesco Gulizia 2 anni fa su fb
Povera gioventù quando le famiglie non sono unite spesso succede questo.
Lucrezia Novelli 2 anni fa su fb
ci sono famiglie unitissime dove succede lo stesso.
Stefano Casalinuovo 2 anni fa su fb
L'articolo dice il contrario, che i giovani non sono propensi
Mi Pa 2 anni fa su fb
A parte che l'articolo dice il contrario (leggere!), ma poi queste cose sono sempre successe...a volte vedi persone che ricoprono cariche al di sopra delle loro capacità o beneficiano di vantaggi senza merito alcuno, le cose sono 2: o politica o altro....
Andrea Ciro Pizzo 2 anni fa su fb
GI 2 anni fa su tio
Una pratica che preoccupa gli adulti ? Non capisco visto che, a mio modesto avviso, sono proprio loro a "far regali".....
bananajoe 2 anni fa su tio
@GI ...in particolare i genitori e i professionisti attivi nei settori della salute e del sociale. La frase continua!
GI 2 anni fa su tio
@bananajoe Grazie per il "completamento"....ci voleva !
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 06:06:58 | 91.208.130.87