Cerca e trova immobili

IL SORPASSO A... DUE RUOTEMarquez nerissimo, futuro in bilico

14.09.23 - 11:02
L’otto volte campione del mondo ancora tradito dalla Honda
Imago
Marquez nerissimo, futuro in bilico
L’otto volte campione del mondo ancora tradito dalla Honda
Continuare con la Casa giapponese o passare alla concorrenza? Lo spagnolo è indeciso.
SPORT: Risultati e classifiche

MISANO ADRIATICO - Lo aspettava Marc. Lo aspettava la Honda. Lo aspettavano tutti. Erano mesi che Marquez indicava quella data, l’11 settembre, come momento cruciale destinato a definire il suo futuro. «Non mi aspetto grandissimi cambiamenti a livello di moto nel test di Misano, ma pretendo una reazione in termini di uomini e progetto. Non voglio più promesse, ma fatti».

Per lungo tempo l’otto volte iridato ha ripetuto questi concetti. E anche se lui per primo sapeva che difficilmente, nel giorno di test al Marco Simoncelli World Circuit, il prototipo 2024 al quale la Honda ha lavorato in questi mesi sarebbe stato un grosso passo avanti rispetto alla moto attuale, sicuramente si aspettava di vedere una certa discontinuità dal presente. Invece, alla fine della giornata, deluso da un mezzo dal comportamento simile alla moto che aveva guidato solo il giorno prima, lo spagnolo ha lasciato la pista con ancora più dubbi e, in mano, una margherita con tre petali da sfogliare.

Il piano A è quello di dare fiducia al colosso di Tokyo che, dopo avere preso sberle a ripetizione, ha promesso una forte reazione. E siccome stiamo parlando della Honda e non di un garagista con la passione delle corse (come quelli che contribuirono a rendere grande la Formula 1 degli Anni ’70 e ’80), ci sono pochi dubbi sul fatto che arriverà il momento in cui tornerà a fare la voce grossa. Lo diceva anche il nugolo di ingegneri giapponesi che lunedì avevano preso d’assalto il box, a testimonianza di come, almeno a livello numerico e di impegno, la HRC stia reagendo. Il punto è: quanto tempo ci vorrà? Accadrà già nel 2025, l’anno dopo o quello dopo ancora? E, quindi, Marquez avrà la voglia di aspettare? Perché la palese insoddisfazione manifestata lunedì pomeriggio, ha ridato fiato alle trombe che nel corso del GP di San Marino parlavano addirittura di una clamorosa rottura. E questo è il piano B: ovvero quello di raggiungere il fratello Alex nel team Gresini, la struttura satellite della Ducati che con l’arrivo dell’iridato farebbe “bingo”. Mossa perfettamente legittima e auspicabile da parte di una squadra che, pagando le moto a Borgo Panigale, ha tutto il diritto di scegliere i piloti. Mossa che, tuttavia, irriterebbe una parte della Ducati, soprattutto se risulteranno vere le voci che parlano di un futuro prossimo, il 2025, che vedrà Marc correre per la KTM. Poter guidare per un anno la moto che sta dominando le ultime stagioni permetterebbe infatti allo spagnolo – che non può più permettersi di perdere troppo tempo – e ai suoi futuri capi di acquisire importanti informazioni sul comportamento e la tecnologia della Desmosedici. Quanto al piano C, coinvolgerebbe ancora Gresini, che potrebbe arrivare a rompere il contratto biennale appena rinnovato con la Ducati per passare assieme a Marc (e ad Alex) alla KTM.

«Tra India e Giappone deciderò cosa fare», ha detto Marquez. Resto, vado, compro. Quale petalo sceglierà?

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

pegis 10 mesi fa su tio
Ritirati, sei finito vali meno di niente.

Marc 10 mesi fa su tio
Direi che per il momento ha quello che si merita… stia pure lì a rodersi un po’ di quel fegato…

teamsabotage 10 mesi fa su tio
Per me, dopo Stoner, é il piú gran talento che la MotoGP abbia mai visto, dopo di lui Valentino. Ad ogni modo gli anni passano per tutti e per Marc aspettare il 2025 per, forse avere una Honda competitiva, é troppo. Senza Pedrosa poi Honda ha perso un riferimento per creare rapidamente un prototipo sano su cui lavorare. Alternativa la KTM... o GasGas che tanto quella é.

Righe76 10 mesi fa su tio
Manca il quarto petalo, pensione! Più che guadagnata e ricca! Almeno porta a casa quel poco di salute che resta!

Selvadec 10 mesi fa su tio
Capra , no non sono un suo seguace ,e non ho mai detto che rossi sia uno stinco di sa nto... ma non puoi venirmi a dire che correva senza avversari validi... la gavetta la fatta ancor prima dell'attuale moto gp , con le indimenticabili.... 500 2t, e di avversari validi e b.a.s.t. .... .a.r.d.i fino al midollo ne ha avuti.... biaggi gibernau... e compagia bella.... doco solo che marquez è un gran pilota ma come persona no. è un bimbi viziato punto e basta !

Selvadec 10 mesi fa su tio
onix21 cosè che critico ? se vot tal fo vedè da visin ul carel da la spesa .... diremet sul muson a.s.a.n

ONYX21 10 mesi fa su tio
SELVADEC,,,,,,,,,,, im...picc...aaati,critichi il mondo e secondo me non stai in piedi col carrello dalla migos p...i...r...lll...aaa

Yoebar 10 mesi fa su tio
Forza Dani, hai dimostrato di che pasta sei, non critichi nessuno e di te si parla unicamente perché sei un grande campione con gli attributi, ci sarà chi dice che non hai vinto nessun mondiale in MotoGP, ma non si diventa signori vincendo i mondiali, l’esempio è il bimbo M.

Selvadec 10 mesi fa su tio
8 volte campione... 1 rubata .... x il resto pagliaccio da circo.... gran pilota nessuno gli toglie nulla su questo.... ma x il resto no comment....

Capra 10 mesi fa su tio
Risposta a Selvadec
Selvadec! Sicuramente sarai un seguace di Cle72, Rossi non proprio uno stinco di santo 👍

Capra 10 mesi fa su tio
Risposta a Selvadec
Io ammiro Rossi perché ha fatto crescere in maniera definitiva la moto 🏍️ gp(ho anche suoi gadget vari ) ma vinto 🏆 senza veri avversari! Ora sarebbe uno dei tanti ✊

TeresaBaliresa 10 mesi fa su tio
Che tristezza il popolino che si fa intrattenere dal circo. Distratto dal padrone che banchetta a sue spese.

Capra 10 mesi fa su tio
Con la Ducati, ridiventa fenomeno!
NOTIZIE PIÙ LETTE