Cerca e trova immobili

HCL«Arcobello ancora capitano? Il nuovo staff è libero di decidere»

10.10.22 - 16:01
Hnat Domenichelli è tornato sull'addio di McSorley e le scelte della società: «Ora ripartiamo, siamo con Luca al 100%».
TiPress/archvio
«Arcobello ancora capitano? Il nuovo staff è libero di decidere»
Hnat Domenichelli è tornato sull'addio di McSorley e le scelte della società: «Ora ripartiamo, siamo con Luca al 100%».
«Il cambio di rotta? È vero che in questa stagione avevamo giocato solo 8 partite, ma era qualcosa di più profondo. Sabato ho visto Zanetti segnare il primo gol in NL ed è stato un momento di gioia: sono queste le emozioni che vogliamo riportare in pista».
HOCKEY: Risultati e classifiche

LUGANO - Scelto e fortemente voluto per iniziare un nuovo progetto, Chris McSorley è stato "rigettato" dal Lugano e, solo 18 mesi dopo, è stato comunicato il suo addio a poche ore dal nono turno di campionato. Campionato che, i bianconeri, hanno iniziato in maniera deludente portandosi appresso - per stessa ammissione di Hnat Domenichelli - alcuni “problemi” che venivano da più lontano.

«Mi assumo le mie responsabilità, alla fine ho sbagliato a prendere Chris e mi dispiace perché ho creduto in lui e volevo che le cose andassero meglio - interviene proprio Hnat Domenichelli, GM del Lugano - Già lo scorso anno non era andata molto bene. Pensavamo fosse dovuto agli infortuni, ne abbiamo parlato a lungo durante l’estate e abbiamo cambiato diversi giocatori. Detto questo, come Lugano e come responsabile, quello che conta più di tutto è la maglia e vedere dove siamo in classifica. Temevamo una replica della scorsa stagione e, sentendo anche tanti giocatori che non vedevano soluzioni per svoltare, abbiamo dovuto prendere una decisione. È vero che in questa stagione erano passate solo 8 partite, ma era qualcosa di più profondo».

E così la squadra è stata affidata a Luca Gianinazzi, 29enne che viene dal vivaio bianconero e ha realizzato un sogno.
«Lui voleva diventare professionista e in queste stagioni, con colloqui individuali che facciamo sempre anche con i coach del settore giovanile, siamo sempre stati in contatto. In un primo momento c’era già stata questa idea dopo la partenza di Pelletier nel 2021, ma poi avevamo pensato che fosse ancora un po’ presto. Allora abbiamo scelto di lavorare con Chris per 3 anni e cercare di fare qualcosa di buono, con l’idea che in futuro il prossimo coach sarebbe stato Luca. Adesso, con la squadra che non otteneva risultati e la necessità di cambiare, è stato il primo candidato che ho presentato al CdA. Ho voluto puntare subito su di lui».

Cosa ti ha convinto di Gianinazzi?
«È molto preparato e motivato, sicuro di sé. È giovane, ma sono convinto che farà grandi cose come allenatore. Esce dal vivaio HCL e mi fido di lui, ho voluto dargli una chance. Anche a me nella vita ne hanno date».

Se è vero che McSorley ha fallito e non è riuscito a portare nuova energia a Lugano, lo è anche che tanti giocatori non l’hanno aiutato, con un rendimento nettamente al di sotto delle aspettative. In primis capitan Arcobello (0 punti nelle prime 8 partite). Perché i giocatori non pagano mai?
«Questo non è vero - spiega Domenichelli - Ognuno ha un contratto e, già in passato, ci sono stati giocatori a cui non è stato rinnovato. Ora, con la partenza di Chris e l’arrivo di Luca, gli atleti non sono stati completamente liberati dalle loro responsabilità. C’è una ripartenza e in questi casi spesso cambiano anche dinamiche e line-up. Se a breve, poniamo ad esempio in dicembre, il coach dovesse venire da me per dirmi che un giocatore piuttosto che un altro non lo segue, non sarà lui a pagare».

Domanda diretta: Arcobello merita ancora di portare la “C” sul petto?
«Questa è una domanda che si sta facendo anche il nuovo staff tecnico, che è libero di prendere qualsiasi decisione per il futuro».

Futuro da scrivere, con il club che ha premuto "reset" ripartendo con un nuovo corso. Si può ancora parlare di titolo e grandi obiettivi sul medio termine (3-5 anni)?
«Qui vorrei precisare una cosa. Il titolo è un qualcosa di enorme e come obiettivo sarà sempre parte del Lugano, società che ha una storia vincente. Per questo da una parte è giusto mettersi in bocca questa parola, ma ora bisogna cominciare a lavorare. Dobbiamo ripartire e riportare entusiasmo in pista e nel cuore dei nostri tifosi. Sabato ho visto Zanetti segnare il primo gol in NL ed è stato un momento di gioia. Sono queste le emozioni che vogliamo. Ora però dobbiamo fare un passo alla volta e tornare a giocare da Lugano. Poi, quando accadrà, potremo tornare a parlare di certe cose… ma oggi è “assurdo”».

Dopo questi giorni intensi e delicati, qual è lo stato d’animo di Domenichelli? 
«So che Chris è un buon coach e so che questa è una buona squadra. Sono deluso perché insieme non hanno funzionato e sembra che non abbiano voluto funzionare. In questo mondo e in questo business bisogna però avere una memoria corta… nel senso che bisogna saper andare avanti. Ora era giusto fare questa intervista è toccare alcuni dettagli. In questi giorni è possibile che parlerà anche Chris. Dopodiché però noi dobbiamo guardare avanti».

In estate si è parlato di un ottimo mercato. Siete ancora convinti?
«È troppo presto. Abbiamo giocato meno di dieci partite e ci sono state anche delle assenze. Adesso c’è stato un reset per tutti, poi a fine anno ne riparleremo. Se i risultati non arrivassero nemmeno con Gianinazzi? Vorrebbe dire che non abbiamo giocatori giusti, ma al momento non credo».

COMMENTI
 

Tipp-ex 1 anno fa su tio
Ma dai, tanto di una volta che abbiamo un GM che non ha cercato scuse, che ha detto chiaramente che ha sbagliato LUI a scegliere l'allenatore, che ci ha messo la faccia per scusarsi, noi, o meglio alcuni cosa fanno? Gli danno addosso. La squadra non gira, anzi gioca veramente male, con sprazzi a volta di hockey bello da vedere ma adesso non è il momento di fare processi pubblici. Ora si suda insieme e si lotta insieme, noi dagli spalti e loro sul ghiaccio e altri nelle stanze dei bottoni. Forza Lugano.

Mat78 1 anno fa su tio
Quanti luoghi comuni e quanta supponenza di chi, in modo palese, dimostra di non sapere nulla, ne di cosa chiedevano i giocatori (allenarsi di più e meglio) ne del fatto che ormai si era rotto qualcosa in modo palese nello spogliatoio e continuare sarebbe stato solo consapevole autolesionismo...sono stati fatti errori? Si. È stato ammesso? Si. La decisione di cambiare era, non giusta o sbagliata, ma inevitabile? Si. Fare un commento simpatico o interessante è un conto, sfoggiare la solita becera partigianeria di giudizio è un altro...

Evry 1 anno fa su tio
Siamo stufi di certe scusanti e di pazienza non ne abbiamo più. Dimostrate rispetto verso tutti i sostenitori e abbonati. Smettetela di fare esperienze negative che distruggono tutto! A volte ci sembra che tutto quanto di negativo dimostrato negli ultimi anni sia dato ad unamala gestione e divergenze negli organi del Club: Avanti tutta e premiate i giocatori che contribuiscono ai risultati poositivi e penalizzate quei giocatori che giocano a corrente alternativa! Ora vogliamo vedere risultati e non accettiamo più starnazzate da cortile. Dove è rimasta la vera professionalità ? Spero che il silenzio della Curva Nord vi abbia aperto gli occhi! Forza Lugano ma con il massimo impegno da parte di TUTTI incluso la direzione. Auguri

Tipp-ex 1 anno fa su tio
Risposta a Evry
Scusa Evry, parla per te e per chi conosci. Chi ha fatto sport sa che determinate alchimie non sempre si riescono a creare e magari non si riesce nemmeno a provarci. Il silenzio della Curva Nord? Rispettabile, ma non è che la CURVA NORD è l'HCL, è una parte di essa come lo sono i tifosi "silenti". Poi penalizzare i giocatori che vanno a corrente alternata? Ma davvero pensi che loro stessi sono felici? Sai che se non rendono hanno solo il NON rinnovo del contratto e non è che un giocatore di Hockey abbia mille anni di attività...dai PF non scherzare...

giàgggià 1 anno fa su tio
🎪🎪🎪 inn mè la cūria! Più allenatori emeriti che giocatori! 🙏🏻🙏🏻🙏🏻🙏🏻

cle72 1 anno fa su tio
Stai sereno... Ricordo ancora la frase "sono venuto a Lugano per vincere" 😂😅🤣sarei il prossimo a dover frenare le lacrime davanti alle telecamere. Mercenario!

Evry 1 anno fa su tio
Risposta a cle72
Condivido pienamente.

Ascpis 1 anno fa su tio
Dai bianconeri sota a cu biot adess però!!!

Evry 1 anno fa su tio
Risposta a Ascpis
Incluso tutti mi mebri della direzione e lo Staff.

delo68 1 anno fa su tio
Noi in valle siamo abituati ad inizi di stagione simili, con umiltà e sacrificio si cercava di salvare il salvabile. Ma con una rosa come quella dei cugini, con tante primedonne, non penso sia facile trovare la quadra a breve. Per fortuna ci sarà un derby a breve, di solito vi svegliate, anche questa volta non sia solo un fuoco di paglia. Auguri per un futuro migliore.

UnoQualunque1 1 anno fa su tio
Che incompetenza assurda Hnat! Non conosci quasi nemmeno la tua squadra e parli di vincere il titolo? Luganesi, la capite che puntare a inizio campionato al titolo create uno stress inutile sui giocatori? Forse chi è a capo non sa che significa "step by step". Dai, continuate a spendere che siete prossimi ad una depressione totale, giocatori e staff

Boss 1 anno fa su tio
Risposta a UnoQualunque1
tu e Lombardi continuate ad elemosinare in tutta la svizzera è lacciate fattura non pagate

Ascpis 1 anno fa su tio
Risposta a UnoQualunque1
ma che stress??? sono solo ambizioni... e penso che con una rosa del genere non sia un utopia pensare in grande... però che si meritino la paga dal primo all'ultimo, se no lo ripeto: Giana prendi i tuoi U20 e dagli spazio... Forza Lugano

Tipp-ex 1 anno fa su tio
Risposta a UnoQualunque1
Come si dice...beh detto da UnoQualunque....effettivamente deve essere vero. Fenomeno

Koblet69 1 anno fa su tio
troppe primedonne che rincorrono solo i lauti stipendi che i cugini offrono loro ( unica attrazione)come unico incentivo per stimolarli a venire a Lugano ....

Evry 1 anno fa su tio
Risposta a Koblet69
Per d9i più le primedonne anche se concludono poco e fanno quello che vogliono, sono protette dalla direzione... Forza Lugano ma..........

angie2020 1 anno fa su tio
fra 5 o 6 partite tireremo le somme. Mai mollare.

sergejville 1 anno fa su tio
Non si panica. Son passate 9 partite. Lavorare e restare uniti (tifosi inclusi) poi a Natale il primo bilancio.

Bibo 1 anno fa su tio
Risposta a sergejville
Troppo tardi no? la società ha già panicato (come con Fischer e Kapanen) alla prima difficoltà e dimostrando ancora una volta di non avere pazienza! I bilanci è vero che non si fanno prima di Natale ma vallo a dire alla dirigenza... Come ho già detto nell'altro post spero che non brucino Gianinazzi, non se lo meriterebbe.

blitz65 1 anno fa su tio
....conci bene.... Ma anche Domenichelli deve restare al suo posto ?

viverbene 1 anno fa su tio
Risposta a blitz65
blitz65 bella domanda, di lui no. si parla!
NOTIZIE PIÙ LETTE