Cerca e trova immobili

GERMANIA 2024«Siamo una buona squadra e non dobbiamo nasconderci»

25.06.24 - 16:45
Fabian Rieder si gode il momento dopo la prova con la Germania e il suo passaggio in prestito allo Stoccarda
keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
«Siamo una buona squadra e non dobbiamo nasconderci»
Fabian Rieder si gode il momento dopo la prova con la Germania e il suo passaggio in prestito allo Stoccarda
«Ottima soluzione dopo una stagione complicata e segnata da un infortunio al piede. Italia? Non possiamo dire che non siano i favoriti, ma...».
SPORT: Risultati e classifiche

STOCCARDA - Sono giorni intensi e felici per Fabian Rieder. Prima la prestazione convincente contro la Germania, poi l’annuncio del suo passaggio in prestito dal Rennes allo Stoccarda, club che lo ha fortemente voluto e dove cercherà maggior continuità dopo una stagione complicata in Ligue 1 complice anche un infortunio che lo ha tenuto ai box 2 mesi (15 presenze, 1 gol).

«È difficile spiegare quello che provo, sono davvero felice di aver aiutato la squadra contro la Germania e il giorno dopo è stato annunciato il mio passaggio in Bundesliga: è semplicemente fantastico», spiega ai media il 22enne ex YB. «Avevo detto al mio agente di voler mantenere il focus al 100% sull’Euro e non ricevere troppe informazioni sugli sviluppi di mercato, ma hanno trovato un’ottima soluzione. Parlando con lo Stoccarda e il tecnico Sebastian Hoeness mi hanno fatto capire di puntare molto su di me, anche per questo è stato semplice prendere una decisione e accettare. Voglio ringraziare anche il Rennes per aver reso possibile il prestito. La scorsa stagione non è stata semplice, ma sono diventato più maturo e dinamico. Dopo l’infortunio (frattura del metatarso, ndr) non pensavo di poter prendere parte alla spedizione all’Europeo. Sono grato per la fiducia nei miei confronti. Il mio ruolo in campo? Gioco dove mi mette l’allenatore, questa è una mia grande forza».

Conquistati gli ottavi con la Nati, all’orizzonte c’è il duello con gli Azzurri di Spalletti. «Ci ​​aspettiamo una partita complicata e interessante. Non bisogna assolutamente sottovalutare l’Italia: sono ancora i campioni d’Europa in carica e non possiamo dire che non siano i favoriti. Noi però arriviamo agli ottavi con molta fiducia e ci faremo trovare pronti. Siamo una buona squadra e non dobbiamo nasconderci. Sarà importante portare con noi l'entusiasmo maturato grazie alle partite del girone. Faremo tutto il possibile per vincere il duello».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE