Imago
+21
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
NHL
1 ora
Gioia Hofmann: primo punto in NHL
L'attaccante rossocrociato ha contribuito al successo dei Blue Jackets ottenuto sui Seattle Kraken (2-1 all'overtime).
PARIGI
2 ore
Wanda Nara tradita e arrabbiatissima: è finita con Icardi?
La showgirl argentina ha sfogato la sua rabbia su Instagram.
SERIE A
12 ore
Pazzesca rimonta del Milan
Nell'ultima mezzora di gioco i rossoneri hanno trovato tre volte il gol, con Giroud, Kessie e l'autorete di Gunter
NATIONAL LEAGUE
12 ore
Il Langnau vince ancora, il Friborgo non si ferma più
Weekend da sei punti per i Tigers, mentre i burgundi hanno centrato la nona vittoria di fila.
HCL
12 ore
Weekend buio per il Lugano: il Davos espugna la Cornèr Arena
Intraprendenti ma imprecisi, gli uomini di McSorley hanno ceduto ad un più cinico Davos.
HCAP
12 ore
Un ottimo primo tempo non basta: Ambrì battuto a Berna
Avanti 2-0 dopo 20' (reti di D'Agostini ed Heim), i leventinesi sono stati sconfitti 3-2.
SWISS LEAGUE
13 ore
Due punti per i Rockets
La squadra di Landry si è imposta 2-1 alla Bossard Arena.
SERIE A
14 ore
Simone Inzaghi mastica amaro contro la "sua" Lazio
Accelerata decisiva nel finale dei biancocelesti, vittoriosi 3-1 sui nerazzurri
BASKET
15 ore
La Spinelli Massagno sbanca Ginevra
La squadra di Gubitosa si è imposta 76-64 nella città di Calvino. Decisivo l'ultimo quarto.
MOTOGP
17 ore
Aleix Espargaro non ci sta: «Non ha cervello...»
Il pilota spagnolo ha sferrato un attacco durissimo nei confronti del manager di Deniz Oncu, ovvero Kenan Sofouglu.
NATIONAL LEAGUE
17 ore
Sebastian Wännström firma con l'Ajoie
Viste le numerose assenze, il club romando ha deciso di correre ai ripari
HOCKEY FEMMINILE
18 ore
HC Ladies battute dallo Zurigo
La squadra di Benjamin Rogger è stata sconfitta 3-1.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
11.08.2021 - 07:000
Aggiornamento : 23:10

«Murat Yakin? Credo che di profili migliori ce ne fossero in giro»

Arno Rossini: «Se vai da Lucien Favre non puoi insultarlo offrendogli un contratto brevissimo»

«Siamo partiti male. Quando una dirigenza interpella i giocatori, immediatamente leva potere e credibilità al mister».

MURI - Non Lucien Favre, Joachim Löw o Arsène Wenger e neppure René Weiler o Bernard Challandes. Il nuovo selezionatore della Nazionale è Murat Yakin. Svizzerissimo, preparatissimo, emozionatissimo, il 46enne ha toccato il cielo con un dito quando è arrivata la chiamata dalla Nati. Ma la Nati può, a sua volta, brindare? Ha portato a casa l’uomo giusto per ricominciare dopo il regno di Vlado Petkovic?

«Dobbiamo sperarlo - è intervenuto Arno Rossini - dobbiamo augurarcelo con tutto il cuore».

Risposta che fa trasparire poca convinzione...
«Diciamo che mi aspettavo un altro nome e altre modalità di gestione della trattativa».

Cosa stona nella nomina di Yakin?
«La Nazionale è reduce da un ottimo Europeo e occupa il 13esimo posto nel ranking FIFA. È insomma una realtà importante. Mi sarei quindi aspettato la chiamata di un allenatore importante». 

Murat non lo è?
«Ha avuto una bella carriera da calciatore. E una buona prima parte di carriera da allenatore. Però ora era in Challenge League, in un club che è in parte suo. Poi, lo spero davvero, magari in rossocrociato saprà sorprendere; penso in ogni caso che di profili migliori ce ne fossero in giro. Credo che per noi Yakin abbia l’appeal a suo tempo avuto da Ventura in Italia. Mi auguro vivamente che i risultati siano diversi».

Qualche nome è stato fatto. Magari, semplicemente, l’ASF ha preso dei due di picche.
«E qui siamo alla gestione della trattativa con i candidati: se punti un grande allenatore devi essere pronto a fargli un’offerta irrinunciabile».

Tanti soldi.
«I parametri per convincere un professionista sono tre: soldi, durata del contratto, potere in seno alla Federazione in quanto a gestione delle squadre nazionali. Se non puoi concludere un accordo ricco magari puoi puntare sulla durata. O dare maggiori poteri. Puoi per esempio assicurare al big di turno che avrà la possibilità di portare la sua filosofia di calcio e che avrà il tempo per svilupparla. Qui invece non c’è stato nulla di ciò, anzi il "tempo" è qualcosa di assolutamente stonato».

Il tempo delle qualificazioni al Mondiale.
«E poi vi sorprendete che i grandi abbiano declinato? Se vai da Lucien Favre, che è di gran lunga il migliore in Svizzera, non puoi insultarlo offrendogli un contratto brevissimo. Lui che ha rifiutato Bordeaux e Crystal Palace andava stuzzicato con qualcosa di più. E lo stesso vale per gli altri. C’è poi la questione giocatori, al parere che è stato chiesto».

Non va bene?
«Il selezionatore è il capo. I calciatori sono al suo servizio. Non devono accoglierlo, solo seguire le sue istruzioni. Quando la dirigenza, che sia di una Federazione o di un club, interpella i giocatori, immediatamente leva potere e credibilità al mister. Così siamo partiti male». 

La situazione è quindi poco entusiasmante?
«Proponendo un contratto di un anno, poco più, e interpellando i calciatori, a Muri hanno implicitamente dimostrato di non aver loro, per primi, fiducia in Yakin. Sembra quasi abbiano detto: “prendiamo lui, lo teniamo fino al Mondiale e intanto vediamo se c’è qualcosa di meglio in giro”. Avessero veramente creduto nella scelta fatta avrebbero almeno firmato fino al prossimo Europeo. Qualora i primi risultati dovessero essere negativi, con un accordo lungo solo fino novembre prossimo, quale pensate potrà essere il peso di Murat nello spogliatoio?».

Dall’addio di Petkovic non è passato molto: l’ASF, va detto, ha dovuto muoversi velocemente in vista dei prossimi, imminenti, impegni.
«Vero, ma si è anche fatta trovare totalmente impreparata e si è mossa in maniera goffa, mettendo al timone della barca un capitano che potrebbe presto trovarsi nella tempesta».

Contattata, l’ASF ha tenuto a precisare che a Lucien Favre non è mai stato offerto il posto di selezionatore per la Nazionale maggiore e che i giocatori non sono in nessun momento stati coinvolti nel processo di scelta e ingaggio di Murat Yakin.

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (ALESSANDRO DELLA VALLE)
Guarda tutte le 25 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 10:59:37 | 91.208.130.85