Immobili
Veicoli

SUPER LEAGUEIl Sion non ci sta: i vallesani vogliono impedire la ripresa

03.06.20 - 21:03
Christian Constantin ha chiesto alla COMCO di aprire un'inchiesta contro la SFL per abuso di posizione dominante
Keystone, archivio
Il Sion non ci sta: i vallesani vogliono impedire la ripresa
Christian Constantin ha chiesto alla COMCO di aprire un'inchiesta contro la SFL per abuso di posizione dominante
CALCIO: Risultati e classifiche

Qualche ora dopo aver messo sotto contratto Paolo Tramezzani in qualità di allenatore, il Sion ha reso noto in serata di aver chiesto alla COMCO - la Commissione della concorrenza - l'apertura di un'inchiesta nei confronti della Swiss Football League, per abuso di posizione dominante.

Oltre a questo il numero uno del club Christian Constantin ha richiesto di annullare attraverso un'ingiunzione provvisoria la ripresa del campionato - stabilita lo scorso 29 maggio - nonostante 17 società di Super e Challenge League (su 20!), si erano mostrate a favore di una ripartenza a porte chiuse nel mese di giugno,

La SFL presenterà nei tempi stabiliti dalla COMCO una presa di posizione, anche se la situazione dovrà essere chiarita rapidamente poiché la ripresa è fissata per il prossimo 19 giugno, ovvero tra poco più di due settimane. 

COMMENTI
 
marco17 2 anni fa su tio
Gente come Constantin e Renzetti sono la rovina del calcio: capaci più che altro di cambiare allenatori come di camicia e di blaterare sui media.
Indira69 2 anni fa su tio
Constantin avrà i suoi difetti ma dimostra di essere uno dei pochi che contrasta la massoneria calciofila svizzero tedesca,l'inchesta promossa dai vallesani mette al centro la SFL e l'accusa di "abuso di posizione dominante",cosa tutt'altro che sbagliata vista la pressione svolta per terminare l'attuale campionato.Viene da porsi anche un'altra domanda:l'ultima tranche dei diritti televisivi,non é essenziale per salvare le casse della SFL stessa?
Viperus 2 anni fa su tio
Finalmente qualcuno con le sfere che mette in riga quelli che pensano di comandare il mondo!
F/A-18 2 anni fa su tio
Beh, michele Dotta, con i soldi degli altri è facile ragionare come te, il problema per Constantin è che lui così ci smena più di un milione di franchi perché qualcuno gli ha imposto delle regole nuove ed impreviste, idem vale per Renzetti. Tutto questo è discriminante ed indebolisce chi è già debole. Insomma, anche il gioco del calcio è governato dai soldi, più ne hai e più vinci, se però si esagera il giochino si rompe, ocio.
ofiuco 2 anni fa su tio
Ci perdono tutti non solo Lugano e Sion. Se si giocasse con il pubblico presente non sarebbe contrario. Se non gli va bene ritiri la squadra.
NOTIZIE PIÙ LETTE