Immobili
Veicoli
Niente vaccino, niente esenzione medica, niente… Australia per Djokovic

TENNISNiente vaccino, niente esenzione medica, niente… Australia per Djokovic

29.12.21 - 14:43
Pressioni e interessi, ma Djokovic non può partecipare all'ATP Cup. E per lo Slam...
keystone-sda.ch / STF (DEAN LEWINS)
TENNIS
29.12.21 - 14:43
Niente vaccino, niente esenzione medica, niente… Australia per Djokovic
Pressioni e interessi, ma Djokovic non può partecipare all'ATP Cup. E per lo Slam...
La presenza del campionissimo serbo agli Australian Open è tutt’ora incerta.

SYDNEY - L’ATP Cup, il torneo a squadre che scatterà a Sydney dal prossimo 1. gennaio, non avrà tra i suoi partecipanti Novak Djokovic. Il campionissimo serbo non ha infatti ottenuto l’autorizzazione per soggiornare in un Paese dove - da settimane ormai - vige il divieto di ingresso per i lavoratori che non si sono sottoposti al vaccino per il coronavirus.

Per la categoria dei professionisti del tennis non sono previste eccezioni dunque, per giocare sul suolo australiano, il numero uno al mondo avrebbe solo una via da seguire... In realtà, è qui sta la novità, una scappatoia sembrava essere stata trovata: Nole ha infatti chiesto un’esenzione medica - presentando un documento a comprova della sua incompatibilità con il vaccino - alle autorità del Nuovo Galles del Sud. Questa è però stata negata, sancendo di fatto il divieto di atterraggio a Sydney.

L’ATP Cup non era in realtà il vero obiettivo di Djokovic, che in questa sua partita a poker con l’Australia punta dritto agli Australian Open. La carta dell’esenzione medica sarà giocata anche con lo stato di Victoria, il cui capoluogo - Melbourne - ospiterà il Major tennistico. Pur di poter partecipare al primo Slam dell'anno mantenendo il suo stato di non vaccinato (o presunto tale, ma altrimenti non ci sarebbero stati problemi), Djokovic si è inoltre rivolto all’ATP. Questa, attraverso la Federazione tennistica australiana, sta facendo pressione sulle autorità di Melbourne, divise tra l’enorme posta in gioco e la credibilità di un piano di protezione sanitaria pensato in favore dei cittadini più deboli. 

Una soluzione in extremis in grado di salvare capra e cavoli potrebbe essere l’approvazione di una regola speciale che preveda l’iscrizione allo Slam - a determinate condizioni - anche per i professionisti che non hanno completato il ciclo vaccinale. Di questa però, al momento, l’ufficio del Governatore dello stato di Victoria non vuol neppure sentir parlare.

L’unica certezza, a questo punto, è che con gli Australian Open ormai alle porte (cominceranno il 17 gennaio), tempo per cucire soluzioni su misura addosso a Djokovic ce n’è sempre meno. Una comunicazione ufficiale riguardo alla sua presenza (o assenza) non potrà, per forza di cose, tardare molto.

COMMENTI
 
Blobloblo 6 mesi fa su tio
Ci perdono di più loro!!
Brontolo pensionato 6 mesi fa su tio
Solito teatrino per manipolare e disinformare l'opinione pubblica a scapito dello sfigato di turno. Campionati di calcio e hockey sospesi con squadre in quarantena, tutti vaccinati. Mi chiedo quale sia la strategia giusta vista la situazione attuale. Con il vaccino siamo alla canna del gas.
Ppaa 6 mesi fa su tio
Bravo Nole, non cedere a questi ricatti... che si vaccinino loro, tanto lo vedono tutti chi si sta impestando adesso... e presto dovranno fare anche la quarta, quinta, sesta dose,... a meno che finalmente qualcuno si sveglia e inizia a pensare con la propria testa e non con quella dei media... stiamo a vedere....
Aargauer 6 mesi fa su tio
Ci mancherebbe altro! Bravi agli amici australiani.
Fkevin 6 mesi fa su tio
Lo stimo che ci ha provato. Nazione inutile l'Australia come le altre nazioni che si illudono che il vaccino è la cura. La verità salterà fuori. Ma li sarà troppo tardi. Vedere per credere 🤗🤗🤗🤗
Ilda 6 mesi fa su tio
L’Australia, con tutti i lockdown che ha avuto, ha ragione a non farlo entrare se non è vaccinato, che se ne stia a casa
Alex 6 mesi fa su tio
no vax?no open!
Princi 6 mesi fa su tio
ahahah a ma rid anga ol c.....
Thinks 6 mesi fa su tio
Peccato che molti che trasudano odio, non sanno che ha già fatto la malattia, quindi vaccinato NATURALMENTE, ottimo! Non farti rimbecillire dagli ottusi plurivaccinati ma comunque sempre più terrorizzati dai media!
Bibo 6 mesi fa su tio
Perché chi l'ha fatto è immune? come non lo sono i vaccinati, anche chi è stato malato può rifarlo e contagiare. Le regole ci sono ed è giusto farle rispettare a tutti!
Luca 68 6 mesi fa su tio
trovo giusto,
BlueShark 6 mesi fa su tio
I numeri 1 non sono questi…! Mi dispiace rampollo …!!!
Güglielmo 6 mesi fa su tio
ma beccatela tutta e.dimagrisci 15 chili cafone.... così poi giochi a volano...
Scherpa61 6 mesi fa su tio
Ma chi si crede di essere? Cafone,borioso
Duca72 6 mesi fa su tio
Un girettino in cure intense potrebbe fargli cambiare idea. Giusto emarginarlo.
REBEL 78 6 mesi fa su tio
É N1 in tutto che vi piaccia o no.... Meglior 🎾 di tutti tempi.
Gio58 6 mesi fa su tio
@ REBEL 78. Un grandissimo tennista lo è sicuramente. Se tiene la barra sulla non vaccinazione, senza mezzucci per aggirarne l'obbligo, per me si merita il titolo di più grande di tutti i tempi.
Aargauer 6 mesi fa su tio
😂😂😂
emib53 6 mesi fa su tio
Come sia possibile confrontare un signore del tennis come il nostro Roger con questo zotico?
uriah heep 6 mesi fa su tio
Grande antipatico, come tutta la sua famiglia e il suo staff! Non fa nulla se non partecipa! 😀😀
uriah heep 6 mesi fa su tio
Antipatico, come tutta la sua famiglia e il suo staff. Chissenefrega se non partecipa!!
Bibo 6 mesi fa su tio
Ci mancherebbe che facessero eccezioni x lui, chi è causa dei suoi mali pianga se stesso!
BlueShark 6 mesi fa su tio
Ammalati …cafoncello..!!
BlueShark 6 mesi fa su tio
Molto bene….
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT