CORSA D'ORIENTAMENTO
26.02.2016 - 14:070

Campionati europei di corsa d'orientamento assegnati al Ticino

L'evento è in programma dal 5 al 13 maggio del 2018

BELLINZONA - Dopo il grande successo organizzativo dei Campionati mondiali del 2012 a Losanna, la Federazione internazionale di corsa di orientamento (IOF) ha assegnato l’organizzazione di una prestigiosa manifestazione sportiva alla Svizzera; i Campionati europei assoluti di corsa d’orientamento del 2018 e l’Associazione Sportiva Ticinese (ASTI) è stata incaricata dell’organizzazione.

Gli scorsi importanti appuntamenti internazionali di Corsa d’orientamento (CO) si sono svolti in Svizzera tedesca e in Romandia, per questa occasione il teatro delle gare sarà il Ticino. Le ultime gare internazionali tenutesi in Ticino risalgono al 2005, anno in cui si sono svolti i Campionati mondiali giovanili (JWOC), sempre sotto l’egida dell’ASTI.

Da marzo 2015 il Comitato organizzativo ha elaborato un concetto che prevede gare da sabato 5 a lunedì 13 maggio 2018 nelle maggiori località della Svizzera italiana fra cui Bellinzona, Lugano e Mendrisio.
Il centro gara sarà situato a Cadempino data la posizione centrale rispetto alle zone di gara e facilmente accessibile con i mezzi pubblici.

Per un’intera settimana il Canton Ticino attirerà su di sé l’attenzione mediatica regionale, nazionale ed internazionale. I 300 migliori atleti di una trentina di nazionisaranno presenti per contendersi i titoli europei nelle 5 discipline previste: tre individuali — sprint cittadina, media e lunga distanza nel bosco — e due a squadre — staffetta cittadina mista e staffetta nel bosco —.

Per mantenere informato il pubblico e gli atleti è stato aperto il sito www.eoc2018.ched i canali sui principali social network.

Gli orientisti svizzeri da parecchi anni figurano regolarmente tra gli atleti di successo a livello internazionale. Sia in campo maschile che femminile, essi hanno garantito prestazioni eccellenti e vinto un elevato numero di medaglie in tutti i livelli di competizione. Questi successi hanno richiamato l’attenzione dei media (sia generici che specialistici) per la corsa d’orientamento. Si è così generato un buon interesse da parte del pubblico, fino a pochi anni fa distante da questo sport. Anche il Ticino ha buone possibilità di essere rappresentato a questi campionati europei, grazieall’ottimo livello dei suoi atleti, in particolare Elena Roos fra le donne e Tobia Pezzatifra gli uomini.

Per garantire una folta cornice di pubblico gli organizzatori hanno previsto, accanto alle gare valide per i titoli europei, una 5-Giorni svizzera aperta agli sportivi appassionati di CO negli stessi boschi e nelle stesse arene di gara degli europei. Per gli orientisti amatoriali svizzeri si tratterà del più grande avvenimento orientistico del 2018. Si prevedono 3000 concorrenti al via, dai 10 agli 80 anni di età, provenienti da tutto il mondo.

Alfine di attirare anche l’attenzione dei giovanissimi sull’evento, sarà integrata nella settimana delle gare la tradizionale sfida annuale fra gli istituti scolastici del Cantone,sCOOL Cup, che mobilita ad ogni edizione oltre 1000 allievi.

Essendo la corsa di orientamento uno sport praticato nella natura, gli appassionati sono sempre molto sensibili al rispetto dell’ambiente. I Campionati europei saranno pertanto organizzati riservando una particolare attenzione alla sostenibilità ed all’aspetto ecologico. Già nel 2005 i JWOC in Ticino avevano vinto il premio EcoSport, per l’impegno ecologico.

La manifestazione genererà un notevole indotto per il Canton Ticino. Oltre agli atleti ed agli accompagnatori che soggiorneranno in Ticino e parteciperanno alla settimana di gare, ci saranno squadre nazionali che nei prossimi due anni si recheranno regolarmente in Ticino, per prepararsi alle competizioni, allenandosi nei boschi del Cantone.

L’adeguata preparazione dell’evento di importanza internazionale comporta un elevato impegno, sia dal lato organizzativo, sia a livello finanziario. Questi campionati europei di corsa di orientamento godono del sostegno del Cantone Ticino, di Ticino Turismo, dei Comuni interessati dalle gare, nonché dell’Esercito e della Protezione Civile, che metteranno a disposizione uomini e mezzi a supporto della competizione.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-19 00:28:34 | 91.208.130.85