OMAR WICHTIn Ticino la gente è giunta al limite

05.12.22 - 22:36
Omar Wicht, consigliere comunale di Lugano
Omar Wicht
In Ticino la gente è giunta al limite
Omar Wicht, consigliere comunale di Lugano

Parto dal presupposto che ormai, da oltre un decennio, in Ticino la maggior parte della popolazione è esasperata. Il ceto medio sta scomparendo. A parte una sparuta parte di benestanti (ancor per quanto tempo non si sa), la maggior parte della gente è arrivata allo stremo. Giovani che non vedono un futuro qui in Ticino, ma devono cercarla altrove; oltre Gottardo o in altre nazioni. È normale?

Sempre più famiglie in assistenza, (solo a Lugano nel mese di novembre, 60 nuove richieste di prestazioni assistenziali). Come ho sempre ribadito nei miei articoli, già è una follia, che in un contesto come il nostro (300 mila abitanti), lavorano 78 mila pendolari, oltretutto è arrivata anche la conferma che molti residenti esasperati, scappano dal Ticino per andare a vivere nella vicina penisola e fare i “frontalieri”, una sorta di “presa per i fondelli”.. Ma il nostro governo, reagisce? O dorme sonni tranquilli. Ha capito che abbiamo una popolazione residente, che non sta bene?

Ad aprile 2023, ci sarà un importante appuntamento da non mancare, io non farò parte dei giochi, preferisco “restare coi piedi per terra” nella mia amata Lugano, ma osserverò da spettatore e in questa tornata elettorale, solo chi avrà soluzioni valide per migliorare la qualità di vita dei cittadini ticinesi, andrà il mio sostegno.

COMMENTI
 
Lux Von Alchemy 2 mesi fa su tio
Sempre di più ci sarà chi sceglierà di spostarsi altrove, non illudiamoci, è inevitabile.
Heinz 2 mesi fa su tio
...non ci sono piu le mezze stagioni... si stava meglio quando si stava peggio...non è la temperatura che da fastidio ma l' umidità..
Johnnybravo 2 mesi fa su tio
La gente è giunta al limite anche di sentire sempre la solita tiritera, trita e ritrita... ma in quanto pragmatismo siamo sotto lo ZERO!!!
Mattiatr 2 mesi fa su tio
Ecco tornato l'eroe del nulla, un intero articolo più simile al commento su Facebook che al giornalismo o all'opinionismo serio. Non ha detto niente, due o tre dati a caso che non descrivono niente, un appello lagnoso al governo, come se il consiglio di stato fosse lì per mandato divino. Un politico decente dovrebbe come minimo portare una proposta, in cui si descrivono obbiettivi, risultati ipotizzati ma sopra tutto COSA SI VUOLE FARE! Non hai nulla da dire? Non scrivere un articolo di giornale.
Johnnybravo 2 mesi fa su tio
Pienamente d'accordo... tanta fuffa e sempre la solita! Fumo negl'occhi.
Panoramix il Druido 2 mesi fa su tio
"Pezzo" scritto in un italiano invero imbarazzante, oltretutto...
Mattiatr 2 mesi fa su tio
Panoramix nel mio caso è meglio non criticare troppo l'uso della lingua italiana ;-D
Emib5 2 mesi fa su tio
@Panoramix Grazie per la segnalazione, ho letto di fretta l'articolo pubblicitario e non mi ero accorto dell'uso casuale delle virgole.
Panoramix il Druido 2 mesi fa su tio
@Mattiatr: tu non hai fatto errori, il tuo commento è scritto in un ottimo italiano, le virgole sono messe al posto giusto e il concetto che esprimi è perfettamente comprensibile. 😉
Mattiatr 2 mesi fa su tio
Sì, onestamente mi sono stancato della retorica vuota e fine a sé stessa, come pure dei discorsi da 3° elementare di destra e sinistra. Ho deciso di rispondere violentemente a queste uscite perché sono dannose per tutto il cantone.
Soleluna 2 mesi fa su tio
Non fate altro che lamentarvi .Scrivetelo voi un articolo come si deve.....da quello che scrivete si deduce moltooooo bla..bla...Bravo al giornalista ha scritto semplicemente la situazione di moltissimi ticinesi.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Soleluna, la lamentela è rivolta proprio verso all'assenza di un analisi decente. In primis non è un giornalista ma un consigliere comunale, il ché può dire tutto e nulla. Inoltre si evince dai pochissimi dati, tra l'altro non rilevanti, che l'uomo vuole portare avanti una retorica preconcetta alla quale allega informazioni casuali nel tentativo di giustificarsi. Pensaci bene, la presenza di 60 nuove persone in assistenza a Lugano, come gli attuali 78'000 frontalieri non sono descrittivi della condizione del ticinese medio. Viene volontariamente e magari pure in malafede ignorata tutta una serie di caratteristiche economiche, territoriali e fiscali del cantone Ticino. Io parto sempre dal presupposto che l'interlocutore sia in buona fede, quindi non sto qua a rompere le scatole per partito preso. Però noto negli scritti di Omar l'assenza di una qualsivoglia motivazione nel voler approfondire un tema complesso, sulla quale probabilmente ci si potrebbe fare una tesi di dottorato. Per me è abbastanza facile pensar male visto il periodo pre elettorale, uscite insensate e prive di qualsivoglia utilità mi riportano al periodo degli scandali telefonici di Pronzini, onestamente non lo apprezzo. Poi teh, se è sufficiente dire ''i ticinesi stanno male'', ''ahhh i frontalieri'', ''il tasso di disoccupazione non conta perché ci sono 60 nuove persone in assistenza a Lugano'', ''salveremo la patria, birra e squillo per tutti!'' o altre cose del genere per sostenere un discorso politico allora siamo messi molto male. Allo stato attuale il livello di malessere della popolazione ticinese (pure questa da determinare) sia della medesima scala rispetto a quanto viene sostenuto nei dibattiti pubblici e che le cause siano effettivamente quelle che siamo portati a credere ascoltando i vari politici.
Lux Von Alchemy 2 mesi fa su tio
Pensionati vanno a vivere altrove. Imprenditori Svizzeri e non, se ne vanno. Giovani menti con sogni nel cassetto, cercano spazi creativi all’estero. Attività che creano economia vanno altrove. La forza lavoro frontaliera aumenta anche nel terziario. La burocrazia è divenuta lenta da anni. Contenziosi ed attriti vengono creati da funzionari e rappresentanti delle autorità. Gli ingredienti perfetti per un 6 a 1.
Giulietto 2 mesi fa su tio
Si si certo come no… son trent’anni ormai tra Lega e UDC che raccontano sempre le stesse storielle per racimolare qualche voto in più prima delle elezioni poi spariscono tra aperitivi e inaugurazioni offerte e le cose peggiorano ogni giorno!!!!
Milite Ignoto 2 mesi fa su tio
Ma cucciolo è così ovunque… non è che solo in ticino la classe media sta sparendo😂 questo è un genio, io lo pagherei per scrivere, scrivere e ancora scrivere😂😂 se mi contatti caccio il cash
Panoramix il Druido 2 mesi fa su tio
Ogni volta che questo tizio scrive un temino (articolo sarebbe oggettivamente troppo) un dizionario prende spontaneamente fuoco...
dan007 2 mesi fa su tio
Sostengo Omar, impiego a oltranza di manovalanza frontaliera in più in settori impensabili qualche anno fa a scapito della Swissitude cioè discrezione affidabilità puntualità precisione Svizzera. non chiedono più le 4 lingue obbligatorie come 20 anni fa abbiamo riempito i settori di gente che si spaccia per impiegati modello con tante lacune in più a sentirli parlano male di noi elvetici dicendo che siamo poco competenti. Addirittura frontalieri in ramo bancario, un broker assicurativo che mi chiama con accento napoletano, io che devo lavorare con altri cantoni per garantire la sussistenza scandaloso prima essere Svizzeri era un privilegio oggi un handicap
vulpus 2 mesi fa su tio
Ma la realtà forse è un pò diversa. Le leggi che possono limitare i lavoratori pendolari, dipendono da Berna e non dal Ticino. Da noi abbiamo un partito di governo/opposizione che da anni illude la gente con proclami, ma alla prova dei fatti non ci sono misure serie per favorire " i nos". Gli interessi degli svizzeri con collimano con quelli di un cantone di frontiera come il nostro.
F/A-19 2 mesi fa su tio
Praticamente tra ticinesi e Lombardi non c’è differenza, anzi si, i lombardi che lavorano in Ticino che sono centomila famiglie stanno sicuramente meglio del ticinese medio.
Robi64 2 mesi fa su tio
purtroppo questa é la verità... il ticino é stato svenduto per gli interessi di pochi .... i ticinesi ho sono diventati statali o parastatali, e molti sono andati oltre Alpe o estero ....l' economia privata in mano a frontalieri.... e i politici stanno a guardare....
demon631 2 mesi fa su tio
Sveglia Ticinesi, alle elezioni del 2023 NON PARTECIPATE, io personalmente voto schede bianche, se tutti voi Ticinesi fate come me forse ma dico forse i politici si sveglieranno........ma ci credo poco.
gianca70 2 mesi fa su tio
Non ti preoccupare demon, siamo già in 2, io non vado a votare scheda bianca perché se facessi così perderei comunque il mio tempo prezioso, io proprio me ne frego, mi limito a fare quello che fanno loro con i cittadini Ticinesi.
Meck1970 2 mesi fa su tio
tutti parlano.... ma non cambia mai niente. I politici sono tutti nei consigli d'amministrazione e se ne fregano del popolo Svizzero e Ticinese.
Gimmi 2 mesi fa su tio
Tutto vero,purtroppo!!
gianca70 2 mesi fa su tio
Ciao Meck, toglimi la curiosità, ma tu sei il Santino che penso io. Jenco
Se7en 2 mesi fa su tio
Francamente ne ho piene le scatole di leggere sempre le stesse cose …. è sempre il solito disco rotto. Siamo governati da incapaci che non sanno fare un cerchio con un bicchiere. In 300’000 conosciamo bene la situazione disastrata del Cantone Ticino e non vediamo mai un cambiamento in positivo. Che senso scrivere sempre le stesse cose?Mandiamo a casa l’intero governo Ticinese che percepiscono salari esorbitanti e non fanno mai niente di concreto per il popolo. L’unica cosa che sanno fare bene sono gli aperitivi, gli eventi, presenziare a varie manifestazioni e nulla più …. tanto loro a fine mese ci arrivano senza problemi. Cosa gliene frega a loro se sempre più famiglie sono con tubo del gas in bocca?! 🤮
Yoebar 2 mesi fa su tio
E già, hai detto tante belle verità, ma purtroppo stiamo arrivando in fondo alla scala e senza uno spiraglio per risalire. Fin che è la politica che comanda non vedremo mai un lume in fondo al tunnel.
NOTIZIE PIÙ LETTE