IMAGO / Future Image
Valentina Nappi è a favore di rigide norme anti-Covid sui set porno.
ITALIA
25.08.2021 - 20:300

Valentina Nappi e la sicurezza sanitaria: «Pure nel porno ci sono i no-vax»

«Perché i set non devono essere sicuri?» si chiede la 30enne

«Se non sono tutti vaccinati io sul set non ci vado». È perentoria Valentina Nappi, forse la più celebre pornostar italiana contemporanea, nel prendere posizione sul tema che divide l'opinione pubblica di tutto il mondo.

Intervistata da La Stampa, la 30enne ha spiegato come la pensa sull'argomento pandemia e contagio da coronavirus. «Se fossi un produttore chiederei il Green Pass, perché in caso di contagio dovrei pagare a tutti l'hotel per la quarantena». I set hard non sono diversi da quelli delle altre produzioni cinematografiche, aggiunge: «Parliamo di posti dove ci sono decine di persone, ma perché i set non devono essere sicuri?».

Invece, conclude Nappi - che già nelle scorse settimane aveva richiesto controlli sanitari prima di girare - «pure nel porno ci sono i no-vax».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-28 20:27:57 | 91.208.130.87