keystone
ULTIME NOTIZIE Finanza
PAESI BASSI
1 anno
Panasonic sposta il quartier generale ad Amsterdam
La decisione è stata presa per evitare potenziali noie fiscali dovute all'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea, decisa con il voto sulla Brexit
SVIZZERA
1 anno
Nel 2019 il prezzo dell'elettricità resterà stabile
Lo rivela un sondaggio dell'Aes su 31 fra i principali erogatori
ZURIGO
1 anno
Emmi, utile netto raddoppiato nel primo semestre
ll fatturato è rimasto praticamente stabile a 1,68 miliardi di franchi
STATI UNITI
1 anno
I bitcoin consumano quanto l'Ohio
La richiesta di potenza di calcolo, e quindi di energia, è in continuo aumento
SVIZZERA
1 anno
I farmaci per la pressione con il Valtarsan non sono contaminati
Lo conferma in una nota Swissmedic, dopo un allarme emesso a luglio
IMMAGINI
CANTONE
1 anno
Dal Ticino alla Nuova Zelanda con un "semplice" tagliacarte
Realizzato in plastica eco-friendly da un designer emergente di Mendrisio, verrà distribuito, gratis, nel mondo per sensibilizzare sul rispetto per l'ambiente
ITALIA
1 anno
Scatta l'obbligo di origine per sughi e salse
Il provvedimento è mirato a rafforzare il rapporto tra produttori e trasformatori e a garantire i consumatori dall'inganno dei prodotti coltivati all'estero ed importati
SVIZZERA
1 anno
Manor richiama i falafel, pericolo listeriosi
La Manor ha richiamato il prodotto "8 falafels (pois chiches, carottes & coriandre)" di marca "l'atelier Blini", numero di lotto 182651
SVIZZERA
1 anno
Gli svizzeri amano gli articoli elettronici
La tendenza è ad acquistare prodotti sempre più costosi
EUROPA
1 anno
Ryanair dice basta al trolley gratuito
Dal primo novembre non sarà più possibile viaggiare con un trolley di dimensioni ridotte gratuitamente, neanche imbarcandolo in stiva come avviene invece oggi
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, colloqui «costruttivi e schietti» con Washington
Pechino ha in ogni caso presentato ricorso al WTO nei confronti della misura da 16 miliardi di dollari
BERNA
1 anno
Bolle di sapone pericolose ancora in circolazione
Riscontrata una contaminazione microbiologica con il germe patogeno Pseudomonas aeruginosa
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, tariffe reciproche da 16 miliardi
Le misure, corrispondenti alla seconda tranche voluta dal presidente americano, sono entrate in vigore nelle scorse ore
TICINO/ITALIA
1 anno
«Qui è vietato fallire, ma anche avere successo»
Secondo Francesca Corrado, che ha fondato la prima scuola di fallimento, manca il diritto di sbagliare ma anche quello di considerarsi riusciti se non si "sfonda"
ITALIA/STATI UNITI
1 anno
Le sfide di Manley nel dopo Marchionne
Il nuovo ceo di Fca è chiamato a risolvere il nodo delle attività europee
BERNA
07.09.2017 - 16:560
Aggiornamento : 17:51

Telecomunicazioni, la revisione di legge non piace a tutti

Swisscom la giudica dannosa e inutile mentre i concorrenti sono soddisfatti. Parziale soddisfazione anche per le associazioni consumatori

BERNA - Reazioni contrastanti nei riguardi della revisione di legge sulle telecomunicazioni presentato oggi dal Consiglio federale. Swisscom la giudica dannosa, mentre i suoi concorrenti gongolano. Le associazioni dei consumatori sono parzialmente soddisfatte, mentre l'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM) è critica a causa dell'aumento della regolamentazione.

Swisscom - Per il maggiore operatore elvetico, la revisione della legge sulle telecomunicazioni è dannosa e inutile. Un'ulteriore regolamentazione in questo settore distorce il mercato e mette in pericolo gli importanti investimenti nelle regioni discoste. Con 1,7 miliardi di franchi l'anno, Swisscom è il maggior investitore nella strutture telecom in Svizzera. Secondo l'operatore, vale la pena impegnarsi con importanti investimenti solo se vi è un ritorno economico.

UPC, Sunrise e Salt - Contenti invece della revisione sono i concorrenti di Swisscom sul mercato elvetico delle telecom, secondo cui l'attuale regolamentazione ha finora protetto il gigante blu. Questa revisione di legge consente di allentare l'attuale distorsione del mercato a favore dell'ex regia federale. L'economia e la popolazione non devono insomma essere ostaggio di un operatore monopolistico, specie nelle campagne.

Consumatori - Le maggiori associazioni dei consumatori ritengono che le innovazioni introdotte dal governo nella legge siano un po' vaghe. Anche se alcune richieste di queste associazioni sono state riprese, si potrebbe fare di più per quanto concerne le tariffe roaming o le chiamate pubblicitarie indesiderate. Si chiedono anche miglioramenti a livello di neutralità della rete o dell'obbligo di informazione degli operatori telecom. In generale, le associazioni di consumatori salutano la volontà governativa di favorire la concorrenza.

Unione Svizzera Arti e Mestieri - L'associazione mette in guardia invece dall'eccessiva regolamentazione del settore che a suo parere mette in pericolo l'erogazione di servizi da parte degli operatori con ripercussioni negative sull'economia. La revisione di legge, secondo l'USAM, deve subire una rigida cura dimagrante.

Syndicom - Il sindacato della comunicazione e dei media si rallegra del fatto che il Consiglio federale abbia mantenuto nella legge la protezione delle condizioni di lavoro usuali del settore. Importante anche che sia stata mantenuta la direttiva secondo cui gli operatori devono offrire un numero adeguato di posti di tirocinio. In generale, il sindacato si dice soddisfatto che il governo abbia posto l'accento, anche se in maniera un po' timida, sulla neutralità della rete e della tecnologia: si tratta di un'importante condizione per ogni economia affinché sia mantenuta una certa concorrenzialità nell'era digitale.
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-24 04:52:44 | 91.208.130.85