Immobili
Veicoli

CINAI videogiocatori cinesi non potranno più accedere a Fortnite

02.11.21 - 21:00
Dal 15 novembre Epic Games spegnerà i suoi server nazionali
ARCHIVIO KEYSTONE
I videogiocatori cinesi non potranno più accedere a Fortnite
Dal 15 novembre Epic Games spegnerà i suoi server nazionali

PECHINO - Giocare a Fortnite non sarà presto più possibile per gli utenti cinesi. «Il 15 novembre alle ore 11 spegneremo i server di gioco e i giocatori non si potranno più connettere» a quello che è il videogame online più popolare al mondo.

Lo ha spiegato la società creatrice del gioco, Epic Games. Già da ieri non vengono più accettate nuove iscrizioni dalla Cina. La versione nazionale del gioco - che non è mai stato approvato ufficialmente da Pechino - aveva il nome di Fortress Night e alcune differenze rispetto a quella internazionale, ad esempio il divieto di alcuni contenuti.

Fortnite è, probabilmente, l'ultima vittima delle nuove restrizioni d'uso legate ai videogame e imposte dal governo cinese. Com'è noto, si tratta di un massimo di tre ore a settimana per i minori di 18 anni. Ma ci sarebbe anche un problema economico. Il gioco si può scaricare gratuitamente, ma Epic Games guadagna tramite gli acquisti all'interno della app. Questo, però, non era possibile proprio a causa del mancato riconoscimento ufficiale governativo.

NOTIZIE PIÙ LETTE