Immobili
Veicoli

MONDOLa recessione sarà «come quella della crisi finanziaria o peggio»

23.03.20 - 18:42
Lo ha dichiarato la direttrice generale del Fondo monetario internazionale Kristalina Georgieva
KEYSTONE
Fonte Ats Ans
La recessione sarà «come quella della crisi finanziaria o peggio»
Lo ha dichiarato la direttrice generale del Fondo monetario internazionale Kristalina Georgieva

NEW YORK - L'outlook per la crescita mondiale è «negativo» per il 2020: «una recessione come quella della crisi finanziaria o peggio. Ma ci aspettiamo la ripresa nel 2021».

Lo afferma la direttrice generale del Fondo monetario internazionale (Fmi), Kristalina Georgieva. Per centrare l'obiettivo della ripresa è essenziale dare la priorità al contenimento e al rafforzamento dei sistemi sanitari ovunque, aggiunge Georgieva. «L'impatto economico» del coronavirus «è e sarà severo, ma prima si ferma il virus, più veloce e forte sarà la ripresa».

In un comunicato diffuso dell'Fmi al termine della riunione del G20, Georgieva afferma che i «costi umani della pandemia sono già immensi e tutti i paesi devono lavorare insieme per proteggere la gente e limitare i danni economici. Questo è il momento della solidarietà». Il direttore generale dell'Fmi quindi mette in evidenza come le economie avanzate sono in una posizione migliore per rispondere alla crisi mentre diverse economie emergenti si trovano ad affrontare sfide significative. Gli investitori, osserva Georgieva, hanno già rimosso 83 miliardi di dollari dai mercati emergenti dall'inizio della crisi.

L'Fmi «sostiene fortemente le straordinarie misure di bilancio prese già da molti paesi per rafforzare i loro sistemi sanitari e proteggere lavoratori e imprese. Diamo il benvenuto alle decisioni delle maggiori banche centrali di allentare la politica monetaria» ha ribadito Georgieva, sottolineando che questi «sforzi non sono solo nell'interesse dei singoli paesi ma dell'economia globale nel suo complesso. Sarà necessario anche di più, soprattutto sul fronte di bilancio».

COMMENTI
 
sedelin 2 anni fa su tio
tutto creato ad arte e servito sul piatto d'argento, altro che corona!
F/A-18 2 anni fa su tio
Sicuro che tutto è pilotato ad arte, oramai ogni due anni arriva qualche virus a modificare le nostre vite, ora costringono il popolo ad indebitarsi per tenerlo in pugno sempre di più, coi telefonini hanno il controllo delle nostre abitudini, tendenze, idee, spostamenti eccetera, ora ci danno i loro soldi per sopravvivere e decidono circa gli interessi da restituire, la durata del prestito, se eventualmente non rendiamo in modo sufficiente ci chiedono un rientro che equivale a fallimento e via di seguito, il dio denaro governa il mondo, la domanda è se ci sembra questo il mondo che vogliamo?
Mag 2 anni fa su tio
Sicuramente noi no lo vogliamo, ma "loro" si. Gli abbiamo dato il potere e l'accesso alla leve di comando e loro l'hanno usato per loro stessi e i loro "amici intimi"; noi glielo abbiamo permesso e quindi siamo "complici". Il problema è che CONTINUIAMO a lasciarglielo a causa della nostra ignavia! Chi è causa del suo mal ...
Esse 2 anni fa su tio
Vogliono indebitarci tutti
miba 2 anni fa su tio
Attenzione alle dichiarazioni di questi avvoltoi.... In generale (cioè quasi sempre) sono pilotate in funzione dei loro profitti...
Mag 2 anni fa su tio
Se le misure economiche sono elargite solo come prestiti (che significa debiti per anni e anni per chi prende i soldi) allora secondo me la pandemia è "pompata".
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA