Immobili
Veicoli

RUSSIA / UCRAINAVenti di guerra soffiano sull'Ucraina

13.02.22 - 15:10
La tensione resta elevatissima dopo lo stallo tra Putin e Biden. Blinken: «La Russia potrebbe usare un falso pretesto».
AFP
Venti di guerra soffiano sull'Ucraina
La tensione resta elevatissima dopo lo stallo tra Putin e Biden. Blinken: «La Russia potrebbe usare un falso pretesto».
Il cancelliere tedesco volerà domani a Kiev e martedì a Mosca, ribadendo a Putin le «gravi conseguenze» di un'eventuale invasione.

MOSCA / KIEV - Tutto pare ruotare attorno alla parola vento. I venti di guerra, che soffiano in queste ore sull'Ucraina. E le parole al vento; perché con queste sembianze appaiono oggi i lunghi colloqui telefonici intrattenuti ieri tra il presidente russo, Vladimir Putin, e il suo omologo statunitense, Joe Biden.

Una telefonata di un'ora che non è riuscita a smuovere nemmeno di un centimetro lo stallo, lasciando la tensione al massimo. Ma andiamo con ordine. Mosca ha a più riprese negato di avere intenzione di voler invadere l'Ucraina. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov lo ha detto esplicitamente nella giornata di ieri. Al contempo, il Cremlino non ha però spiegato come si coniugano le presunte intenzioni pacifiche con il fatto di aver schierato circa 130mila soldati a ridosso del confine con la vicina Ucraina.

Per il segretario di Stato americano, Anthony Blinken, a Mosca potrebbe bastare una sola "scintilla" per giustificare l'invasione, anche facendo ricorso a un incidente fabbricato ad hoc. Un "casus belli" fatto in casa. «Nessuno dovrebbe sorprendersi se la Russia istigasse una provocazione o un incidente», ha detto Blinken, citato dall'agenzia Tass, «e lo utilizzasse per giustificare un'azione militare pianificata da tempo». E se così dovesse essere, la risposta, ha assicurato il segretario di Stato - facendo eco alle parole che hanno attraversato la linea diretta tra Washington D.C. e Mosca - sarà «rapida e molto dura». E «pesanti conseguenze» saranno pure quelle che il cancelliere tedesco Olaf Scholz prometterà a Putin durante l'incontro previsto martedì nella capitale russa.

Il cancelliere, che domani volerà a Kiev per un incontro con il presidente Volodymyr Zelenskiy, «chiarirà che ogni attacco contro l'Ucraina avrà gravi ripercussioni... e che nessuno dovrebbe sottovalutare la coesione tra l'Unione europea, gli Stati Uniti e il Regno Unito», ha affermato un funzionario tedesco citato dall'agenzia Reuters. «La situazione attuale è già di per sé destabilizzante» ha proseguito, precisando che Scholz ribadirà a Putin che «l'accumulo di truppe» al confine «può essere solamente interpretato come una minaccia».

COMMENTI
 
AleXfed 5 mesi fa su tio
Ma ditemi: é la Russia ad avvicinarsi ai confini degli Stati Uniti, o sono gli Stati Uniti (NATO) ad avvicinarsi ai confini Russi con ogni sorta di armamento? Putin lo sta ripetendo da anni in tutte le salse, la NATO sta continuando ad espandersi verso la Russia, Putin vuole che l’ucraina resto un paese cuscinetto, per tenere una distanza di sicurezza tra la Russia e la nato. La nato/Stati Uniti cosa fanno? Continuano a spingere per annettere la Crimea alla nato. É da anni che Putin che dice che questa é la linea rossa da non passare. Vogliono per forza passare questa linea rossa e dare pure la colpa alla Russia per invadere L’ Ucraina. Ma lasciate le cose come stanno, lasciate questo benedetto cuscinetto, non mettete alle strette la Russia. Putin é stato chiarissimo nelle ultime comunicazioni: in caso di guerra nucleare “non ci saranno vincitori” a buon intenditore, poche parole”. I primi a morire? Ovviamente tutti gli europei, visto che ospitano tutti i sistemi d’arma americani che potrebbero attaccare la Russia é ovvio.
RV50 5 mesi fa su tio
Mi sa che la scintilla la state creando voi Usa parte dell'UE e Nato.... Biden in calo di consensi a casa sua certa di creare tensioni in europa per elevarsi a salvatore della pace.... è lui che invia soldati in Polonia e altre nazioni se li tenga a casa sua che l'america ha già avuto i suoi morti per errori fatti da presidenti come lui... Vietnamm ,Irak, Afganistan . E quando gli Usa e Giappone si permettono di andare a fare manovre militari davanti alla Corea del Nord quelle non sono provocazioni. Io non sono per un comunismo e quindi non parlo per parte ... smettiamola di vedere che gli Americani mettano il naso in tutto il mondo a me risulta che ci siano più soldati Usa sparsi per il mondo che soldati Russi o Cinesi e a quei pecoroni di europeisti cominciamo a salvarci noi l'America non ci manda il gas o il petrolio per le nostre industrie. A da ultimo se i russi volevano invadere Ucraina lo avrebbero già fatto da tempo .
Um999 6 mesi fa su tio
Ok, la Russia avrebbe bisogno di una scusa anche creata ad hoc, ma il sottomarino americano sulle acque Russe??? Che in questo articolo non vi è traccia, sarebbe una scusa? Visioni unilaterali …
S.S.88 6 mesi fa su tio
Allora.. abbiamo fatto vaccinate quasi tutti per salvare più vite possibili.. adesso sti pazzi faranno morire mila e mila persone perché non sanno trovare una soluzione? Non ho parole… no comment
Fkevin 6 mesi fa su tio
Ecco. Noi stiamo ancora qui a parlare di corona? Qui se inizia una guerra toccherà tutta l'Europa. E guarda caso sti ignoranti di ingnoranti di ***** americani, devono sempre mettere il becco e creare casini
coluicheguarda 6 mesi fa su tio
E che vinca il più forte! ;)
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO