keystone-sda.ch / STF (Mark Lennihan)
Mark Zuckerberg non ha convinto le associazioni dei diritti civili che hanno lanciato il boicottaggio di Facebook.
STATI UNITI
08.07.2020 - 07:450

Gli organizzatori del boicottaggio di Facebook bocciano Zuckerberg

In un recente incontro «i leader della società hanno presentato le stesse vecchie argomentazioni»

NEW YORK - Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg non convince le associazioni dei diritti civili, le cui proteste sono alla base della fuga della pubblicità dalla piattaforma.

«Invece d'impegnarsi a sradicare l'odio e la disinformazione da Facebook, i leader della società hanno presentato le stesse vecchie argomentazioni senza venire incontro alle nostre richieste», afferma Jessica Gonzalez, la co-amministratrice delegata di Free Press, che ha partecipato alla conference call con Zuckerberg e la direttrice operativa Sheryl Sandberg.

«Si sono presentati all'incontro aspettandosi» il massimo voto solo per la «partecipazione. La sola partecipazione però non è abbastanza», rincara la dose Rashad Robinson, alla guida di Color of Change.

Molte big hanno iniziato a boicottare Facebook per quella che ritengono la mancata azione del social network sui contenuti di odio e la disinformazione sulla sua piattaforma.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 20:26:34 | 91.208.130.86