Immobili
Veicoli
Scene di guerriglia urbana per il terzo giorno consecutivo nella Svezia meridionale

SVEZIAScene di guerriglia urbana per il terzo giorno consecutivo nella Svezia meridionale

17.04.22 - 13:50
La causa? Lo spostamento della manifestazione del partito anti-Islam Stram Kurs
keystone-sda.ch (Johan Nilsson)
Scene di guerriglia urbana per il terzo giorno consecutivo nella Svezia meridionale
La causa? Lo spostamento della manifestazione del partito anti-Islam Stram Kurs

STOCCOLMA - Nuova notte di disordini nel sud della Svezia: circa 100 persone hanno dato fuoco a veicoli, pneumatici e cassonetti della spazzatura per rappresaglia alla decisione delle autorità di spostare a Malmö una manifestazione programmata dal partito di estrema destra Stram Kurs nella città di Landskrona.

La polizia ha riportato la calma nelle scorse ore. Nonostante la creazione di barricate e il lancio di pietre non si segnalano feriti.

Stram Kurs è un movimento anti-islamico e anti-immigrati il cui leader, l'avvocato danese con passaporto svedese Rasmus Paludan, è intervenuto ieri in un parco centrale di Malmö e ha parlato di fronte ad alcune dozzine di persone. Una contro-dimostrazione è stata dispersa dalla polizia, che ha fatto ricorso allo spray al peperoncino.

Da giovedì le dimostrazioni organizzate da Stram Kurs, come il rogo di un Corano, stanno causando disordini e tensione.

Tre feriti da arma da fuoco - Tre persone sono rimaste ferite da colpi di arma da fuoco nei violenti scontri di oggi in Svezia tra forze dell'ordine e manifestanti che protestavano contro un gruppo di estrema destra che si vanta di aver bruciato il Corano durante i suoi raduni pubblici.

La polizia di Norrkoping ha riferito di avere sparato diversi colpi di avvertimento. "Tre persone sembrano essere state colpite da rimbalzi e sono attualmente in cura in ospedale", ha scritto in una nota. I tre feriti, di cui non si conoscono le condizioni, sono anche "in arresto, sospettati di reato", si precisa.

Questo è il secondo scontro del genere in quattro giorni a Norrköping. La prima volta, una contromanifestazione si era opposta a un raduno del gruppo anti-immigrazione e anti-Islam "Hard Line", guidato dall'estremista Rasmus Paludan. Oggi gli oppositori sono scesi di nuovo in piazza in occasione di un altro appuntamento dell'estrema destra a cui Paludan alla fine ha rinunciato.

A Norrköping, quattro persone sono state arrestate tra i circa 150 partecipanti alla manifestazione, durante la quale, riferisce la polizia, sono state lanciate pietre contro gli agenti e bruciati veicoli.
 
 

NOTIZIE PIÙ LETTE