Immobili
Veicoli
Le proteste contro il rincaro della benzina dilagano
keystone-sda.ch / STR (Vladimir Tretyakov)
+6
KAZAKISTAN
05.01.2022 - 12:170

Le proteste contro il rincaro della benzina dilagano

Proteste in tutto il Paese, ad Almaty è stato assaltato l'ufficio del sindaco

ALMATY - Sono ore di grande caos in Kazakistan, dove il rincaro del prezzo della benzina - con cifre raddoppiate in poche ore - ha scatenato la rabbia della popolazione.

La ex repubblica sovietica è scossa da manifestazioni anche violente che hanno avuto origine nella città di Zhanaozen, nella parte sud-occidentale del paese. Presto i disordini sono arrivati nella ex capitale Almaty, dove la sede del Municipio è stata cinta d'assedio e poi assaltata, secondo le immagini e le informazioni che filtrano dai social e dagli inviati delle agenzie di stampa.

La polizia era intervenuta con granate stordenti, ma senza riuscire a frenare l'impeto della folla, che conterebbe alcune migliaia di persone secondo l'agenzia russa Interfax. Una volta all'interno dell'edificio, i manifestanti avrebbero dato alle fiamme l'ufficio del sindaco. Alcuni di essi si sarebbero impossessati di manganelli e scudi sottratti alla polizia.

Sono quasi 200 i feriti ricoverati negli ospedali, alcuni dei quali in gravi condizioni. Molti di essi sono poliziotti. Si segnalano alcune defezioni tra gli agenti nella città nord-occidentale di Aktobe: ci sarebbero stati dei rifIuti nell'arrestare i dimostranti da parte di esponenti delle forze dell'ordine che avrebbero detto di condividere il loro disagio. Si manifesta anche nell'attuale capitale Nur-Sultan.

Come ha reagito il governo? Proclamando lo stato di emergenza ad Almaty e nella regione di Mangyustan. ll governo ha rassegnato le dimissioni e il premier ad interim è il già vice Alikhan Smailov. Il presidente Kassym-Jomart Tokajev, al potere dal 2019, ha dato la colpa della situazione attuale al ministero dell’Energia e alle grandi compagnie energetiche statali kazake, KazMunayGaz e Qazaqgaz. Nel tentativo di frenare le manifestazioni Tokajev ha ordinato di ristabilire il controllo sui prezzi del carburante e sui beni di prima necessità.

keystone-sda.ch / STR (Vladimir Tretyakov)
Guarda tutte le 10 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-20 13:57:34 | 91.208.130.87