Keystone
POLONIA
23.03.2021 - 14:550

Posta «il presidente è un deficiente» e finisce in tribunale

È successo a uno scrittore polacco abbastanza noto che ha insultato Duda e ora rischia il carcere

VARSAVIA - Aveva trollato sui social il presidente polacco Andrzej Duda chiamandolo un “deficiente”, ora rischia il carcere.

È successo allo scrittore e sceneggiatore televisivo polacco Jakub Żulczyk formalmente accusato e che ora andrà a processo per “oltraggio alle autorità”.

«Penso di essere il primo in assoluto da molto tempo a questa parte a finire in tribunale per una cosa del genere», ha commentato il diretto interessato, sempre sui social.

Żulczyk aveva postato su Facebook: «Adrzej Duda è un deficiente», dopo che il presidente - ultraconservatore e amico di Donald Trump - aveva mostrato alcune riserve sulla vittoria di Joe Biden.

«L'imputato ha pubblicato su un social network un commento nei confronti del presidente considerato come insultante», confermano all'agenzia stampa polacca PAP le autorità, «è stato sentito e si dichiara innocente, sostiene che la sua era semplicemente una critica»

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 07:19:52 | 91.208.130.89