Keystone
UCRAINA
22.05.2020 - 17:080

Una gita al lago finisce nel sangue, 7 morti

Uno degli uomini avrebbe iniziato a sparare con un fucile da caccia in uno scatto d'ira

KIEV - Un uomo è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di aver ucciso a fucilate sette persone che erano in gita per pescare nei pressi di uno stagno nella regione di Zhitomir, in Ucraina nord-occidentale.

Secondo la polizia, ripresa dal Kyiv Post, nove uomini si trovavano sulle rive di un laghetto vicino al villaggio di Novoselitsia dove bevevano e pescavano. Verso l'una di notte però uno di loro avrebbe ucciso con un fucile da caccia due persone che pescavano con lui e avrebbe poi aperto il fuoco contro gli altri sei, che dormivano.

Uno degli altri individui sarebbe però riuscito a scappare rifugiandosi in un bosco, e avrebbe poi avvertito le forze dell'ordine.

Stando al vice ministro dell'Interno ucraino, Anton Gerashchenko, citato dall'agenzia Unian, il presunto assassino, un cacciatore professionista nato nel 1962, avrebbe aperto il fuoco «improvvisamente, in uno scatto d'ira».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-05 17:03:17 | 91.208.130.85