Immobili
Veicoli
Apre oggi il nuovo reparto di terapia intensiva del San Raffaele

ITALIAApre oggi il nuovo reparto di terapia intensiva del San Raffaele

23.03.20 - 09:57
L'opera è stata realizzata grazie alla campagna sostenuta da Chiara Ferragni e Fedez
keystone-sda.ch (MATTEO BAZZI)
Fonte Ats Ans
Apre oggi il nuovo reparto di terapia intensiva del San Raffaele
L'opera è stata realizzata grazie alla campagna sostenuta da Chiara Ferragni e Fedez

MILANO - Entreranno questa mattina i primi pazienti nel nuovo reparto di terapia intensiva costruito dall'ospedale San Raffaele di Milano. La tensostruttura è dotata di 14 posti letto di terapia intensiva ed è stata realizzata in 10 giorni. 

L'opera è stata realizzata grazie alle donazioni raccolte con la campagna lanciata da Chiara Ferragni e dal marito Fedez.

A essere subito ricoverati, secondo quanto si apprende da fonti qualificate, saranno tre malati ricoverati in postazioni di terapia intensiva allestite nel pronto soccorso dell'ospedale. Questi primi tre ingressi serviranno quindi ad 'alleggerire' un po' il carico dell'ospedale.

Non si sa ancora quando e da quale ospedale arriveranno invece gli altri malati. In mattinata dovrebbe passare per una breve visita alla nuova struttura l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera. Nel frattempo, da qualche giorno è iniziata la costruzione di un'altra tensostruttura, adiacente a quella che oggi entra in funzione, che sarà adibita sempre a reparto di terapia intensiva.

Operatori contagiati in Italia - Oggi, l'Istituto superiore di sanità (Iss) italiano ha reso noto che sono 4824 i professionisti sanitari contagiati dal coronavirus in Italia. Una cifra che corrisponde al 9% circa del totale delle persone positive; più che doppia rispetto a quella cinese dello studio pubblicato su JAMA (3,8%).

Materiale dall'Unicef - L'Unicef ha annunciato che, «vista la drammatica situazione, farà arrivare in via eccezionale nei prossimi giorni aiuti all'Italia, in particolare maschere chirurgiche, guanti chirurgici e per test, tute e occhiali protettivi, mascherine, camici e termometri».

NOTIZIE PIÙ LETTE