Cerca e trova immobili
Allarme “tranq dope”: la droga degli zombie dilaga negli Usa

STATI UNITIAllarme “tranq dope”: la droga degli zombie dilaga negli Usa

24.04.23 - 06:30
Gli effetti sui tossicodipendenti - e l’odore nauseabondo delle piaghe che provoca sulla pelle - riportano alla mente i celebri morti viventi
Deposit
Allarme “tranq dope”: la droga degli zombie dilaga negli Usa
Gli effetti sui tossicodipendenti - e l’odore nauseabondo delle piaghe che provoca sulla pelle - riportano alla mente i celebri morti viventi

WASHINGTON D.C. - La chiamano “droga degli zombie”. È una nuova sostanza stupefacente che miscela il potente fentanyl con la xilazina, un farmaco usato dai veterinari come tranquillante per il bestiame. Gli effetti sono devastanti: la droga fa letteralmente marcire la pelle. La xilazina dilaga già in almeno 39 Stati e nel distretto della capitale, Washington D.C. A scendere in campo è ora la Food and Drug Administration che ha appena dichiarato che limiterà le importazioni del sedativo. 

Sulla strada, il nome in codice è "tranq dope", fondendo droga e tranquillanti. L’allerta è altissima. I consumatori sono soggetti a effetti collaterali deleteri che includono anche pustole e chiazze sulla pelle. Molti di loro, purtroppo, rischiano l’amputazione degli arti. Le conseguenze sulle persone di questo mix e l’odore nauseabondo delle piaghe sulla pelle, riportano alla mente gli zombie. “Morti che camminano”, li hanno definiti gli attivisti e i soccorritori impegnati ad assistere i tossicodipendenti.  

Secondo i dati raccolti dalla DEA, l’agenzia federale che combattere il traffico e la distribuzione di droga negli Stati Uniti, i decessi per overdose positivi alla xilazina sono aumentati drasticamente. Anche grazie ai costi limitati della sostanza: per una dose bastano quattro dollari. Un flagello che sta già causando boom di overdose in grandi città come Filadelfia. Pare che ci sia xilazina in oltre il 90% delle partite di droga in quello che è considerato uno dei più grandi mercati di stupefacenti d’America.  

A incupire lo scenario, il fatto che il tranq è resistente al Narcan, ovvero il farmaco comunemente utilizzato per invertire gli effetti di un'overdose. L’irruzione della xilazina ha peggiorato una situazione già drammatica. Da anni gli Stati Uniti sono alle prese con una devastante epidemia legata all’utilizzo di oppioidi. Sul banco degli imputati, l’oppioide sintetico fentanyl. Solo l’anno scorso hanno perso la vita ben 11'0236 persone, in un nuovo drammatico record. Una larga fetta delle vittime aveva meno di quarant’anni.

COMMENTI
 

Nola 10 mesi fa su tio
E' evidente che gli Stati Uniti hanno una loro politica ben precisa che porta anche a queste conseguenze devastanti.

madras 10 mesi fa su tio
Sarà la vostra fine guerrafondai
NOTIZIE PIÙ LETTE