Immobili
Veicoli
In coda per più di 14 ore per l'addio alla regina Elisabetta

REGNO UNITOIn coda per più di 14 ore per l'addio alla regina Elisabetta

16.09.22 - 11:40
Il fiume di persone si snoda per circa 8 chilometri lungo il Tamigi. Stop ai nuovi accessi «per almeno 6 ore»
keystone-sda.ch (OLIVIER HOSLET)
Fonte ats
In coda per più di 14 ore per l'addio alla regina Elisabetta
Il fiume di persone si snoda per circa 8 chilometri lungo il Tamigi. Stop ai nuovi accessi «per almeno 6 ore»

LONDRA - Non s'interrompe la coda chilometrica di sudditi e ammiratori decisi a rendere l'ultimo omaggio al feretro della regina Elisabetta alla Westminster Hall di Londra, dove i resti della sovrana sono esposti da ormai due giorni e vi resteranno per altri due sino al funerale di Stato di lunedì 19. Migliaia e migliaia di persone sono sfilate anche di notte, per la seconda notte consecutiva, mentre al momento la fila si snoda per circa 8 chilometri lungo il Tamigi.

Sarà di «almeno 6 ore» la pausa a qualunque ulteriore accesso alla coda di persone in attesa di rendere omaggio a Londra al feretro della regina Elisabetta: pausa già preannunciata stamane dai responsabili governativi britannici dell'organizzazione degli eventi per l'addio alla sovrana. Lo ha formalizzato in una nota il ministero della Cultura, precisando che la gente in fila ha riempito pure Southwark Park, all'imbocco dell'area predisposta. E che la coda di chi è già in attesa d'entrare a Westminster Hall andrà quindi parzialmente smaltita, prima di poterla riaprire a nuovi arrivi.

I tempi d'attesa superano intanto le 14 ore, mentre non sembra aver avuto echi sugli eventi legati all'addio della regina la notizia dell'accoltellamento di due agenti segnalata stamattina presto nella capitale in quello che sembra essere stato il frutto del raptus di uno squilibrato: fatto avvenuto sempre in pieno centro, ma a distanza di chilometri da Westminster.

Sul fronte degli impegni della famiglia reale, Carlo III è oggi di nuovo in viaggio: atteso con la regina consorte Camilla in Galles - terra di cui ha portato il titolo per decenni come "prince of Wales" e di cui è stato l'unico Windsor a studiare da giovane l'idioma tradizionale - a conclusione del tour in tutte le nazioni del Regno Unito organizzato per condividere il lutto con la varie comunità e formalizzare ovunque (oggi anche a Cardiff) la propria proclamazione formale a sovrano.

In serata, al rientro a Londra, sarà poi protagonista con i fratelli Anna, Andrea e Edoardo di un turno di veglia attorno al catafalco della regina a Westminster Hall: affidato per 15 minuti ai quattro figli di Elisabetta II in alta uniforme militare.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO