Immobili
Veicoli

UNIONE EUROPEAI vaccini "adattati" per le sottovarianti di Omicron? In autunno, non in estate

09.08.22 - 13:45
Accordo tra la Commissione Ue e Moderna per aver accesso alle dosi nel momento di massimo bisogno
keystone-sda.ch (Bagus Indahono)
Fonte Ats Ans
I vaccini "adattati" per le sottovarianti di Omicron? In autunno, non in estate
Accordo tra la Commissione Ue e Moderna per aver accesso alle dosi nel momento di massimo bisogno

BRUXELLES - La Commissione europea e l'azienda Moderna hanno raggiunto un accordo per riprogrammare le consegne dei vaccini contro il Covid-19, originariamente previste in estate, a settembre e nel periodo autunnale/invernale 2022. L'intesa riguarda anche i vaccini adattati alle nuove varianti BA.4 e BA.5 Omicron, in attesa di autorizzazione da parte dell'Agenzia europea del farmaco (Ema).

«Ciò garantirà alle autorità nazionali di avere accesso ai vaccini nel momento in cui ne avranno bisogno per le loro campagne nazionali», annuncia Bruxelles in una nota.

«L'accordo - spiega la Commissione europea - garantisce che, se uno o più vaccini adattati ricevono l'autorizzazione all'immissione in commercio, gli Stati membri possano scegliere di ricevere i vaccini adattati nell'ambito del contratto attuale» e prevede anche la consegna di «ulteriori 15 milioni di dosi» dei vaccini adattati «previa autorizzazione all'immissione in commercio entro tempi che consentirebbero l'uso di queste dosi per le loro campagne di vaccinazione».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO