AFP
ITALIA
01.09.2021 - 06:000
Aggiornamento : 13:15

«Favorisca biglietto e Green pass, prego»

Da oggi, in Italia la certificazione sarà obbligatoria per tutti i trasporti a lunga percorrenza. Regole ed eccezioni.

E in giornata sono previste proteste e manifestazioni all'esterno delle stazioni, con gli "anti-Green pass" che hanno già annunciato di essere sul piede di guerra.

ROMA - «Prego, favorire biglietto e Green pass». Da oggi, senza la certificazione verde non sarà possibile salire su (quasi) nessun mezzo di trasporto a lunga percorrenza che circola sul territorio italiano.

La misura è stata istituita attraverso l'approvazione del decreto legge dello scorso 6 agosto da parte del governo Draghi e resterà in vigore fino al 31 dicembre. Cinque mesi in cui il pass sarà obbligatorio per chiunque voglia prendere un treno ad alta velocità, un Intercity o un Intercity Notte. Non solo, anche per i collegamenti via bus tra due regioni e quelli adibiti a tratte turistiche sarà richiesto il certificato. Non saranno invece inclusi nei "confini" del provvedimento i mezzi delle reti dei trasporti pubblici (metropolitana, treni regionali, tram e autobus) su scala locale e regionale.

Il Green pass sarà inoltre richiesto anche per imbarcarsi su navi, traghetti adibiti al trasporto interregionale - con l'eccezione dei collegamenti sullo stretto di Messina - e sugli aerei che si spostano su tratte nazionali. Ma qualche eccezione c'è. Treni, navi, autobus e aerei saranno infatti accessibili senza l'obbligo del Green pass per i minori di 12 anni, che al momento non possono ancora vaccinarsi, così come per tutti i soggetti esclusi dalla vaccinazione per motivi legati alla salute.

Il timore dei blocchi "no-vax" nelle stazioni
E con l'entrata in vigore del nuovo provvedimento la situazione nella vicina Penisola si annuncia particolarmente calda nelle prossime ore, con la galassia dei "no-vax" e degli "anti-Green pass" che ha già annunciato di essere sul piede di guerra e pronta a "bloccare" le stazioni ferroviarie italiane. «Non ci fanno partire con il treno senza il passaporto schiavitù? Allora non partirà nessuno!» è uno dei tanti proclami che, sin da ieri, risuonano nei gruppi Telegram degli "scettici".

Il "Green pass" italiano

La certificazione verde italiana può essere ottenuta mediante la vaccinazione anti-Covid (viene rilasciata, con validità limitata, anche dopo la prima dose), con l'esito negativo di un tampone antigenico o molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti o con la guarigione dal Covid-19 (con validità per sei mesi).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ZioG. 1 mese fa su tio
ottimo
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-20 23:02:55 | 91.208.130.89