keystone-sda.ch / STF (ANDY RAIN)
La variante Delta potrebbe far posticipare le riaperture nel Regno Unito.
REGNO UNITO
07.06.2021 - 22:000

La variante Delta mette a rischio le riaperture?

La decisione definitiva sarà presa il 14 giugno

LONDRA - La riapertura delle attività, prevista dal 21 giugno nel Regno Unito, dipenderà dai dati della prossima settimana della diffusione della variante Delta, precedentemente nota come "indiana".

Al momento, ha spiegato un portavoce del primo ministro Boris Johnson, non sono previsti rinvii ma questa eventualità non è nemmeno esclusa a priori. Il governo conservatore prenderà una decisione solo dopo la rivalutazione dei dati del contagio.

In discussione c'è il quarto stadio delle riaperture, che prevede la riapertura di club e locali notturni, così come una netta diminuzione delle restrizioni per i grandi eventi, musicali e sportivi. Alcuni esperti, considerando la diffusione della variante Delta (5-6mila contagi al giorno), sarebbero del parere di rimandare il via libera di almeno un paio di settimane, sfruttando l'accelerazione nella campagna vaccinale.

Il ministro della Salute Matt Hancock ha spiegato ieri che il governo si è preso tempo fino a lunedì 14 giugno. Mentre il portavoce governativo ha dichiarato: «Occorrerà guardare con attenzione in particolare ai dati sulle ospedalizzazioni, per stabilire se il nostro eccellente programma di vaccinazioni sarà stato sufficiente a spezzare il legame fra contagi, ricoveri in ospedale e conseguente aumento dei morti».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 09:47:10 | 91.208.130.87