Reuters
UNIONE EUROPEA
23.05.2021 - 12:150

Anche Moderna vuole vaccinare gli adolescenti

È prevista per l'inizio di giugno la presentazione della domanda di autorizzazione nell'Unione europea

PARIGI - La società americana di biotecnologie Moderna presenterà «all'inizio di giugno» una domanda di autorizzazione all'immissione in commercio nell'Unione europea (Ue) per il suo vaccino anti-Covid per i 12-17 anni. Lo ha detto al Journal du dimanche l'amministratore delegato Stéphane Bancel.

Considerando che «entro l'estate tutti gli adulti che desiderano essere vaccinati avranno ricevuto una prima dose», Stéphane Bancel ha stimato che «sarà poi necessario puntare molto rapidamente sugli adolescenti dai 12 ai 17 anni».

Oggi, solo il vaccino Pfizer/BioNTech è autorizzato per i giovani di 16-18 anni in Europa; Pfizer ha anche richiesto l'autorizzazione per i ragazzi tra i 12 e i 16 anni e l'ha già ottenuta negli Stati Uniti.

«L'ideale sarebbe proteggerli entro la fine di agosto. Se non vacciniamo in modo massiccio, non si può escludere il rischio di una quarta ondata», ha aggiunto Stéphane Bancel, che è a capo dell'azienda biotech dal 2011.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 18:41:36 | 91.208.130.89