Deposit
GERMANIA
03.05.2021 - 11:240

Sgominata una rete internazionale con 400mila pedofili

I membri si scambiavano immagini pedopornografiche tramite una piattaforma attiva sul Darknet

Quattro persone - tre gestori del sito e uno dei membri più attivi - sono stati arrestati in Germania e Paraguay

WIESBADEN - Una delle più grandi piattaforme di pornografia minorile a livello internazionale, con circa 400'000 membri, è stata scoperta e sgominata dalla polizia tedesca in collaborazione con l'Europol.

Lo ha annunciato l'Ufficio federale di polizia criminale (BKA), che ha perquisito un totale di sette proprietà nelle regioni di Reno-Westfalia, Baviera e Amburgo, e che ha spiegato di aver arrestato tre persone, accusate di aver gestito da amministratori la piattaforma denominata "Boystown".

Secondo il BKA, i tre principali sospetti sono un uomo di 40 anni del circondario di Paderborn, un 49enne del circondario di Monaco e un 58enne tedesco che ha vissuto in Sud America per diversi anni, e che è stato fermato in Paraguay grazie ad un mandato di cattura internazionale. 

In seguito, le manette sono scattate anche per un quarto cittadino tedesco: un 64enne di Amburgo, che si sarebbe registrato su "Boystown" nel luglio 2019 e avrebbe pubblicato più di 3'500 contributi, diventando uno degli utenti più attivi della piattaforma.

Il sito - hanno poi spiegato gli agenti - era diviso in aree, come un qualunque altro forum, per facilitare l'archiviazione e il recupero del contenuto pedopornografico. Inoltre, tra le immagini e i video condivisi, c'erano anche registrazioni di abusi sessuali, nei casi più gravi anche nei confronti di bambini piccoli.

Oltre all'area del forum, esistevano poi due aree di chat, in cui i membri potevano comunicare tra loro e scambiarsi filmati e immagini di abusi pedopornografici di ragazzi e ragazze.

Per assistere l'Anticrimine tedesco nelle proprie indagini è stata avviata una task force coordinata dall'Europol, alla quale hanno preso parte anche le autorità di polizia di Paesi Bassi, Svezia, Australia, Stati Uniti e Canada.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SteveC 7 mesi fa su tio
Forse la castrazione in pubblico, sul ceppo di legno, aiuterebbe
Ro 7 mesi fa su tio
e che …. schifo e le chiamano condanne queste. TICINO - pena più severa per lux funzionario del DSS - abusi su una giovane - 18 mesi con la condizionale VAUD - abusi su 16enni, 27enne condannato a 38 mesi TICINO - processo per pedofilia: 48enne condannato 5 anni e 8 mesi ZURIGO - abusi e maltrattamenti sulla bimba di 3 anni che curava - 3 anni e mezzo di reclusione SOLETTA - 2 anni e mezzo per un pedofilo recidivo LUCERNA - ne fece la sua schiava sessuale, condannato a 46 mesi di carcere VAUD - abusò di oltre 80 bambini, condannato a 16 anni SAN GALLO - adescava i minori sui social, condannato a 5 anni Zurigo/Argovia - a letto con la studentessa: é ebefilia Fra poco la parola pedofilia verrà soppiantata dall’ebefilia, tanto per proteggere/nascondere questa società di depravati. FRANCIA - ex parroco condannato a 5 anni per atti di pedofilia USA - e alla fine la ciliegina sulla torta arriva da un reverendo: “ la pedofilia non uccide nessuno, l’aborto sì “ TICINO - abusi in strada a paradiso - 69enne su connazionale affetta da debilita mentale VAUD E per terminare 4 anni e mezzo per un trafficanti di minorenni Gli si da il foglio di via a questo verme o lo dobbiamo mantenere ? Sono questi i controlli di chi arriva ? E alla fine la conclusione é che questa pseudo società auto definitasi “ civile “ mostra ancora riguardi a questi elementi. CHE SCHIFO
lollo68 7 mesi fa su tio
Io arresterei pure i 400'000 membri!
ceresade36@gmail.com 7 mesi fa su tio
Speriamo una buona cosa arrestate a queste persone
Ro 7 mesi fa su tio
Non solo facciamo schifo ..... . Solo una “ società “ depravata e per nulla civile e ne tanto meno umana può arrivare a tanto. Non solo facciamo schifo ......
joe69 7 mesi fa su tio
Ben gli sta... ora carcere a vita e buttare via le chiavi, putroppo per questa piaga la cura è quasi impossibile, l'istinto predatorio del pedofilo è fortissimo... 1 su 1000 "guarisce".... dispiace dirlo ma è così... anche la castrazione chimica risolve poco...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 02:27:21 | 91.208.130.87