Nuovo decreto: fino al 15 gennaio niente spostamenti tra regioni
Getty
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
NIGERIA
2 ore
Attacco jihadista, 8 soldati uccisi
È successo nella regione del Borno, nel nord-est della Nigeria
CANADA/CINA
2 ore
Lady Huawei è tornata a casa
La direttrice finanziaria del colosso cinese era stata arrestata nel 2018 in Canada. È stata estradata
STATI UNITI
13 ore
Sgomberati tutti i migranti accampati al confine
Non c'è più nessuno sotto il ponte di Del Rio, alla frontiera messicana
STATI UNITI
13 ore
Linda Evangelista chiede 50 milioni di dollari
La top model vuole essere risarcita per il «disagio emotivo» e per le perdite economiche subite
NUOVA ZELANDA
14 ore
Vai al fast food e ricevi il vaccino
È quanto sta pensando di attuare il governo della Nuova Zelanda, in trattative con KFC
GERMANIA
15 ore
Un testa a testa per la Cancelleria
Scholz:«Sento che la gente vuole una svolta». Merkel nell'ultimo dibattito: «Dovrà essere Laschet»
ITALIA
17 ore
Puigdemont può lasciare la Sardegna
Lo ha detto l'avvocato dell'ex presidente della Catalogna. Non ci sarebbero misure cautelari di alcun genere
NORVEGIA
17 ore
L'abbraccio liberatorio: «Torniamo alla vita normale»
Niente più distanziamento sociale, basta limiti agli eventi. Una decisione possibile «grazie alla campagna vaccinale»
FOTO
SPAGNA
18 ore
«Fenomeni esplosivi», le autorità ordinano di non uscire di casa
È prevista «un'intensa emissione di cenere» dal Cumbre Vieja
GERMANIA
18 ore
«Nessuno sta facendo abbastanza per la crisi climatica»
La giovane attivista si è rivolta ai manifestanti dal palco, esortandoli ad andare a votare
ITALIA
19 ore
Puigdemont torna libero
Resta da prendere una decisione sull'estradizione in Spagna
INDIA
19 ore
Gangster assassinato in tribunale da due killer
Jitender Maan Gogi era comparso in aula per rispondere delle varie accuse a suo carico
PAESI BASSI
21 ore
A 12 anni vince la causa contro il padre No-vax
Il papà non voleva che il figlio si vaccinasse. Il tribunale dà ragione al ragazzo.
AFGHANISTAN
21 ore
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
ITALIA / BELGIO
22 ore
Puigdemont in manette: scatta il ricorso alla Corte Ue
Lo ha annunciato l'avvocato. Si tratta di chiedere la revoca della sospensione dell'immunità parlamentare
GIAPPONE
23 ore
Trova 16mila franchi fra i giornali, ma decide di restituirli
Se nessuno reclamerà i soldi entro tre mesi, l'impiegato nella raccolta della carta potrà tenerseli.
ITALIA
05.01.2021 - 10:580
Aggiornamento : 13:57

Nuovo decreto: fino al 15 gennaio niente spostamenti tra regioni

Il Governo Conte ha annunciato le misure valide fino al 15, quando verrà deciso e applicato un nuovo Dpcm

Per i ticinesi che vogliono recarsi in Italia, dal 6 gennaio non sarà piu necessario il periodo d'isolamento, ma un tampone negativo

ROMA - In Italia sarà vietato spostarsi da una regione all'altra, se non per comprovate esigenze di lavoro o di salute, fino al 15 gennaio.

È una delle misure annunciate oggi durante la presentazione di un decreto provvisorio - per ciò che concerne le misure anti-coronavirus - che sarà in vigore fino al 15 gennaio, data in cui verrà deciso e applicato un nuovo Dpcm.

Per ciò che concerne i ticinesi che vogliono entrare in Italia, dal 6 gennaio non sarà più richiesto effettuare un periodo d'isolamento. Invece, sarà possibile entrare presentando un tampone negativo. Chiaramente, sempre considerando che gli spostamenti verso le zone rosse potranno essere effettuati solo per motivi di lavoro o comprovata necessità.

Le nuove misure, discusse in riunione e presentate in mattinata dal Governo, confermano inoltre la possibilità per gli italiani di spostarsi per fare visita a parenti o amici, ma «verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le 5 e le 22, e nei limiti di due persone» viene spiegato nel decreto. 

La settimana coperta dal decreto-ponte provvisorio sarà inoltre utile per testare il nuovo sistema di valutazione che dividerà il paese in diversi colori, sulla base del rischio epidemiologico.

Oggi e domani - Martedì e mercoledì l'intero Paese è ancora considerato zona rossa, sulla base del decreto programmato per le festività natalizie.

Si potrà uscire di casa soltanto per comprovate esigenze come motivi di lavoro, salute e emergenze. Negozi, bar e ristoranti saranno chiusi.

Il 7 e l'8 gennaio - Giovedì e venerdì, sulla base del nuovo decreto odierno, saranno invece gialli per tutto il paese: spostamenti liberi fino alle 22 quindi, ma solo all’interno della propria regione.

I bar e i ristoranti saranno inoltre aperti fino alle 18, e si potrà accedere anche ai negozi e ai centri commerciali. 

Il 9 e il 10 gennaio - Nel weekend il colore cambierà ancora: arancione per tutta l'Italia.

I ristoranti e i bar dovranno perciò essere chiusi. I negozi, tuttavia, potranno rimanere aperti, così come i parrucchieri e i centri estetici. Ci si potrà muovere dalle 5 alle 22, ma solo con l'autocertificazione. 

Dall'11 al 15 gennaio - A partire da lunedì prossimo le regioni saranno nuovamente suddivise in diverse zone colorate. Per chi si ri troverà colorato di rosso continueranno ad essere applicate restrizioni rigide, con la gente che potrà uscire di casa solo una volta al giorno, e non più di due persone alla volta.

In Italia, le autorità sanitarie hanno finora registrato in totale più di 75'500 decessi e più di 2'166 milioni di infezioni di coronavirus. Per ciò che concerne la campagna di vaccinazione, l'Italia ha somministrato finora circa 179'000 dosi, secondo i dati diffusi questa mattina.

Nuovi criteri per le fasce - Il comitato tecnico scientifico (Cts) ha confermato la revisione dei criteri che indicano l'appartenenza a una fascia specifica. In futuro, saranno nella zona arancione le Regioni che hanno un Rt pari a 1 (al momento è 1,25) e nella zona rossa quelle che sono a 1,25 (mentre ora è 1,50)

Questo a causa dell'evolversi della campagna di vaccinazioni, che necessita di avere delle strutture sanitarie il meno appesantite possibile per potersi svolgere al meglio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Thomseb 8 mesi fa su tio
La storia del tampone negativo c’è da un mese ma nessuno lo fa perché è a pagamento 200 chf a Zurigo a meno che non abbia sintomi
Thomseb 8 mesi fa su tio
Zero controlli in dogana sia italiana che svizzera
Veveve 8 mesi fa su tio
🏀🏐🎾🏐🏀🏐🎾🏐🏀🏐🏐🎾
MrBlack 8 mesi fa su tio
Ancora solo 3 colori? Ero convinto che con l’anno nuovo avrebbero partorito tutto l’arcobaleno, con mille deroghe ed eccezioni. Comunque se qui siamo già stufi con le mezze misure...in Italia hanno pazienza da vendere...
pillola rossa 8 mesi fa su tio
@MrBlack È la "patria" del Vaticano...
demon631 8 mesi fa su tio
Noi Ticinesi non possiamo fare la spesa in Italia, allora mi domando perché gli Italiani possono venire al FOXTown a fare acquisti ? con quale comprovata necessità ? sveglia GdF Svizzere fermateli.....
MrBlack 8 mesi fa su tio
@demon631 E ti lamenti che lasciano qui qualche soldo? Lamentiamoci di chi come te i soldi li porta fuori dalla nostra economia impoverendo il mercato interno.
Bibo 8 mesi fa su tio
@demon631 Forse non ti rendi conto che in Ticino abitano migliaia di italiani pur non essendo domiciliati qui e questi hanno targhe italiane...
Booble63 8 mesi fa su tio
@demon631 Il solito anti taglian.. guarda prima in casa nostra che in fatto di regole e di autonomia cantonale e soprattutto di tassi di contagio siamo messi ben peggio di loro. Però sei il primo che se vi fosse la possibilità varcheresti il confine per fare la spesa e andare in vacanza. w la coerenza. E poi perché c’è l’hai con chi viene a spendere da noi?? Se la nostra economia può trarne vantaggio non vedo problemi visto che potenzialmente infetta molto di più un ticinese che un comasco.
Heinz 8 mesi fa su tio
@Booble63 Dubito che ci siano tanti masochisti che vanno al foxtown a comprare le stesse cose a prezzi piu cari che negli outlet italiani .
Diablo 8 mesi fa su tio
Strega comanda colori.........
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-25 11:39:21 | 91.208.130.89