Keystone
TURCHIA
08.01.2018 - 19:000

Accuse di corruzione: Erdogan querela il capo dell'opposizione

I legali del presidente turco identificano il reato di «offese» al capo dello Stato

ANKARA - Recep Tayyip Erdogan torna a querelare il capo dell'opposizione in Turchia, Kemal Kilcidaroglu. I legali del presidente turco hanno presentato oggi una denuncia nei confronti del leader del socialdemocratico Chp, accusandolo di «offese» al capo dello Stato per aver citato in un comizio di venerdì scorso presunte conversazioni telefoniche tra Erdogan e il figlio Bilal, legate alla Tangentopoli del Bosforo del 2013.

Secondo gli avvocati, le parole di Kilicdaroglu indicano anche una cooperazione con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen, che Ankara accusa di aver orchestrato false inchieste sulla corruzione di membri del governo.

In passato, Erdogan aveva già presentato numerose denunce contro Kilicdaroglu. A novembre, gli aveva chiesto un risarcimento record di 1,5 milioni di lire turche (circa 390 mila franchi) per danni morali per averlo accusato di avere nascosto insieme ai suoi familiari patrimoni milionari in paradisi fiscali all'estero.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
capo
corruzione
opposizione
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-01-19 20:21:37 | 91.208.130.87