Cerca e trova immobili

ITALIAAmadeus: «Ipocondriaco dopo un trauma infantile»

01.07.21 - 21:30
Il conduttore ha svelato perché è spesso preoccupato dalla propria salute
KEYSTONE
Amadeus: «Ipocondriaco dopo un trauma infantile»
Il conduttore ha svelato perché è spesso preoccupato dalla propria salute

ROMA - Sorridente e impeccabile davanti alla telecamera, Amadeus nasconde un “lato oscuro”: niente di serio, sia chiaro, ma il presentatore ha egli stesso ammesso di soffrire d'ipocondria. Il conduttore Rai è spesso preoccupato della propria salute, molte volte senza alcuna ragione. Oggi Amadeus ha rivelato il motivo di questo comportamento, che avrebbe un’origine in un trauma infantile. «Tutto parte da lontano - ha raccontato il presentatore dell’ultimo Festival di Sanremo al settimanale Oggi -. A sette anni venni ricoverato per due mesi in ospedale per una nefrite: fu un momento molto difficile che probabilmente non ho mai superato. Certi traumi ti restano addosso. E oggi le malattie mi terrorizzano».

Ma come si manifesta l’ipocondria di Amadeus? «Seguo un’alimentazione controllata. Fra mangiare e bere come non ci fosse un domani ed esser costretto ad assumere farmaci per tutta la vita per il colesterolo, preferisco un’alimentazione sana e facendo a meno delle medicine».

La moglie Giovanna Civitillo è intervenuta nell’intervista per allungare l’elenco delle privazioni di Amadeus. «(Fa a meno) del sale. E della carne rossa, da più di 15 anni. Immagini che cosa significa portare in tavola pasta insipida a un ragazzino che gioca a calcio... Povero José (il figlio 12enne della coppia, ndr). Per fortuna ogni tanto io e mio figlio, quando il padre non c’è, ci concediamo delle 'serate schifezze'. Patatine, salse, chi più ne ha più ne metta. A lui basta un brufolo per pensare male e farne un possibile motivo di ansia. Come si convive in casa? Prendendolo in giro dal mattino alla sera. Scherzandoci sopra. Altrimenti usciremmo pazzi».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE