Immobili
Veicoli

BEIJING 2022Svizzera battuta ai rigori dalla Repubblica Ceca

11.02.22 - 12:26
Nonostante una buona prestazione gli elvetici sono stati sconfitti nel loro secondo impegno olimpico
keystone-sda.ch (SALVATORE DI NOLFI)
Svizzera battuta ai rigori dalla Repubblica Ceca
Nonostante una buona prestazione gli elvetici sono stati sconfitti nel loro secondo impegno olimpico
La sfida si è chiusa sul 2-1 (dopo i rigori) in favore dei cechi

PECHINO - Era a caccia di una reazione la Svizzera dopo la timida (ma solida) prestazione fornita all'esordio contro la Russia, al termine della quale è scaturita una sconfitta per 1-0. Con Genoni fra i pali al posto di Berra - e sempre senza Malgin e Simion - i rossocrociati sono stati battuti ai rigori per 2-1, dopo una partita giocata su buoni livelli. 

Era la sfida fra le deluse della prima giornata, visto che entrambe avevano perso il rispettivo match inaugurale. I nostri avversari sono partiti molto forte, mettendo tantissima pressione sulla gabbia elvetica. Logica conseguenza - seppur in maniera fortunosa - il punto di Jiri Smejkal al 5'. Superata una prima fase di gioco difficile, è grazie a un powerpay che la nostra Nazionale è riuscita finalmente a uscire dal guscio e a "guadagnare ghiaccio": al nono minuto è così caduto il pareggio di Gaëtan Haas, che ha firmato il primo gol a cinque cerchi per la Svizzera. 

Il periodo centrale è scivolato via senza segnature: le due squadre hanno provato a scardinare nuovamente la difesa avversaria, ma i due portieri si sono rivelati attenti. 

La partita ha continuato a viaggiare sul binario dell'equilibrio anche nell'ultima frazione, durante la quale le due contendenti hanno sfiorato in diverse riprese il gol risolutore. In particolare Moser, sul fronte elvetico, a meno di tre minuti dal 60', è andato vicinissimo al 2-1.

Dopo un overtime senza segnature, i rigori hanno sorriso agli avversari, ai quali è bastata la realizzazione di Krejci. 

I rossocrociati, che non possono più ambire al primo posto del Gruppo B, torneranno in pista domani alle 14.10 (ora svizzera) contro la Danimarca per l'ultimo impegno della prima fase del torneo. Ricordiamo che la formula prevede che le vincenti dei tre gruppi e la migliore seconda andranno direttamente ai quarti di finale. Le altre otto squadre giocheranno una sorta di ottavo di finale con la speranza di agganciare i quarti. 

COMMENTI
 
Evry 6 mesi fa su tio
Il Coach Pescatore ha dimostrato che non sa gestire i giocatori (dei migliori Svizzeri) e con i scrabocchi sulla lavagna crea solo confusione nelle teste dei giocatori e copia molto bene il Coach polvere bagnata della leventina. Auguri ma.....
ISO 37001 6 mesi fa su tio
La prestazione fisica e l’impegno c’erano, nient’altro. Ridicoli ai tiri di rigore. Ridicoli nell’ultima superiorità numerica (non solo non hanno tirato neppure una volta, ma non hanno nemmeno cominciato un’azione in powerplay!). Costante imprecisione nei passaggi e nei controlli e soprattutto gioco inesistente: sembra una squadra guidata da McSorley, che pensa che lo scopo nell’hockey sia di mettere il disco nell’angolo. Incomprensibile commentario di Duca in telecronaca: “ottima Svizzera”. Nel curling, magari. Forse è troppo abituato a vedere le partite del suo HCAP…
Evry 6 mesi fa su tio
in parte d'accordo. Tu guarda quello che fa il Coach pol¨vere bagnata dei Piottini che da quanto fa l'allenatore.... non ha raggiunto niente di niente.... auguri
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE BEIJING 2022