Cerca e trova immobili

CANTONE/BERNAL'esibizione a Palazzo federale non piace: «Imbarazzante»

13.09.23 - 12:00
L'Udc prima, Quadri poi. Dito puntato contro il momento celebrativo risultato caricaturale se non addirittura offensivo
Parlamento svizzero
L'esibizione a Palazzo federale non piace: «Imbarazzante»
L'Udc prima, Quadri poi. Dito puntato contro il momento celebrativo risultato caricaturale se non addirittura offensivo

Lorenzo Quadri l'ha definita «discutibile», l'UDC addirittura «imbarazzante». Insomma, l'esibizione che ha avuto luogo ieri a Palazzo federale, in occasione della celebrazione dell'anniversario dei"175 anni della Costituzione federale", non ha riscosso il favore di tutto il pubblico, anzi.

Il Gruppo parlamentare dell'UDC, in una nota stampa, non ha esitato a paragonare lo"show" alle manifestazioni dei sabotatori climatici: «La"celebrazione" si è trasformata in un evento politicamente unilaterale e pieno di stupidi luoghi comuni sulla Svizzera romanda. La parodia dell'inno nazionale da parte di un sedicente cabarettista è stato il punto più basso dell'evento», si legge. «È del tutto incomprensibile che i due presidenti dei Consigli Martin Candinas (il Centro) e Brigitte Häberli-Koller (il Centro) abbiano dato la loro approvazione a questo spettacolo imbarazzante».

Ad essere risultata indigesta a Quadri, invece, è stata in particolar modo la rappresentazione che è stata fatta del Ticino. «Era opportuno rappresentare musicalmente il Ticino con la canzone italiana “Sebben che siamo donne”, ovvero un canto delle mondine di inizio Novecento considerato “la prima canzone proletaria al femminile”, quindi con una evidente connotazione locale, politica e di genere?», si chiede il consigliere nazionale. La domanda, viene anche formalmente inoltrata al Consiglio federale tramite interpellanza.

Quadri aggiunge: «Quale attinenza hanno le mondine italiane del primo decennio del secolo scorso con i 175 anni della Costituzione federale? Risulta al CF che in Ticino ci siano risaie e mondine? Risulta che non esistano canzoni ticinesi? Risulta che il Ticino sia sovrapponibile con la sinistra italiana?». Insomma, il messaggio è chiaro. Ma non è tutto. Perché anche Quadri ha notato delle storture nella rappresentazione delle altre regioni presenti. Infatti chiede ancora: «Era opportuno proporre delle gag sul “Canton Liechtenstein” in presenza dell’ambasciatore del Liechtenstein? E dipingere i romandi come avvinazzati che pensano solo all’aperitivo? E storpiare il testo del salmo svizzero “in versione cabarettistica”?».

Al Consiglio federale la sentenza, insomma. Perché qualcuno la celebrazione, a quanto pare, la voleva più «sobria e breve». E ora vuole sapere anche quanto sia costato il tutto.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

tbq 10 mesi fa su tio
Ed ora viene la parte divertente, secondo l'altro articolo di TIO ("L'esibizione a Palazzo federale spacca il mondo politico. I retroscena"); politici che storcevano il naso, altri che mostravano apertamente fastidio, altri ancora che volevano lasciare la sala. Proprio il modo giusto per riunire il Paese in una celebrazione di una delle sue date storiche. Questa farsa pare sempre di più frutto di dilettantismo o, peggio, di un'azione deliberata.

Evry 10 mesi fa su tio
Hanno perso la testa, vergogna

vulpus 10 mesi fa su tio
Risposta a Evry
Alla Costituzione ,va portato rispetto per tutto quello che siamo e che vorremmo essere. Purtroppo al giorno d'oggi c'è un pò la moda di banalizzare il tutto, di evitare le riflessioni che potrebbero metterci davanti agli occhi le responsabilità e le colpe di ognuno. Quanto rappresentato non è stato degno della ricorrenza. Un'altra mancanza è pure quella che non è stata molto sottolineata e rimarcata la ricorrenza stessa. A parte la deplorevole fatta a Berna , in pochi ne hanno sottolineato la ricorrenza

Evry 10 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
vulpus, ben detto, purtroppo è la realtà che ben pochi parlamentari non si lasciano compromettere e troppi sono calabraghe ! Difendiamo i veri VALORI della nostra Patria a spada tratta.

tbq 10 mesi fa su tio
Comunque, ricapitolando. Stereoptipi negativi sulla popolazione francofona della Svizzera; parodie dell'inno nazionale; canzoni straniere per rappresentare cantoni svizzeri; propaganda elettorale; rischio di incidente diplomatico con ambasciatore di Stato straniero. Tutto questo alle celebrazioni per i 175 anni della Costituzione Federale, momento che in teoria doveva essere serio e celebrativo. Beh, non c'è che dire; anno dopo anno riescono a fare sempre di peggio, mai una speranza che si risalga la china invece di scavare ancor più in profondità.

Tshakra 10 mesi fa su tio
Guardato. Quante storie per un po' di leggerezza. Inoltre mi sembra che non sia stato risparmiato nessuno. Non è che perché il mondo sta andando così così che non si ha più il diritto di ridere. Da una celebrazione deve assomigliare a un funerale. Hanno preso in giro un paio di cliché? Li conosciamo tutti. Quante storie per il nulla?

Spotless 10 mesi fa su tio
Poi questi sono i primi a lamentarsi del politicamente corretto. Si può parlare solo di quello che vogliono loro. "Eh ma dai stavamo scherzando, ormai ce la si prende per tutto" e poi i primi che per due battute sulla propria patria si scandalizzano. Un'ipocrisia assurda.

Ascot 10 mesi fa su tio
Non sarebbe più opportuno concentrarsi sui problemi concreti invece di fare queste baggianate?

Tshakra 10 mesi fa su tio
Il titolo della canzone non è "Sebben che siamo donne" bensì "La lega". Magari era solo una finezza umoristica, come i cliché sui romandi. Se così è, si può dire che ha funzionato.

Hammer 10 mesi fa su tio
Sta di fatto che una simile mancanza di neuroni, dimostra il rispetto per la cultura svizzera, la conoscenza della storia e civiltà, i valori, le competenze e capacità eccetera della classe politica

Voilà 10 mesi fa su tio
In questo periodo solo a Berna hanno voglia di scherzare. Sono molto raramente d'accordo con Quadri, ma l'anniversario della costituzione federale è una cosa di cui andare fieri, non l'occasione per evidenziare luoghi comuni e per parodie sull'inno nazionale. Cose che possono andare bene in uno show televisivo o in un cabaret.

tbq 10 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
Hai detto bene; qualcosa di cui andare fieri, come tanti altri anniversari ed eventi. Ma per troppa gente essere fieri del Proprio Paese, della sua Storia e dei suoi traguardi è un disvalore.

sirio 10 mesi fa su tio
Si poteva scegliere effettivamente una canzone che ci rappresentasse maggiormente! Comunque tutto il mio rispetto e la mia massima stima a quelle donne lavoratrici che in Italia hanno faticato x un tozzo di pane mettendo pure a repentaglio la loro salute nelle risaie malsane.

nNano 10 mesi fa su tio
Risposta a sirio
Sbaglio o si parlava del 175 della Costituzione Svizzera. Nessuno ha parlato male delle mondine ITALIANE Non Ticinese

pirlo 10 mesi fa su tio
Anche Quadri non rappresenta il Ticino.

Pensopositivo 10 mesi fa su tio
Se lo critica ül Quadri dev'essere una riuscitissima celebrazione !!

W.Bernasconi 10 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Per l’ennesima volta lei ci incanta con le sue sciocchezze…

Diablo 10 mesi fa su tio
D'altronde ci sta tutta questa storpiatura presa in giro e caberet..si addice alla politica cantonale e federale dalla A alla Z , per passare dalla sinistra per il centro arrivando alla destra (UDC e Quadri compresi).

Keope1963 10 mesi fa su tio
Risposta a Diablo
Quadri e cornici poca differenza 🤷‍♂️

Paolin’ 10 mesi fa su tio
Secondo me Quadri non copula molto.

airman21 10 mesi fa su tio
Risposta a Paolin’
🤣🤣🤣🤣

Bad 10 mesi fa su tio
Secondo me sono un po' invidiosi, la loro intera carriera politica si basa su "s... luoghi comuni"

nNano 10 mesi fa su tio
Sarei curioso di sapere se qualche persona presente sulla Piazza Federale ieri abbia capito cosa rappresenta quel qualcosa svelato e innaugurato che si trova ora sulla facciata o meglio sul "TIMPANO" del Palazzo Federale. Magari si poteva anche incaricare qualche nostro artista CH. Logicamente nessun cittadino Svizzero sarà a conoscenza del costo di esecuzione. Poveri noi cosa lasciamo ai nostri figli

Dadyangu 10 mesi fa su tio
come siamo caduti in basso

Mat78 10 mesi fa su tio
Hanno perfettamente ragione. 175 anni di stato federale e loro fanno cabaret, presentando cliché a gogo con riferimenti culturali pure del tutto fuori luogo che dimostrano nel miglio caso ignoranza, nel peggiore polemica politica (in parlamento, per una ricorrenza costituzionale). Cialtroni gli autori e ancora di più chi li ha autorizzati.

W.Bernasconi 10 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
Concordo pienamente col suo pensiero!

tbq 10 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
Purtroppo penso sia deliberato; c'è chi s'impegna a trasformare ogni ricorrenza o festa svizzera in una pagliacciata, o (peggio) in un'occasone di propaganda politica CONTRO la Svizzera. Fosse poi la prima volta; chi se la ricorda, tanto per citarne una, quella farsa della cerimonia per l'apertura di AlpTransit?

Livio 10 mesi fa su tio
Mandateli da Putin

Tirasass 10 mesi fa su tio
Sullo spettacolo non ho elementi x dire qualcosa. Quel che emerge chiaro dal sig Quadri è che porta disprezzo ai avoratori e alle loro sacrosante lotte contro lo sfruttamanto da parte di quella congrega che il Quadri difende sempre e comunque. Piöcc

Keope1963 10 mesi fa su tio
Risposta a Tirasass
Se vuoi guardare.. Offizieller Festakt 175 Jahre Bundesverfassung SRF news spezial di ieri.. 92 minuti fai scorrere fino che terminano le prime allocuzioni che trovi

TW 10 mesi fa su tio
Risposta a Tirasass
👌

Keope1963 10 mesi fa su tio
Effettivamente uno spettacolo ridicolo in un luogo non idoneo e nel momento sbagliato.

W.Bernasconi 10 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Esattamente. Che Quadri piaccia o meno è irrilevante. In questa occasione ha pienamente ragione.

Righe76 10 mesi fa su tio
Precisiamo che i romandi effettivamente pensano SOLO all’aperitivo ! E non è un luogo comune! Per quanto riguarda la canzone per il Ticino boh, mi sembra che quadri esageri un pochino.

Rigel 10 mesi fa su tio
differenti culture, differenti sensibilità. Quello che è politically correct per gli svizzerotedeschi non lo è x i latini? Forse l'errore è stato non coinvolgere tutte e 4 le nostre culture. Ma anche questo è oramai tipicamente svizzero...

El Lobo loco 10 mesi fa su tio
Dove si può visionare questa esibizione?

Keope1963 10 mesi fa su tio
Risposta a El Lobo loco
Offizieller Festakt 175 Jahre Bundesverfassung .. se digiti in Google arrivi altrimenti SRF news spezial ieri lo hanno dato integralmente.. 92 minuti

El Lobo loco 10 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Grazie mille!

Keope1963 10 mesi fa su tio
Risposta a El Lobo loco
😜

Dylan Dog 10 mesi fa su tio
🤡🤡🤡 come sempre!

curiuus 10 mesi fa su tio
Imbarazzante é un termine troppo blando, forse disgustoso sarebbe più adatto...

MR81 10 mesi fa su tio
Che livel…

Zwieback 10 mesi fa su tio
siamo in buone mani....
NOTIZIE PIÙ LETTE