Cerca e trova immobili

CANTONECassa malati, approvate le deduzioni per i figli

14.12.22 - 16:55
Via libera all’iniziativa parlamentare dei quattro gruppi borghesi. Riget (PS): «Pronti al referendum».
Tipress
Cassa malati, approvate le deduzioni per i figli
Via libera all’iniziativa parlamentare dei quattro gruppi borghesi. Riget (PS): «Pronti al referendum».

BELLINZONA - Non c’erano troppi dubbi: la proposta di PLR, Lega, il Centro/PPD e UDC è stata approvata dal Gran consiglio (56 voti a favore e 20 contro). L’aula ha dato l’ok all’introduzione di una deduzione fiscale per i premi di cassa malati fino a 1200 franchi per ogni figlio, a partire dal 2023 (viene modificato l’art.32 della legge tributaria).

Nel rapporto di maggioranza si dice che, citando stime del Consiglio di Stato, l’iniziativa porterà un risparmio fiscale di circa 300-350 franchi per una famiglia con due figli con un imponibile di 65’000 franchi. «Negli ultimi mesi - spiega Alessandra Gianella (PLR) - a causa di svariati fattori, il potere d’acquisto delle famiglie ticinesi si è eroso ulteriormente. Di questo risparmio fiscale beneficeranno circa 32’000 famiglie del ceto medio».

La proposta dovrebbe avere come conseguenza un minor gettito di 5,6 milioni per le casse cantonali e di 4,4 milioni per quelle comunali. Un totale, quindi, di 10 milioni di franchi.

L’iniziativa vuole essere in linea con quanto succede già nella maggioranza dei cantoni svizzeri (solo Basilea-Città e Argovia non prevedono lo sgravio).

Il rapporto di minoranza, firmato da PS e Verdi (che ha riscontrato, in ogni caso, un apprezzamento trasversale in aula), sostiene invece che le deduzioni «favoriscono soprattutto le fasce di popolazione che ne hanno meno bisogno». Da qui, la controproposta: investire i 10 milioni di franchi in sussidi, così da «dare un aiuto molto più mirato ed efficace proprio al ceto medio». Ivo Durisch (PS) ha portato diverse cifre a sostegno della tesi: «La fiscalità non è uno strumento adeguato per fare socialità. Queste deduzioni non metteranno in tasca quasi nulla al ceto medio. Non sono né efficaci né efficienti. Con le deduzioni, i figli non li fai studiare». Nelle dichiarazioni di voto, la collega Laura Riget ha detto che il PS «è pronto al referendum».

Urgenza per l'imposta di circolazione - In apertura di seduta, è stata votata l’urgenza sull’imposta di circolazione: l’iniziativa parlamentare è stata inserita nell’ordine del giorno e verrà discussa domani (sarà quasi sicuramente approvata). Dopo l’accordo trovato nella commissione di gestione, il compromesso prevede, per il 2023, un gettito totale di circa 81 milioni di franchi. Nell’impianto, sono state tolte le disparità di trattamento fra i cicli di omologazione.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

vulpus 1 anno fa su tio
Raga sono in arrivo le elezioni. Sembra una grande cretinata. Non si corregge la spesa della sanità erogando fiscalmente dei contributi. Bisogna ridimensionare le prestazioni se necessario. E se necessario, magari rivarcare il Gottardo per terapie o operazioni che in Ticino non hanno un minimo di quantità giustificabile.

Aigor99 1 anno fa su tio
Bene piccolo contentino. A quando i taglio massicciò di cliniche e ospedali inutili per un quartiere come il Ticino?

Princi 1 anno fa su tio
solo bla bla bla e prese per il cu...

S.S.88 1 anno fa su tio
Dimezzare la CM a tutti perché stanno rubando soldi al popolo!

dan007 1 anno fa su tio
Perché solo hai figli dei poveri ? E gli altri ? Sono comunque soldi rubati dalle lobby assicurative

Dantissimo 1 anno fa su tio
Risposta a dan007
Perchè sono loro che ne hanno bisogno :)

polonord 1 anno fa su tio
Come sempre il PS è pronto a un referendum contro una decisione a favore del popolino. Complimenti, avanti così come sempre contro coloro che hanno più bisogno. BRAVI. Questi vanno boicottati alle prossime elezioni.

Sarà 1 anno fa su tio
Risposta a polonord
@polonord E chi ti ha detto che questa misura andrà in favore di chi ne ha bisogno? I normali salariati avranno uno sconto fiscale di 5 o 6 Franchi al mese, la classe media 25 o 30 e i redditi molto alti molti di più. Regazzi nel 2017 ha fatto una proposta simile ma solo per i redditi fino a 150'000 Fr.. A quale reddito lordo corrisponde un reddito imponibile di 65'00 Fr? Se il problema sono i premi di cassa malati, secondo me la proposta dei socialisti è più mirata, tenendo conto del fatto che il calcolo della RIPAM si basa sul reddito disponibile, non sull'imponibile.

resiga 1 anno fa su tio
Altro referendum in vista lanciato dal ps e verdi ? Ma per piasée !

Scigu 1 anno fa su tio
Per una volta sono d’accordo con i $inistrati.

ZioG. 1 anno fa su tio
Dimezzare la cassa malati ai pensionati visto che con gli si vuole dare la tredicesima
NOTIZIE PIÙ LETTE