Immobili
Veicoli

CANTONE«Perché le gite scolastiche non sono state vietate?»

08.10.20 - 18:35
Massimiliano Robbiani interroga il Consiglio di Stato in merito alle nuove disposizioni emanate oggi.
Tipress (archivio)
«Perché le gite scolastiche non sono state vietate?»
Massimiliano Robbiani interroga il Consiglio di Stato in merito alle nuove disposizioni emanate oggi.

MENDRISIO - Il Consiglio di Stato è corso ai ripari per tentare di arginare sul nascere la crescita dei contagi nel nostro cantone.

Tra le tante misure introdotte oggi, secondo il Gran Consigliere Massimiliano Robbiani, il Governo si è però «dimenticato» dell'universo scolastico. E in particolar modo delle gite. «Perché tra le nuove misure per contenere l'epidemia non sono state vietate le uscite didattiche, le gite scolastiche, le giornate di sport?», chiede il deputato in un'interrogazione precisando che «molto spesso queste uscite avvengono con pernottamento di allievi e docenti».

Di seguito ecco tutte le domande rivolte al Consiglio di Stato: 

- Come mai, vista la giusta presa di posizione del Governo di emanare nuove misure per combattere il Covid-19 non si è pure pensato di vietare le gite scolastiche, di studio, ecc.? (molto spesso uscite di più giorni con pernottamento)

- Come vengono gestite queste uscite?

- Quali precauzioni vengono adottate da parte degli istituti scolastici?

 

 

COMMENTI
 
pillola rossa 2 anni fa su tio
Non tutto serve alla visibilità. Talvolta (troppo spesso) la figura è veramente barbina...
vulpus 2 anni fa su tio
Che tristezza stà scuola, che stà nuovamente andando verso una chiusura. Che vadano pure per le loro uscite, rispettando le prescizioni. Sarebbe invece meglio che se hanno i sintomi vadano dal medico a fare il tampone, e non rimanere a casa 2 giorni e poi ritornare a scuola a spandere infezioni. E quì la responsabilità è dei genitori.
SSG 2 anni fa su tio
Guarda che la scuola, in questo caso, non c'entra nulla. E' un'interrogazione di Robbiani al CdS.
vulpus 2 anni fa su tio
Non era una considerazione su Robbiani e quello che lui chiede, ma in generale sulla situazione scolastica e sulla salute degli allievi e docenti.
Marta 2 anni fa su tio
Durante le gite scolastiche sono sempre stati gli aspetti negativi che prevalgono rispetto ai positivi. Ovviamente a parte i gestori delle strutture che accolgono i ragazzi.
Dioneus 2 anni fa su tio
Eccola qua la solita perla!
Marta 2 anni fa su tio
Sono sempre più i lati negativi che positivi per i ragazzi in gita. A parte per i gestori delle strutture che li accolgono...
pardo54 2 anni fa su tio
Dai Robbiani, ma è mai possibile che riempi il tuo tempo con queste scemenze. Si fa scuola in presenza, i ragazzi sono assieme tutto il giorno, giocano assieme, socializzano, discutono e tu vuoi toglier loro un’uscita di studio, una gita, una settimana verde. Ma va a.....
lollo68 2 anni fa su tio
Hanno già dovuto rinunciare a tanto durante il lockdown e finché negli ospedali i ricoveri per il Covid19 sono bassi lasciamoli vivere quindi benvenute le gite, ma in CH.
Lucio30 2 anni fa su tio
Sono assieme tutto il giorno cosa cambia se vanno in gita? Lasciamoli viverre
FabBe 2 anni fa su tio
Mi chiedo: ma i bambini si trovano già insieme a scuola, se fanno una gita o vanno in settimana verde cosa cambia, i contatti sono sempre gli stessi. Lasciamoli vivere un po' sti ragazzi. Tutto con il buon senso naturalmente, evitando le zone affollate e le camere del pernottamento con meno bambini per camera. Se si ha la volontà si riesce a trovare una soluzione.
NOTIZIE PIÙ LETTE