Dipartimento del territorio
CANTONE
03.09.2020 - 15:490

Lanciata una petizione per la Rete Tram-Treno del Luganese e la Circonvallazione Agno-Bioggio

«Le opposizioni fanno perdere tempo e denaro»

I Sindaci del Malcantone chiedono a chi ha presentato delle opposizioni di ritirarle o di non procedere con i ricorsi

MALCANTONE - Traffico a tutte le ore, smog e inquinamento fonico. Questa la situazione delle strade del Malcantone che la Rete Tram-Treno del Luganese e la Circonvallazione Agno-Bioggio dovrebbero riuscire in parte a risolvere. «La petizione - presentata ieri dai SIndaci del Malcantone - vuole confermare il consenso dei malcantonesi a questi progetti», spiega il sindaco di Vernate Giovanni Cossi. «La popolazione ha bisogno di queste strutture il più rapidamente possibile perché la qualità di vita e dell'aria sono fuori da ogni norma».

FIrmando la petizione i cittadini chiedono a coloro che hanno intercorso opposizioni strumentali di volerle ritirare o, quantomeno, a non voler procedere per vie ricorsuali appellandosi a istanze superiori. «Il progetto del Tram-Treno è praticamente pronto e ci sono state delle opposizioni a dir poco pretestuose che fanno perdere tempo e anche denaro», sostiene Cossi. «Rischiamo che la Confederazione ritiri i finanziamenti».

Per i petenti le due opere sono le risposte più efficaci al traffico veicolare della Valle del Vedeggio e del Malcantone, e si auspicano di raccogliere almeno 5mila firme.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 03:05:22 | 91.208.130.85