TiPress - foto d'archivio
ASTANO
18.11.2019 - 14:130

Fusione con Tresa, la petizione «è conclusa»

Il Municipio ha comunicato che alla prossima assemblea sottoporrà ai cittadini la proposta d’inoltro di un’istanza di aggregazione

ASTANO - È da ritenersi conclusa la raccolta delle firme per la petizione “Astano al 100% nel nuovo Comune Tresa adesso”. Lo comunica Andrea Genola, primo firmatario della petizione “Basta penalizzare gli abitanti dei piccoli comuni. A ognuno le proprie responsabilità”. «Il 15 novembre il Municipio ha comunicato che alla prossima assemblea, dal 16 dicembre 2019, sottoporrà agli astanesi la proposta d’inoltro di un’istanza di aggregazione col Comune di Tresa». 

Qualche giorno fa il Consiglio di Stato ha risposto a una mozione parlamentare presentata da Piero Marchesi e cofirmatari definendo l’aggregazione con Tresa «l’unica soluzione percorribile dall’ente locale malcantonese per risolvere in modo duraturo i problemi finanziari che lo attanagliano».  La Sezione degli enti locali sta fornendo supporto al Comune di Astano per portare a termine un progetto aggregativo in termini ragionevoli e per attuare una serie di misure volte a mitigare la critica situazione finanziaria. I rappresentanti del Municipio di Astano e i Comuni che confluiranno nel futuro Comune di Tresa hanno già avuto i primi contatti.

«I risultati della petizione che ha ricevuto anche il sostegno e la firma del direttore degli Enti Locali Della Santa - conclude Genola - verranno resi noti in seguito, in modo da permettere a chi non avesse ancora consegnato le firme di farlo».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 21:38:45 | 91.208.130.85