Cerca e trova immobili
Skatepark di Mendrisio, la raccolta firme è riuscita

MENDRISIOSkatepark di Mendrisio, la raccolta firme è riuscita

14.08.23 - 15:30
In opposizione al controverso progetto sono state raccolte 1'749 segnature, ora si andrà a votare.
Città di Mendrisio
Skatepark di Mendrisio, la raccolta firme è riuscita
In opposizione al controverso progetto sono state raccolte 1'749 segnature, ora si andrà a votare.

MENDRISIO - La raccolta firme contro lo skatepark presso l'ex-area Macello a Mendrisio è riuscita e la popolazione sarà quindi chiamata a dire la sua riguardo al progetto.

1'749 segnature
Lo confermano le forze politiche che hanno lanciato l'iniziativa con lo slogan “No a un'area di svago sbagliata nel posto sbagliato”, ovvero l'Udf e l'Udc così come la Lista civica per Mendrisio. Il numero di firme raccolte è di 1'749, 310 in più di quelle necessarie.

«Per opinione del Comitato, occorre rivedere l’ubicazione prevista, che ritiene oggettivamente non idonea dal profilo della sicurezza, della salute dei futuri utilizzatori e pure da quello pianificatorio», riporta la nota.

Un'opposizione di minoranza
L'idea per lo skatepark mendrisiense - realizzata con la collaborazione dell'associazione Momò Skateboarding - era stata presentata con entusiasmo e poi approvata dal Consiglio comunale a giugno. La raccolta firme, era poi stata lanciata dai contrari e firmatari del rapporto di minoranza.

«Alla faccia di tutte le Cassandre, nonostante il clima di ostilità, contro quasi tutti i partiti, Consiglieri comunali, nonostante gli attacchi antidemocratici e gli inviti a non firmare, nonostante gli articoli e i post al vetriolo sui social media (...) il referendum è riuscito e, in questo modo, diamo alla popolazione di Mendrisio la possibilità di esprimersi democraticamente in votazione popolare su un progetto costoso e controverso», comunica il primo firmatario Roberto Pellegrini (Udf).

L'Udc Sezione di Mendrisio parla invece di «un progetto tanto criticabile quanto è oggettivamente controindicato, anche dal profilo pianificatorio», etichettando la location (ovvero lo spazio fra due rotonde dove una volta sorgeva il macello comunale) come «uno dei siti più trafficati e probabilmente inquinati della Città». Anche i democentristi momò parlano dell'opposizione assai vocale alla raccolta di segnature: «Un simile fronte, con l’utilizzo tanto feroce dei “social”, non lo si ricorda neppure all’occasione del referendum sulla privatizzazione dell’AIM, nel 2017».

Tanta incredulità
Lato giovani, i ragazzi dell'Associazione Momò Skateboarding non si aspettavano che il referendum potesse passare visti «i molteplici sforzi intrapresi, sia da noi che dalla maggior parte dei politici di Mendrisio e anche dalla stra grande maggioranza della popolazione e la nostra propositività».

Anche se per ora il sogno di uno skatepark si allontana, i giovani tengono a ringraziare «chiunque ci abbia sostenuto e ci sostiene. Questo iter è comunque parte della democrazia, per questo siamo positivi che andando al voto possano esprimersi quante più persone possibili e che finalmente le informazioni vengano fornite nel modo corretto e nero su bianco, senza interferenze o incomprensioni da parte di terzi».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

L HOST 11 mesi fa su tio
Lo skatepark ci sta tutto senza problemi ma la zona è realmente pessima

Poraccio 11 mesi fa su tio
Ticino cantone ospizio per anziani

L HOST 11 mesi fa su tio
Risposta a Poraccio
Welcome, to geriatric park

briciola68 11 mesi fa su tio
Basta fare la media dell’età dei promotori del referendum per capire…

nNano 11 mesi fa su tio
Risposta a briciola68
.... si , per capire che i soldi pubblici hanno un doppio valore! 3 milioni per far divertire alcuni giovani in una rotonda sono una bella cifra!

Clo62 11 mesi fa su tio
Risposta a nNano
200 mila !!!

Bionda 11 mesi fa su tio
io sono d accordo di farlo x i giovani.ma non mi sembra il posto adatto lì.

nNano 11 mesi fa su tio
Risposta a Bionda
I referendisti dicono proprio così: No al posto . Si in un luogo più appropriato!!

Bionda 11 mesi fa su tio
Risposta a nNano
esatto quello che penso anchio

Teferzio 11 mesi fa su tio
Risposta a nNano
lo skateboarding nasce come metodo di svago e trasporto nei luoghi meno appropriati del mondo, emblema della cultura alternativa degli anni 90 ... e lo skate park non é in un posto "appropriato" ? Ma lo decidete voi cosa é appropriato o no ? Questa gente in skate ci va anche nelle strade, nelle discariche e nelle fabbriche abbandonate. Che senso ha giudicare non appropriato il luogo di costruzione di una infrastruttura nata per essere inappropriata.

nNano 11 mesi fa su tio
BRAVO BRAVO BRAVO ... comitato referendisti ce l'avete messa tutta e avete ottenuto un grande risultato!! Adesso tocca ai Momó dira la sua e non a quelli di Stabio. 100x Bravi e grazie da parte di un vero Momò

Clo62 11 mesi fa su tio
Risposta a nNano
Avrai le tue ragioni ma siamo nel 2023 e sentir parlare di Mendrisio e Stabio in questo modo mi fa sorridere 😊 Sono 36 anni che sono domiciliato a zugo e ho sempre detto che il giorno che in Ticino ci saranno due soli comuni potrei pensare di ritornarci

Panoramix il Druido 11 mesi fa su tio
L’udf i giovani li vuole in chiesa, non a divertirsi!

gufo 11 mesi fa su tio
mi dispiace immensamente per i ragazzi che avevano già il progetto di passare serate divertenti... che gentaglia, e si che sono stati giovani pure loro!!!!!

nNano 11 mesi fa su tio
Risposta a gufo
La gentaglia, Gufo, sono quelli che vogliono divertirsi con i soldi altrui. Perché non lo propongono a Stabio i sostenitori del progetto dato che la società che pratica questo sport è tutta e solo di Stabio?

Clo62 11 mesi fa su tio
Purtroppo la troppa democrazia ha i suoi difetti, il progetto è stato voluto da consiglieri votati democraticamente non dovrebbe esserci diritto di referendum!!! Mi dispiace per i giovani di oggi quando ci sarà lo skatepark avranno altri interessi
NOTIZIE PIÙ LETTE