Immobili
Veicoli

CANTONEMorte sulla Tesla, negati gli atti al costruttore

01.09.21 - 17:47
Per il Tribunale federale esiste il rischio di un inquinamento delle prove
rescue media
Morte sulla Tesla, negati gli atti al costruttore
Per il Tribunale federale esiste il rischio di un inquinamento delle prove
I familiari della vittima ritengono il costruttore americano unico responsabile e chiedono un risarcimento. Fino ad ora negato.

BELLINZONA - Tesla non avrà accesso agli atti relativi all'incidente dell'imprenditore tedesco morto il 10 maggio del 2018 mentre era al volante di una Tesla elettrica. Il veicolo, ricordiamo, aveva sbandato durante la modalità di guida autonoma, nei pressi del cantiere autostradale sul tratto a nord della galleria del Monte Ceneri.

Come riferisce la Regione, il Tribunale federale (Tf) - dopo aver chiesto alla Corte cantonale dei reclami penali (Crp) di far riaprire e approfondire l’inchiesta, chiusa precedentemente con decreto di abbandono - teme l'inquinamento delle prove. Questo perché la procuratrice Petra Canonica Alexakis, subentrata nell'incarto ad Antonio Perugini, deve ancora effettuare gli interrogatori richiesti dall’avvocato dei familiari dell'imprenditore.

Interrogatori, utili a chiarire le eventuali responsabilità del costruttore americano. I familiari del tedesco ritengono Telsa unica responsabile del decesso causato da presunte manchevolezze e difetti di fabbricazione dell'autovettura che avrebbero influito sulla dinamica dell'incidente. Fino ad ora, tuttavia, non è stata promossa nessuna causa civile contro il gruppo, ma è stato chiesto esclusivamente di riconoscere un obbligo di risarcimento. Obbligo che Telsa per ora ha respinto, riferendo però l'interesse ad esaminare gli atti.

COMMENTI
 
F/A-19 11 mesi fa su tio
In futuro con tutte le auto elettriche che gireranno, in caso di scontro assisteremo a roghi pazzeschi, si vede che c’è gente che intende cremarsi prima del tempo, comunque compratele pure perché ti fanno credere che non inquinano.
SteveC 11 mesi fa su tio
Padroneggiare un veicolo con guida autonoma, è una parola
Dalu 11 mesi fa su tio
Ogni giorno bruciano auto.. quando è una elettrica fa notizia😂😂😂 ridicolo
Don Quijote 11 mesi fa su tio
Fa notizia perché lo sfortunato possessore è arrostito dentro affidando la sua vita a una dozzina di sensori che, seppur sofisticati, non lo sono abbastanza in tutte le situazioni, specialmente su strade non concepite per una guida automatica sicura, checchesenedica! Beata ignoranza tecnologica e credulità mediatica..
Tato50 11 mesi fa su tio
Forse di ridicolo c'è solo quanto hai scritto tu. In quell'auto è BRUCIATO VIVO il conducente !!!!!!!! Certo ne bruciano ogni giorno ma per fortuna sono senza occupanti o se ci sono se la cavano. Pensa cosa ha provato questo per qualche istante ;-(((
red_monster 11 mesi fa su tio
Ricordatevi che guida assistita è differente da guida autonoma fenomeni. Che gli serva da lezione. Sicuramente una seconda volta non succederà più 😉
ZioG. 11 mesi fa su tio
Legge federale sulla circolazione stradale. Padronanza del veicolo Art. 31 1 Il conducente deve costantemente padroneggiare il veicolo, in modo da potersi conformare ai suoi doveri di prudenza.
Mattiatr 11 mesi fa su tio
Già, .... non per niente le mani devono sempre essere sul volate, non è mica colpa di Tesla se lui è sbandato.
red_monster 11 mesi fa su tio
Esatto! Finalmente uno che capisce e non date le colpe alle tecnologie. La tecnologia vi aiuta ma non vi sostituisce ancora
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO