Polizia cantonale Ticino
Il robot che ha permesso il recupero del corpo del 21enne.
MINUSIO
16.07.2021 - 17:160
Aggiornamento : 19:32

Ritrovato il corpo del 21enne scomparso nel Lago Maggiore

Il giovane si era tuffato domenica da un pedalò nelle acque di fronte a Minusio e non era più riemerso.

Il cadavere è stato trovato a una profondità di circa 85 metri e a 520 metri da riva.

MINUSIO - È stato individuato e recuperato oggi il corpo del 21enne cittadino portoghese, residente in Valle Leventina, scomparso lo scorso 11 luglio nel Lago Maggiore, dopo essersi tuffato nelle acque di fronte a Minusio da un pedalò a noleggio.

Il giovane, che dopo il tuffo non era più riemerso, è stato trovato a una profondità di circa 85 metri e a 520 metri da riva. «Per le operazioni di ricerca, particolarmente complesse a causa della profondità e rese difficoltose dalle condizioni meteo di questi giorni, è stata utilizzata dell'apparecchiatura specialistica, tra cui un sonar per il rilevamento del fondale e un robot per il recupero in questi specifici frangenti», spiega la polizia cantonale in una nota.

Al dispositivo, coordinato dalla Polizia cantonale, ha contribuito il Gruppo ricerca elettronica subacquea (GRES) delle Polizie cantonali di Ginevra e Vaud. 

Polizia cantonale Ticino
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-26 14:41:24 | 91.208.130.89