foto lettore
CAPRIASCA
04.09.2020 - 06:000

Un gattino morto «per diatribe di paese»

I proprietari hanno sporto denuncia in polizia. La causa del decesso: uno o più calci all'addome

LOPAGNO - Nel paesino di Lopagno, in Capriasca, i fatti di cronaca sono rari, e da alcuni giorni la storia del piccolo Mathis è sulla bocca di molti.

Il gattino di appena un anno settimana scorsa è stato trovato in fin di vita nei pressi dell'abitazione dei proprietari, una famiglia della regione. I segni evidenti di violenza - confermati dall'esame veterinario - hanno spinto questi ultimi a sporgere denuncia in Polizia. 

La bestiola, soppressa a seguito delle ferite, ha riportato un «trauma addominale» compatibile con «un violento calcio dal basso verso l'alto» secondo la diagnosi. Le analisi hanno accertato una lacerazione addominale e di un rene, e un diffuso ematoma nel fegato. 

«A malincuore abbiamo dovuto addormentarlo» raccontano i proprietari, che lanciano un appello. «Abbiamo sempre lasciato il nostro gatto libero di vagare per il circondario, dove non faceva male a nessuno. Saremmo grati per qualsiasi informazione utile, se qualcuno ne fosse al corrente». 

Per ora la denuncia presentata in Polizia è contro ignoti, per maltrattamento di animali. Ma i proprietari di Mathis forse una spiegazione l'hanno già. «Il nostro piccolo è finito vittima di diatribe di paese. Siamo increduli e addolorati». 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-25 23:52:59 | 91.208.130.87