Cerca e trova immobili
Il risveglio di San Bernardino, oggi rivive la stazione sciistica

SAN BERNARDINOIl risveglio di San Bernardino, oggi rivive la stazione sciistica

27.12.23 - 15:09
Dopo più di dieci anni di inattività oggi è stata riaperta l’area sciistica di Confin. Ecco le prime immagini
FVR
Fonte RED
Il risveglio di San Bernardino, oggi rivive la stazione sciistica
Dopo più di dieci anni di inattività oggi è stata riaperta l’area sciistica di Confin. Ecco le prime immagini

SAN BERNARDINO - Per San Bernardino quella odierna è una data da ricordare. Dopo uno stop di oltre 10 anni, infatti, gli impianti sciistici di Confin tornano in funzione. La riapertura, come noto, rientra nel piano dell'investitore ticinese Stefano Artioli, che con un investimento di 300 milioni di franchi vuole ridare vita e lustro alla località turistica.

La società San Bernardino Swiss Alps di Artioli, l'estate scorsa, ha acquisito le funivie e ha iniziato i lavori di rinnovamento.

La stazione di partenza Fracch-Confin Bas e le cabine presentano ora un nuovo design, moderno e rinnovato, e sono pronte ad accogliere gli appassionati di sci per questa stagione di rilancio. In questa prima fase è prevista la riattivazione della cabinovia Fracch-Confin, della seggiovia Pan de Zucher e dello skilift Lares, oltre all'aggiunta di due nuovi tapis roulants di collegamento nell’area di Confin Bas.

Lo skilift Tre Omen verrà riattivato nel corso della stagione, mentre lo skilift Rotondo sarà di nuovo operativo dal prossimo anno. Il comprensorio di Confin tornerà ad aggiungersi dopo anni all’area sciistica di Pian Cales, per un’offerta complessiva di circa 45 chilometri di piste, per gli sciatori di ogni livello.

Nel cuore del villaggio, la San Bernardino Sport Arena ospiterà una palestra attrezzata, con sala corsi e un'area pesi. Un'altra novità è il noleggio di biciclette elettriche per escursioni sulla neve. Inoltre è previsto anche uno spazio bimbi con giochi e servizio di babysitting così come attività e animazioni per tutta la famiglia.

Negli intenti di Stefano Artioli c'è la volontà di trasformare San Bernardino in un must per gli appassionati di sport invernali. La sua è una visione in grande, che agli impianti sciistici affianca tutta una serie di comfort di prim'ordine: dagli hotel a cinque stelle, alle spa, palestre, aree benessere e molto altro ancora. Sono previste anche ristrutturazioni di strutture alberghiere già esistenti, come quella dell'hotel “Brocco & Posta”, che dovrebbe essere ultimata entro questa stagione.

I lavori generali, invece, si protrarranno per un decennio. Come già annunciato, Artioli intende auto-finanziarne la prima fase per poi trovare eventuali investitori esterni.

Il suo progetto ricorda quello dell'imprenditore egiziano Samih Sawiris, che ad Andermatt UR ha realizzato sei alberghi, 500 appartamenti, strutture congressuali e un campo da golf e, collegando tre comprensori sciistici, ha dato vita alla Skiarena Andermatt-Sedrun.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Lukas82 3 mesi fa su tio
Complimenti per il progetto, ma non per fare il catastrofista spero che duri, la neve non possiamo ordinarla.... Io avrei investito sul turismo estivo, tipo Tamaro. Opinione probabilmente sbagliata ma prettamente personale.

Meck1970 3 mesi fa su tio
Per fortuna ci sono imprenditori che ancora provano a fare qualcosa di interessante. Ce ne vorrebbero anche per tutto il Ticino.

gadoal 3 mesi fa su tio
tutto molto bello, ma le seggiovie e l'ancora mi sembrano non cambiati per niente, tutto ancora in metallo grezzo e plastica indurita dal tempo. sono contento per San bernardino, ma sugli impianti mi sembra il classico makeup che nasconde il passare del tempo. basta fare qualch km in piu (Laax o lenzerheide) per capire cosa intendo con "aggiornare gli impianti".

Net21 3 mesi fa su tio
Risposta a gadoal
in 3 mesi sarebbe stato difficile proporli.... stiamo a vedere

Geremia 3 mesi fa su tio
Alberghi a 5 stelle anche no. Il timore è che diventi un posto per baùscia, coi prezzi di tutto alle stelle

Studio 3 mesi fa su tio
Un paese in mano ad una persona sola..è da pazzi...come già successo ai tempi passati col Sciur Ghezzi, che poi per un capriccio (forse politico......) ha chiuso baracca e ha lasciato tutti in mutande per piu di 10 anni... l esperienza dovrebbe insegnare, ma qui mi pare un deja-vu...

Meck1970 3 mesi fa su tio
Risposta a Studio
Da molti anni San Bernardino era completamente chiuso e nessuno investiva più. Ora che qualcuno sta cercando di fare qualcosa, lasciamolo fare e cerchiamo di essere un po' positivi.

S.L. 3 mesi fa su tio
Continua il marketing di Tio su San Bernardino! Avete dei benefit da Artioli??

Bytrainer 3 mesi fa su tio
Non vedo l'ora di provare

Alone 3 mesi fa su tio
speriamo che aggiornino anche gli impianti..

Net21 3 mesi fa su tio
il buon artioli riuscirà anche a fare nevicare!!!!

Porzarama 3 mesi fa su tio
Auguri ai nuovi dinamici Artefici Animatori. Scordiamoci il passato evviva San Bernardino!

rexlex 3 mesi fa su tio
tutto molto bello ma sale tristezza a vedere cime e alberi spogli di neve...
NOTIZIE PIÙ LETTE