Cerca e trova immobili

BELLINZONAInterrompe la serata sui grandi predatori: «Piombo! Piombo!»

09.12.23 - 20:03
Non sono mancati momenti di scontro durante l'appuntamento divulgativo. In diversi hanno espresso timori nei confronti del predatore
Gruppo Uomo e Biodiversità
Interrompe la serata sui grandi predatori: «Piombo! Piombo!»
Non sono mancati momenti di scontro durante l'appuntamento divulgativo. In diversi hanno espresso timori nei confronti del predatore

BELLINZONA - Giovedì 7 dicembre, alle ore 20.15, presso l’Auditorium di Bellinzona si è svolta la prima serata della "tavola rotonda grandi carnivori". Questa serie di serate divulgative sono coordinate dal biologo Federico Tettamanti e, visto la crescente attenzione della società sul tema lupo, hanno lo scopo principale di fornire informazioni scientifiche e confronti, oltre che portare esperienze dirette tramite specialisti o persone che vivono in luoghi dove questo animale non è mai stato eradicato (per esempio in Italia).

Durante la serata del 7 dicembre è stato trattato il tema della "paura verso i grandi predatori" assieme allo scrittore italiano Mario Ferraguti. Quest'ultimo, tra le altre cose, ha evidenziato come la persecuzione umana abbia avuto un effetto negativo sulla convivenza uomo-lupo. Lo ha fatto ad esempio riportando la storia di un branco in cui il maschio adulto, a causa di una tagliola, ha subito l’amputazione di un arto e in seguito il branco ha dovuto rivolgere l’attenzione su prede facili, quindi animali domestici.

L'argomentazione non ha convinto tutti i presenti, anzi. Alla serata, segnala il Gruppo Uomo e Biodiversità, hanno preso parte anche alcune persone che avrebbero «disturbato la presentazione deridendo e criticando il relatore in quanto italiano». Le stesse persone, mentre si parlava del lupo, avrebbero anche esclamato «Piombo! Piombo! Piombo!».

Durante l'incontro sono stati diversi i presenti che hanno espresso i rispettivi timori riguardo il lupo.

Per approfondire l'argomento di sicuro interesse, oltre che di stretta attualità, il biologo Federico Tettamanti ha già organizzato due nuove serate: il 2 febbraio, con la proiezione di un documentario sulla gestione proattiva in Veneto, e il 3 febbraio, quando verrà esposta l'evoluzione del lupo in Italia e le misure di protezione.

COMMENTI
 

Glory 2 mesi fa su tio
È stata una bellissima serata peccato la maleducazione e l'ignoranza dei contadini presenti. Grazie a Mario nonostante gli hanno mancato di rispetto lui è stato un grande.

Lukystrike 2 mesi fa su tio
Discorsi da ticinese medio

Orlando Guidetti 2 mesi fa su tio
Beh certo i trogloditi non potevano non mancare a una serata come questa! Certo che ci si deve far riconoscere ovunque! Che tristezza….

littli 2 mesi fa su tio
IO SONO E SARO' SEMPRE DALLA PARTE DEL LUPO

littli 2 mesi fa su tio
BRAVISSMO,. DA RIFARE.

Fabvan 2 mesi fa su tio
Intanto i gatti alloctoni che uccidono uccellini a tutto spiano vanno bene, ma i lupi autoctoni che scappano dagli umani sono pericolosi. È tutto un conflitto di interessi. Quando girano soldi e interessi capitalistici streminiamo specie che sono qua da prima di noi.

Voilà 2 mesi fa su tio
Risposta a Fabvan
Fabvan: regolare non è sterminare, lo facciamo da anni con cinghiali, cervi e camosci. Ingiusto sterminare, ma pensare di lasciare che si autoregolino e naif...

littli 2 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
VIVA I GATTI IO SONO FELICEMENTE CIRCONDATA DA OTTO GATTI.

Gus 2 mesi fa su tio
Ma qui siamo in Italia per avere solo riferimenti italiani?

rexlex 2 mesi fa su tio
Risposta a Gus
l'importante è che siano di qualità. difficile immaginare uno svizzero tedesco o non italofono esprimersi su temi settoriali in italiano. e se c'è un ticinese disponibile e preparato ben venga.

Dex 2 mesi fa su tio
Risposta a Gus
Siamo la Svizzera italiana. Se fossi andato a scuola lo sapresti

centauro 2 mesi fa su tio
Risposta a Gus
Ricorda che il confine con la Svizzera è lungo la catena alpina.

Lukystrike 2 mesi fa su tio
Risposta a Gus
Ma è mai possibile che su ogni tema ci deve essere qualcuno che ne fa un discorso di razze?, ma se in Ticino non c’è nessuno preparato per affrontare questi argomenti cosa fai?, chiami gli sviZero tedeschi?, ricorda che per cultura siamo moooolto più vicini all’Italia che alla Svizzera tedesca

Bregnoi 2 mesi fa su tio
Risposta a Dex
No, siamo la Svizzera di lingua Italiana.

centauro 2 mesi fa su tio
Risposta a Bregnoi
Bregnoi, lingua e mentalità.

Braun30 2 mesi fa su tio
Basandosi sulla percepita pericolosità del lupo credo di debba iniziare a considerare l'abbattimento selettivo di altre speci che causano danno sia al parco animale da reddito che a persone. Quindi eliminiamo il 10% di cani quando una persona viene aggredita e magari anche di automobilisti a seguito di incidenti con pedoni. Proibirei pure l'accesso ad ambienti non protetti come città e paesi a tali pericolosi elementi. Così i bambini potranno tornare a giocare in strada.

rexlex 2 mesi fa su tio
Risposta a Braun30
concordo pienamente. ci vuole coerenza!

IlBiologo 2 mesi fa su tio
Hmm ancora una volta siamo di fronte a un'informazione distorta. Non è assolutamente che il relatore è stato interrotto gridando piombo piombo. Uno dei presenti gli ha fatto notare che stava raccontando un sacco di fandonie e un altro ha garbatamente fatto notare che il linguaggio utilizzato era ingenuamente e palesemente apologetico anche se lui (e la piattaforma TRGC si professano "neutrali"). Evidentemente qualcuno non ha digerito.

rexlex 2 mesi fa su tio
Risposta a IlBiologo
visto che tu eri presente e io no, mi puoi dire di quali fandonie si è coperto il relatore?

max222 2 mesi fa su tio
Avrebbero «disturbato la presentazione deridendo e criticando il relatore in quanto italiano» E una bella denuncia secondo l'articolo 261 bis CP a questi esseri superiori??!! O aspettarli fuori quando vengono a fare la spesa al Bennet??

Zapalott 2 mesi fa su tio
Ok, adesso mi ricorderò di non chiudere più i cancelli quando passo da un pascolo.

curiuus 2 mesi fa su tio
Ma se gridano "Piombo, Piombo" accontentate questi microcefali.... direttamente in fronte.

Mauz 2 mesi fa su tio
Purtroppo il livello medio ticinese (ma probabilmente anche svizzero) è questo… e si era già capito quando il lupo era stato visto in Vallemaggia (finti avvistamenti utilizzando lupi cecoslovacchi, inseguimenti filmati poi rigorosamente postati sui social, gente armata pronta a sparare, famiglie che non facevano più uscire a giocare i bambini in giardino, …). Inutile cercare di spiegare se si ha a che fare con dei trogloditi…é come cercare di dare “perle ai porci”. Il lupo in Svizzera é destinato a finire (soprattutto con la nuova legge in vigore) e per fortuna. Per fortuna per lui: una volta che non ce ne saranno più, sarà finalmente al sicuro e speriamo che se ne guardi bene dal tornare in Svizzera. E per fortuna per noi che non dovremmo più sentire uscite infelici da parte di questi babbei zoticoni.

Zapalott 2 mesi fa su tio
Risposta a Mauz
Bravo, perché questo è proprio il punto. Medioevo ticinese.

rexlex 2 mesi fa su tio
Risposta a Mauz
concordo. ma ho speranza. la stessa che sento verso una maggior apertura dei talebani. un giorno il mondo DOVRÀ esser migliore.

Zampadicapra 2 mesi fa su tio
Anche se animalista e profondamente amante degli animali ritengo che il lupo sia un animale che va gestito, al pari di cervi, cinghiali, ecc. va fatto in proporzione allo spazio, alle risorse, dai pregi e dai difetti che la sua presenza rappresenta, con l’ obiettivo di dargli uno spazio ed una vita dignitosa. È abbastanza facile da comprendere. Oggi ci troviamo a dover gestire le conseguenze derivate dalla cattiva e assolutamente incoerente gestione iniziale. Ora si deve intervenire malamente con incognite che mettono nuovamente in dubbio le capacità, le conoscenze e la coerenza di chi decide (senza capire niente) solo perché deve farlo per salvare la faccia. Bisognava pensare bene all’inizio, avere idee chiare sulla gestione del ritorno del lupo... Ma se in proporzione ai danni ed alle conseguenze ambientali, economiche, sociali, sopratutto in considerazione delle risorse disponibili, quelli da regolare per una sana coesistenza con gli altri non saremmo innanzitutto noi umani?

centauro 2 mesi fa su tio
Risposta a Zampadicapra
Parole sante.

daniele77 2 mesi fa su tio
Risposta a Zampadicapra
Tutto relativo il tuo discorso. Sai qual'è l'essere vivente in sovranumero su questo pianeta? L'essere umano! Perché quindi incolpare la natura di riprendersi il loro posto? Siamo abbastanza intelligenti per trovare una soluzione senza danneggiare gli altri esseri, che poi anche se ci impegnamo di danni ne facciamo sempre. Si continua a dire che il lupo è un poeblema, se guardiamo solo dal nostro punto di vista è vero, ma chi siamo per metterci sopra tutti e tutto?

rexlex 2 mesi fa su tio
Risposta a Zampadicapra
in biologia c'è una legge che dice che i predatori si regolano in base alla quantità di prede presenti. tanto più prede e tanto più il predatore si sviluppa, così come il contrario: la scarsità di prede fa diminuire i predatori. prede e predatori in natura si autoregolano. nessuno ribadisce che se abbiamo così tanti lupi è perché la gestione delle prede (ungulati e cinghiali) attraverso la caccia è stata totalmente deficitaria. una volta avvistate un cervo era una rarità, oggi passeggiano in città! quindi ben venga se questi equilibri avvengano in modo naturale. (e se ai cacciatori rimane qualche trofeo in meno, pace e amen)

Voilà 2 mesi fa su tio
Risposta a rexlex
rexlex: legge che vale sicuramente in altri contesti, qui fin che ci sono allevamenti ci sono prede. Il lupo non va a rischiare e faticare per uccidere un cervo se ha la possibilità di attaccare un gregge.

Mat78 2 mesi fa su tio
Ecco il livello di rispetto medio dell’ambiente tra gli allevatori: risolvere con il piombo. Ah beh, molto qualificante

Voilà 2 mesi fa su tio
Il lupo è oramai una realtà anche da noi, dobbiamo imparare a conviverci, ma è anche necessario contenerne il numero, quindi, visto che non ci sono predatori che ne limitano la proliferazione, deve pensarci l'uomo

daniele77 2 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
Convivere significa uccidere il lupo per te? Convivere = vivere con. Non vivo io e il lupo no.

Voilà 2 mesi fa su tio
Risposta a daniele77
daniele77: convivere significa anche non limitare l'altro nelle sue attività. Sarebbe impossibile convivere con centinaia di lupi, come non è possibile convivere con il numero spropositato di cinghiali presenti oggi sul territorio e che provoca grossi danni all'agricoltura.

Dex 2 mesi fa su tio
In Europa ci sono branchi di pecore di oltre mille capi. Non vengono mai attaccate poiché è sempre presente il pastore.

adri57 2 mesi fa su tio
Risposta a Dex
Purtroppo o per fortuna, da noi vi sono agricoltori che hanno sa 5 a 50 pecore!

serena_vanderwoodsen 2 mesi fa su tio
E proprio incredibile come non si possa avere una discussione o anche una semplice serata informativa grazie a gente così. Testoni il piombo usatelo tra di voi

Dapat 2 mesi fa su tio
Risposta a serena_vanderwoodsen
Brava! Ben detto!

centauro 2 mesi fa su tio
Piombo! Piombo! invocano il piombo, e dategli questo piombo!!! lo vogliono direttamente nel cranio.

Keope1963 2 mesi fa su tio
Stanno mettendo a punto un collare anti lupo da mettere a capre e pecore. Al posto di eliminare i branchi di lupi si potrebbe esaminare prima tutte queste opzioni, eventualmente poi si potrebbe valutare altre opzioni piuttosto che l’abbattimento. I lupi sono animali intelligenti, lasciamoli in pace.

IlBiologo 2 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Forse non lo sa ma se di dovessero "collarare" con i diffusori di feromoni repulsivi tutti gli animali estivati in Svizzera il costo annuale sarebbe di circa 15-20 milioni. Secondo lei chi li deve pagare? Poi magari ne riparliamo

daniele77 2 mesi fa su tio
Risposta a IlBiologo
Ah che bello l'essere umano... Mette davanti l'economia alla vita. Se non dovesse essere sostenibile economicamente allora si farà altro. Ma come al solito la via violenta è la più veloce, facile ed economicamente sostenibile.

Testaingiù 2 mesi fa su tio
Quando finalmente automattizzeremo l'agricoltura e ci libereremo di contadini sarà un mondo migliore..

Fulisca 2 mesi fa su tio
Risposta a Testaingiù
Personalmente ritengo il tuo commento molto offensivo e frutto di una scarsissima intelligenza, esattamente come chi gridava piombo in una serata a tema informativo. L'agricoltura e l'allevamento sono e rimarranno le basi del nostro sostentamento.

Nolema 2 mesi fa su tio
Risposta a Testaingiù
Bravo C R E T I N

WhatwrongCH 2 mesi fa su tio
Risposta a Testaingiù
Testa: infimo commento, di una bassezza senza pari.

Dox 2 mesi fa su tio
Risposta a Fulisca
Beh nemmeno saper comprendere il commento precedente è frutto di una scarsissima intelligenza. Dato che nel commento viene detto “quando automatizzeremo l’agricoltura” e non “quando elimineremo l’agricoltura”. Sono due cose diverse…

Nolema 2 mesi fa su tio
Risposta a Dox
Ha scritto .... ci libereremo dei contadini .... impara a leggere tu .... voi senza di noi contadini mangereste M

rexlex 2 mesi fa su tio
l'ignoranza fa molto più paura del lupo... e chi nel mondo grida al "piombo piombo..." fa decisamente più danni e più morti di chiunque altro. semplicemente imbarazzante per chi si auto-definisce razza evoluta...

Glory 2 mesi fa su tio
Ma perchè sti contadini che pensano di essere i padroni del pianeta non se ne stanno a casa? Invece di disturbare queste belle conferenze? Non mi stupisce che gridano piombo perchè sui social continuano a scriverlo

rexlex 2 mesi fa su tio
Risposta a Glory
ignoranza allo stato quasi puro. fenomeni da baracconi...

Dex 2 mesi fa su tio
Risposta a rexlex
La tua

rexlex 2 mesi fa su tio
Risposta a Dex
avendo lavorato diversi anni in fattoria d'estate riconosco ci siano molti contadini a cui va tutto il mio rispetto. non di certo però a chi disturba una conferenza gridando in modo arrogante e becero il ricorso alle armi.

Dylan Dog 2 mesi fa su tio
❤️🐺❤️ lunga vita a tutti i lupi!!!

serena_vanderwoodsen 2 mesi fa su tio
Risposta a Dylan Dog
🐺

Danylib 2 mesi fa su tio
🫣🫣🫣🫣🫣🫣🫣mi copro gli occhi, ma solo per certi commenti, beceri!

carlo56 2 mesi fa su tio
si può condividere sul principio ma… dovendo essere cierenti varrebbe la pena ricordare che l’animale predatore più spregiudicato e feroce del creato è homo sapiens, ovvero la nostra razza. chissà se anche nei suoi confronti varrebbe “piombo! piombo!”?

Testaingiù 2 mesi fa su tio
Risposta a carlo56
L'essere umano occupa abusivamente tutte le superfici migliori del pianeta (pianure, sorgenti d'acqua, etc) ridare le montagne alla natura è un atto dovuto...

Dex 2 mesi fa su tio
Mi sveglio la mattina e grido piombo!piimbo! Ma non per il lupo…

merlux 2 mesi fa su tio
Risposta a Dex
A commenti del genere di dovrebbe rispondere carcere! Carcere! Non per il lupo, ma per coloro che fanno commenti del genere...

Dex 2 mesi fa su tio
Risposta a merlux
Si, sono d’accordo. Tutti quelli che inneggiano al piombo, tutti in galera

PanDan 2 mesi fa su tio
conoscere vuol dire sapere, conosciamo il lupo e sappiamo cosa fare.

navy 2 mesi fa su tio
Piombo, piombo…..gradavano più o meno così anche i nazisti….. Una razza non può e deve sterminarne un’altra. MAI! I lupi vanno rispettati e ci si deve convivere senza la politica ZERO che, qualcuno, vorrebbe adottare!

lord 7874 2 mesi fa su tio
Piombo piombo!

centauro 2 mesi fa su tio
Risposta a lord 7874
Piombo fuso, sulla testa di questi z ot ico ni.
NOTIZIE PIÙ LETTE