Cerca e trova immobili
Netanyahu «è un criminale di guerra, e non da ieri»

BELLINZONANetanyahu «è un criminale di guerra, e non da ieri»

16.10.23 - 20:31
Alcune decine di persone hanno manifestato davanti a Palazzo delle Orsoline a favore del popolo palestinese
TIPRESS
Netanyahu «è un criminale di guerra, e non da ieri»
Alcune decine di persone hanno manifestato davanti a Palazzo delle Orsoline a favore del popolo palestinese

BELLINZONA - Una manifestazione a sostegno della popolazione palestinese ha avuto luogo lunedì sera, poco dopo le 19, di fronte a Palazzo delle Orsoline di Bellinzona. Alcune decine di persone hanno risposto all'appello di avviare una sottoscrizione a favore dei bambini che, in seguito ai bombardamenti nella Striscia di Gaza, stanno pagando un durissimo prezzo.

Nel volantino distribuito ai presenti si leggeva lo slogan "Né con Hamas, né con Netanyahu", mentre nei discorsi dei promotori non sono mancate le critiche ai «media mainstream» e al diritto degli israeliani di difendersi. «Ma cos'è questa difesa, distruggere un altro popolo?». 

Per gli organizzatori il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu «è un criminale di guerra, e non solo da ieri».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Il_Moralizzatore 6 mesi fa su tio
L'oppio dei popoli.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Ruse: Hallo !! io aspetto la tua definizione di terrorista. Dove poni l'asticella. Facciamo un ragionamento costruttivo... È cosi che l'uomo é progredito relazionandosi, proponendo, ascoltando, meditando ecc.. intellettualmente é cresciuto. Proviamoci. Terrorista da Terrore. Chi e terrore per chi ? Abbiamo la fortuna di vivere in un luogo sicuro con l'opportunità di passare da una parte o dall'altra della medaglia senza ripercussioni. Almeno proviamo questo esercizio mentale. Io mi metto nei panni di un Israeliano tu provi il lato Palestinese ? Poi ci scambiamo i ruoli. Attendo tue ….. Saluti

Kelt 6 mesi fa su tio
Purtroppo è un argomento per il quale si è persa la razionalità e l'umanità. Gli attacchi terroristici di Hamas sono intollerabili e scellerati. Premesso questo è altrettanto ovvio dire che non sono tutti colpevoli gli abitanti della striscia di Gaza. Sterminarli significherebbe solo dare libero sfogo alla vendetta e alla barbarie. Vendicandosi perdono tutti La vera cosa triste è che, come la storia insegna, tra 2-3 secoli non importerà più nulla dei morti e di questa questione. Pensate solo a quanto sembravano impossibili i rapporti odierni tra le nazioni un paio di secoli fa.

Mat78 6 mesi fa su tio
Qualcuno dovrebbe leggere qualche saggio di storia, in tanti in realtà dovrebbero farlo...e magari farsi una cultura sul gran Mufti di Gerusalemme, Amin. Già negli anni 20 questo filantropo palestinese usava gli attentati contro i bambini ebrei come sistema di pulizia etnica. Poi ha fatto carriera, diventando il fidato propagandista in lingua araba di...Adolf Hitler. Nazista convinto, antisemita convinto. I palestinesi ricorrono da sempre all'uso degli attentanti e del genocidio per sbarazzarsi degli ebrei fin dai primi del '900. La colpa degli ebrei? Nessuna, ma per i palestinesi una c'è: aver sempre vinto tutte le guerra scatenatele contro. Ovviamente beota chi fa una guerra che non può vincere e si deve ogni volta rialzare con le ossa sempre più rotte. Invece tocca vedere quel terrorista delle BR di Giordano con in mano un cartello con il divieto sulla bandiera di Israele. Ovvio che i terroristi manifestino per i terroristi, non fa un piega! Chi si assomiglia si piglia, non era così il detto? Da molto più fastidio che chi manifesta per i (sacrosanti) diritti del popolo palestinese, "stranamente" se ne guarda bene da condannare il gesto di hamas. Qui pare che nessuno capisca cosa significhi per davvero l'attacco del 7 ottobre per gli ebrei. È stato come portarli indietro di 80 anni. Il senso di persecuzione strisciante e latente che hanno gli ebrei non può essere compresa dagli altri popoli. Dovrebbe essere vissuta sulla pelle. Israele lotta per la sua esistenza. E per eliminare terroristi/nazisti/antisemiti che si nascondono tra i civili. I palestinesi dovrebbero lamentarsi con le loro scelte e la loro leadership, troppo facile sostenere un'organizzazione come hamas e poi non volere responsabilità o coinvolgimenti per le conseguenze degli atti di questi infami terroristi. Spiace molto per i minori, ma ancora, sono le scelte dei capi famiglia palestinesi ad esporre i propri figli alle rappresaglie di Israele (rappresaglie ovvie, anzi cercate ed auspicate apposta da hamas per i suoi disegni politici) .

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
Mat78: Bravo almeno tu un pezzetto di strada hai tentato di farla... peccato ti sia fermato poco dopo a (- 80 anni) ... prosegui sulla strada maestra e retrocedi ancora un pochino. Viaggia a ritroso nel tempo. 14 secoli sono tanti c'é ne da studiare. Hamas é più che un terrorista e fatico a comprendere come mai non é attenzionato quale criminale di guerra e spiccatto un mandato internazionale per prenderlo vivo e NON MORTO nehli scontri in corso. Troppo facile per lui e i sui fiancheggiatori. Ma questo non toglie che LA PALESTINA non é e NON ERA un fazzolettino detto GAZA. Io quando entro ion casa d'altri, ache se ionvitato, chiedo permesso. NON é proprio quello che un popolo ha fatto e continua a fare ad un altro.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
In quella regione del mondo inostri "vecchi" hanno TOPPATO e si deve avere l'onestà intellettuale di ammetterlo. Serve un RESET GENERALE. Troppi esaltati fedeli di un dio o di un altro. Come in un grande Games, allontanando tutte le popolazioni di ogni tipo da tutta la regione RESSETTARE TUTTO. Poi ognuno ricostruisce la sua parte come diavolo vuole.

Mat78 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
Perdonami ma purtroppo non ho tutto il tempo che hai tu per spammare post a tutt'andare (raccontando fregnacce fra l'altro). Una cosa o 2 però voglio ricordartele a beneficio di molti altri ignoranti qua sul blog: gli ebrei in Palestina ci stanno da ben prima degli islamici. La religione islamica è nata nel VI secolo d.C... (quindi almeno sai fare 20-6). Canaan è (riornata ad essere) casa del popolo ebraico da ben prima che il profeta islamico venisse al mondo, ovvero dal 1'200 a.C. circa, dopo l'esodo dall'Egitto. Ma la stirpe ebraica stava in Palestina già prima (1'800 a.C. circa). Poi gli assiri ed i babilonesi conquistarono la regione, con Nabucodonosor che scacciò gli ebrei dalla Palestina nel 597 a.C. (prima d e p o r t a z i o n e di Israele). Quando i romani hanno conquistato la Palestina nel primo secolo d.C. c'erano gli ebrei a Gerusalemme, non i palestinesi! I secoli da studiare non sono 14 (e anche letti male noto), ma 38! Non c'è nulla di peggio di un ignorante che fa il saccente. Buon pomeriggio.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
C'é chi pensa di essere il popolo eletto dal suo Dio e si erge a benefattore e dispensatore di pace nel mondo e produce armi a più non posso, Hanno in carica un presidente il quale più che fare il politico pensionabile pare il CEO della più grande fabbrica di Morte al mondo. Una nazione che sparge morte in ogni dove.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
Poi ci sono coloro che con il loro Dio credono di essere giunti nella terra promessa a loro destinata per stirpe, discendenza e chissà quale altra svergolata mentale sulla base di scritti antichi tutti discutibili. Manco avessero ricevuto lo spirito santissimo e la verga in un gesto d’amore dall’alto. In tutto questo bel giochetto un popolo in ogni modo, anche violento o violentissimo cerca di sopravvivere A CASA SUA.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
Vorrei provare per 20 – 40 anni a snocciolare i cocchi a una cerchia di individui costringendoli come ucellini in gabbia e dopo anni vedere come saranno amorevoli e ben disposti. Sicuramente papabili e più che in profumo di beatitudine.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
È giusto ? È sbagliato ? chi siamo noi per poter giudicare e cercare nello sguardo di altri le loro manchevolezze e errori dimanticando bellamente i nostri eclatanti fallimenti giganti come travi negli occhi.

Mat78 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
Visto che citi il popolo eletto: non ho ma i visto un ebreo ammazzare gente a casaccio gridando "Dio è grande", vedi poi tu dove stanno le differenze.

Ulk 5 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
Lo hanno crocifisso, e ancora non si rendono conto che era Dio. Cristo vi ha protetti ...

Marcello detto Marcello 5 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
Baruch Goldstein (New York, 9 dicembre 1956 – Hebron, 25 febbraio 1994) è stato un terrorista e criminale statunitense-israeliano. Biografia Modifica È l'autore del massacro di Hebron del 25 febbraio 1994, che causò la morte di 29 musulmani palestinesi riuniti in preghiera e il ferimento di altri 125.[1][2] È stato ucciso dai superstiti del massacro. Il governo israeliano ha condannato il massacro e ha risposto arrestando seguaci di Meir Kahane, dichiarando illegale il movimento Kach e i movimenti affiliati, vietando ad alcuni israeliani di entrare in città e vietando che gli israeliani residenti potessero girare armati, anche se ha respinto la richiesta dell'OLP per il disarmo di tutti i coloni israeliani in Cisgiordania. La tomba di Goldstein è diventata un luogo di pellegrinaggio per gli estremisti ebrei. Nel 1999 l'esercito israeliano ha smantellato il santuario che era stato costruito per Goldstein presso il luogo della sua sepoltura. La lapide, con l'epitaffio che definisce Goldstein martire con le mani pulite e il cuore puro, è stata lasciata intatta.[3] Al funerale di Goldstein, il rabbino Yaacov Perrin ha affermato che un milione di arabi "non vale un'unghia ebrea".[4][5] Il rabbino Dov Lior di Kiryat Arba dichiarò che Goldstein era "più santo di tutti i martiri dell'Olocausto".[6]

Nola 6 mesi fa su tio
Oggi e' guerra ovunque, Viviamoci la guerra. Penso dovremo accettare il dato di fatto.

Ruse 6 mesi fa su tio
Manifestare per dei terroristi? Ma bene! Bravi! I poveri israeliani non fanno che difendersi a differenza di noi europei che accettiamo i loro attentati con il sorriso.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a Ruse
Ruse: Definisci il termine terrorista per favore illuminaci. Cosa é per te ? A partire da cosa o quando per te si diventa terroristi. Poni lasticella. Quando lo hai fatto diccelo. In seguito utilizzando il tuo limite e la tua ASTICELLA proviamo assieme a fare il punto della situazione. Nell'attesa di un tuo riscontro ti auguro buoni pensieri.

ilfastidio 6 mesi fa su tio
Risposta a Ruse
La manifestazione era a favore del popolo palestinese e non di Hamas: se non si riesce nemmeno a distinguere le parti in causa, mi chiedo quanto valga poi l'opinione espressa.

Mat78 6 mesi fa su tio
Risposta a ilfastidio
Chi parla di crimini di guerra di Israele senza citare i metodi alla Isis di hamas è semplicemente intellettualmente disonesto. Non è una questione di opinioni. La russia ha proposto una risoluzione ONU che condanni i bombardamenti, ma non una parla sul 7 ottobre. Chi si indigna per i palestinesi dimentica di indignarsi anche per gli israeliani e questa moralità a 2 velocità è una porcheria. Noto che molti filo russi tendo ad essere anche anti-israeliani...ma che strano!

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Manifestare al fine di far sentire al mondo politico odierno cosa il popolo pensa di tutta questa SPORCA storia. Manifestare per la fine di tutto questo disastro sia da una che dall’altra parte. MANIFESTARE ASSIEME . ISRAELIANI E PALESTINESI TICINESI che tenendosi per mano e abbracciandosi inviano un messaggio forte. VOGLIAMO CONVIVERE ETROVARE UN PESO E UNA MISURA PE R TUTTI. Forse ma solo forse cosi la MIOPE POLITICA non potrà più nascondersi dietro un dito cercano di scappare dalla propria ombra

Keope1963 6 mesi fa su tio
Perché additare Netanyahu quando tutto l’attuale governo ha dato l’impronta politica assunta da Israele negli ultimi anni? Il governo israeliano si macchia di crimini contro l’umanità senza macchiarsi, perché sempre sorretto in modo arbitrario dai governi che contano. Il mio commento si riferisce solo al governo israeliano, non è un commento antisemita. Non giustifico gli atti barbarici di Hamas, ma polverizzare l’intera striscia di Gaza con il pretesto di colpire Hamas è una follia che può essere descritta solamente come crimine contro l’umanità! 75 anni di sofferenza e quando finalmente sembrava essere arrivato un minimo di distensione il governo Israeliano ha preso una forte deriva nazionalista e si è ripiombati nel terrore. Facile parlare sempre di Hamas Hezbollah ecc ecc.

Mat78 6 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Netanyahu non mi piace, è corrotto e senza scrupoli, preferisce consegnare Israele ai più fanatici ortodossi ed estremisti che perdere il potere. le politiche della destra israeliana non mi piacciono, ma è davvero raccapricciante sentire questi invasati del video prendere in giro il popolo israeliano in modo sarcastico "povero popolo israeliano" dopo quello che ha fatto hamas, dicendo che Netanyahu è un criminale di guerra, senza una parola sui "metodi" di hamas. Queste persone sono o estremamente ignoranti, o estremamente inique, oppure in totale malafede.

Keope1963 5 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
Hai ragione su ciò che dici a proposito di Hamas e del video propinato su Tio. Però come ben sai io non sono per nulla filorusso ma sono per rivedere il pasticcio fatto nel 1947-1948 e poi la comunità internazionale deve prendersi le sue responsabilità e affiancare in ogni modo il processo di pace. Ci sono troppe note stonate in tutta la faccenda. Odio gli attentati gli attentatori ma anche i carnefici “educati”

Mat78 5 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
“Carnefici” è fuori luogo. Se Hamas non attaccava a Gaza non succedeva nulla. Sull’occupazione dei territori: francamente penso che Israele abbia più radici nella regione di qualunque altra etnia. I palestinesi fanno attentati da un secolo…siamo un po’ stufi Keope

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Hamas un in-fame SI !! ma chi ha generato la stessa esistenza di un Hamas ?? Gli stessi Israeliani lo hanno partorito e OGGI gli si ritorce contro. Un leone in gabbia a furia di inzigarlo prima o poi ti aggredisce mai sentito ?

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
May4: Mai fatto contabilità ?!! DARE – AVERE facendo la somma di quanto é successo in quei territori dal 1945/47 ad oggi È PALESE che il “mondo occidentale sotto la spinta USA e con gli stati europei in ginocchio“ hanno BELLAMENTE voltato la faccia e permesso che un intero popolo I PALESTINESI venissero; A) Cacciati dai loro territori in cui vivevano da 14 secoli e più. B) Alla fine della 2° guerra, sentendosi in debito con il popolo ebreo, i nostri “padri” non hanno utilizzato la materia grigia e oggi al posto di avere un popolo Ebreo che CHIEDE in punta di piedi di poter vivere in quei territori in armonia VOLGARMENTE e ALLA LUCE di tutti gli stati del mondo e organizzazioni di ogni che PIANO PIANO sloggiano i Palestinesi schiacciandoli come sardine.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
Un popolo che ha subito lal peggiore delle atrocità ( ma non è l’unico al mondo ve ne sono altri per i quali ad oggi sono passate a miglior vita milioni e milioni di anime ) nella loro distorta mentalità sono passati da un fronte all’altro. NON contenti ( come carcerieri o secondini ) decidono cosa un intero popolo ha diritto di avere, mangiare, importa, cosa beve, quando beve, quando manga, quando ha il diritto di avere elettricità , con quale frequenza e quantità e ogni altro bene. Chiusi da una parte dai “MURI” e dall’altra dal mare NON LIBERO.

vulpus 6 mesi fa su tio
Hanno ragione quelli che scrivono che si deve manifestare per la vita. Farlo per uno dei contendenti abbiamo già perso in partenza. Ragioni e torti stanno dalle 2 parti, e che muoiono non sono solo terroristi e soldati ma la gente comune dalle due parti, con abberrazioni ripugnanti. Si porebbe vedere positivamente che tutte le grandi nazioni si stiano adoperando per far cessare questa inutile battaglia.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
Vulpus: pienamente d'accordo. Dovremmo vedere lorde di manifestanti in giro per i vari paesi "liberi" abbracciare Israeliani e Palestinesi e gli stessi Israeliani e Palestinesi all’estero che ALL'UNISONO chiedendo al mondo di attuare SUBITO delle riforme e aiutare la regione al fine di trovare la stabilità. Ma questa non può essere raggiunta costringendo un popolo a vivere in gabbia mentre ad un altro tutto é permesso.

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
Permesso sull'altare dell'antisemita a priori, del senso di dovere indotto da una 2° guerra e da un genocidio che nessuno di noi ha mai voluto.

vulpus 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
Purtroppo degli errori del passato non possono continuamente essere caricati sulle spalle delle nuove generazioni. È giustificabile il fatto che se in passato ci sono stati ingiustizie e oppressioni, che ancora si applichi la legge del taglione? Mi sembra che si continui ad istigare solo odio e vendette, assolvendo chi continua a spargere sangue , in nome di qualcosa che più nessuno condivide. Bisogna tagliare queste teste bicefale che da una parte vogliono la pace e poi dall'altra tirano le bombe. E ce ne sono da tutte e due le parti.,

stef70 6 mesi fa su tio
comunque a manifestare a favore di quella gentaglia che hà istigato la guerra veramente mi delude

pag 6 mesi fa su tio
Risposta a stef70
dovresti autocancellarti tu con quello che scrivi

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a stef70
stef70: parli di GENTAGLIA ?? non sai neppure chi sono costoro. Non sia mai che hai un consulente Palestinese per la cassa malati oppure in banca oppure un colega di lavoro diretto o indiretto o altro. Parli di istigatori di questa guerra.... certo più carino procurare male un pochino alla volta in sordina appoggiato dagli amici come fanno i ( non posso scirverlo )

APR-DRONE 6 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
Un pò come se ogni minuto della tua essitenza ti strappo un pelo e tu soffri. Soffri per decenni e decenni ma é solo un pelo e il dolore lo senti solo TU !

Ulk 5 mesi fa su tio
Risposta a APR-DRONE
Zelensky è un altro strappa peli come i suoi parenti. Con la scusa della guerra abbiamo inflazione record e ci stanno impoverendo...

stef70 6 mesi fa su tio
tio di M

stef70 6 mesi fa su tio
moderatori mi avete rotto

stef70 6 mesi fa su tio
voi moderatori del Tio avete rotto il CA di cancellare quello che scivo

T-34 6 mesi fa su tio
Risposta a stef70
Sicuro che siano i moderatori di Tio e non il correttore grammaticale a cancellare quello che scrive?

Lukas82 6 mesi fa su tio
Ammetto che sono ignorante su certi argomenti, ma per quale motivo bisogna manifestare a Bellinzona, o in un altra città? Cioè cosa cambia? La guerra finisce? Quelli che ordinano di sparare guardano il Quotidiano o il TG?? Anch'io sono contrario a tutte le guerre, ma posso fare qualcosa? Se vado in piazza Lugano a dire "no alla guerra",cosa cambia in Africa, in Ucraina, in Palestina ecc? Bho datemi una risposta, senza insulti please, é una domanda che mi sono sempre posto. Grazie

Keope1963 6 mesi fa su tio
Risposta a Lukas82
Penso anch’io che non cambia proprio nulla.

S.S.88 6 mesi fa su tio
Risposta a Lukas82
Concordo! Che tornino nel loro paese, troppo comodo essere qui col c al caldo e protestare…

Dex 6 mesi fa su tio
La guerra è un posto dove dei giovani che non si conoscono e non si odiano, si sparano, in base alle decisioni prese da vecchi che si odiano, ma non si sparano.

Sciguetto 6 mesi fa su tio
Già già, i bambini israeliani invece di prezzo non ne hanno mai pagato… Poi non era stato annunciato che non sarebbero state permesse/accettate manifestazioni in favore di una o dell’altra parte? Questa è la seconda pro palestinesi; va bene che Bellinzona è in mano ai $inistri, però…

Daligar 6 mesi fa su tio
Non dovremmo essere di parte come Nazione. Dovrebbero poter esserci manifestazioni di entrambe le parti

S.S.88 6 mesi fa su tio
Risposta a Daligar
Diciamo che NON devono esserci manifestazioni

Zapalott 6 mesi fa su tio
con la bandiera della palestina con su la falce e il martello. Era chiaro.

Evry 6 mesi fa su tio
Risposta a Zapalott
Zapalott, certo sono tutti si - ni - stro - idi dei quali molti man - te - nuti da noi contri - buenti !!!!!

Olly 6 mesi fa su tio
in tutte le situazioni che stiamo vivendo e vivremo non schierarsi nè per uno nè per l'laltro ma per la vita è fondamentale!!!

genchi67 6 mesi fa su tio
Risposta a Olly
Complimenti un grande commento pieno di umanità.

Stefy43 6 mesi fa su tio
esattamente, complimenti almeno qualcuno, cosa era israele nel 35 e 47 e cos’era la palestina e cosa sono oggi

May 4 6 mesi fa su tio
Risposta a Stefy43
Questo non ti da d!ritto di u((idere 75+ anni dopo.

Blobloblo 6 mesi fa su tio
Risposta a May 4
Non ti da nemmeno diritto di opprimere un popolo per 75+ anni!!!

W.Bernasconi 6 mesi fa su tio
Risposta a Blobloblo
Esattamente.
NOTIZIE PIÙ LETTE