Cerca e trova immobili

CANTONE«La seggiovia mangia tanta corrente»

16.06.23 - 09:15
Fra le ragioni dell’alto consumo di elettricità pro capite ci sono il ridotto numero di abitanti, le infrastrutture turistiche e le aziende
Ti-Press
«La seggiovia mangia tanta corrente»
Fra le ragioni dell’alto consumo di elettricità pro capite ci sono il ridotto numero di abitanti, le infrastrutture turistiche e le aziende

BOSCO GURIN/ MANNO - Non è solo il comune più alto del Ticino. Bosco Gurin è al secondo posto, in tutta la Svizzera, per consumo di elettricità per abitante. A dirlo sono i dati relativi al periodo maggio 2022-aprile 2023 dell’Energie Reporter di Energie Schweiz e Geoimpact.

Secondo quanto ipotizzato da Watson.ch, le motivazioni sono diverse. Le cifre, infatti, potrebbero essere spiegate da un ridotto numeri di abitanti e, al contempo, a grossi consumi legati a infrastrutture turistiche (come nel caso di Bosco Gurin, Cerentino e Campo Vallemaggia) o ad aziende con un alto bisogno di elettricità, per esempio Novazzano e Manno.

Per il sindaco del piccolo comune montuoso Alberto Tomamichel l’ipotesi sta in piedi. «Può essere benissimo - conferma - per esempio, le seggiovie mangiano parecchia corrente». Quindi, l’alto consumo è lo scotto da pagare per avere strutture capaci di attirare parecchi visitatori e turisti. «Del resto con niente non si ha niente», conclude, citando un vecchio proverbio.

La concentrazione di realtà produttive, unite a un numero non eccessivo di abitanti, è la spiegazione per l’alto utilizzo di energia elettrica a Manno. «Bisogna tenere conto di due fattori - spiega il sindaco Giorgio Rossi - nel Comune, peraltro città dell’energia insieme a Bioggio e Agno, abitano circa 1400 abitanti. Nelle aziende situate nel territorio lavorano oltre 5’000 dipendenti». Sono, quindi, molto numerose le imprese e le società giuridiche. «Non solo - aggiunge - siamo uno dei comuni più motorizzati, con parecchie immatricolazioni: ciò è dovuto alla concentrazione elevata di vetture aziendali». La spiegazione è quindi economica: «Insieme con Bioggio - conclude - siamo il maggior polo economico del Sottoceneri».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

centauro 1 anno fa su tio
Una seggiovia nei Grigioni è stata dotata di pannelli fotovoltaici, funziona esclusivamente col sole, quando c'è, altri impianti potrebbero essere dotati di tale sistema.

Thinks 1 anno fa su tio
Risposta a centauro
... Ricorda, siamo nel paese del "sa po mia fa"... 😂 😂 😂

centauro 1 anno fa su tio
Risposta a Thinks
Ah ah ah, motto azzecchato!!!

bic66 1 anno fa su tio
Ma vaaaa??? Quanto sarà costato questo studio? E chi l’ha pagato? Mi sa proprio che lo so già 🤬

Boh! 1 anno fa su tio
Ma dai? La seggiovia mangia tanta corrente? In più aggiungiamoci pure la produzione di neve artificiale, le piste di ghiaccio, gli stadi di calcio….

Equalizer 1 anno fa su tio
La seggiovia non mangia corrente, necessita più corrente di una lavastoviglie per funzionare così come un camion ha bisogno di più carburante di una moto. E smettiamola di pesare il fumo, ca..o.

Cacos1 1 anno fa su tio
Risposta a Equalizer
Vero basta con queste notizie ,leggo tio per avere news del nostro cantone .
NOTIZIE PIÙ LETTE