Cerca e trova immobili
Una tradizione completamente rinata: il nuovo Mercalibro

TICINOUna tradizione completamente rinata: il nuovo Mercalibro

14.04.23 - 06:30
Dietro le quinte di un evento culturale che ogni primo mercoledì del mese anima Piazza Buffi. Attirando parecchi curiosi.
Davide Giordano - Tio/20Minuti
Una tradizione completamente rinata: il nuovo Mercalibro
Dietro le quinte di un evento culturale che ogni primo mercoledì del mese anima Piazza Buffi. Attirando parecchi curiosi.

BELLINZONA - Il Mercalibro di Bellinzona è davvero rinato. A partire da gennaio 2023 la gestione dello storico mercato di Piazza Buffi dedicato ai libri usati è passata nelle mani della Flamingo Edizioni in collaborazione con il Bar Cervo. E i risultati si stanno vedendo, con bancarelle sempre più numerose e un'affluenza di pubblico crescente. «Questo è un evento che si svolge ogni primo mercoledì del mese – spiega Antonella Piccolo, direttrice editoriale della Flamingo Edizioni –. L'ha fondato Fredy Conrad di OndeMedia circa 25 anni fa e noi lo portiamo avanti con impegno, perché è un preziosissimo momento d'incontro». 

Tra le bancarelle un sacco di chicche, fumetti degli anni '50, libri storici e introvabili altrove, anche dischi o gadget. «Stanno arrivando anche tante persone che prima non conoscevano il Mercalibro – dice Antonella Piccolo –, i prezzi in generale sono molto accessibili per la popolazione. Ci fa particolarmente piacere vedere famiglie e bambini ad esempio, gli espositori storici inoltre strategicamente portano libri in lingue straniere proprio nei momenti in cui in Ticino ci sono turisti».

Prima del passaggio alla Flamingo, il Mercalibro era stato coordinato per due anni dall'Associazione MeTeOra. Mattia Antognini, co organizzatore della manifestazione, ammette: «In quattro mesi abbiamo riempito Piazza Buffi. Sono state triplicate le iscrizioni degli espositori, la strada intrapresa è quella giusta. C'è anche animazione, così come un sottofondo di musica, è stato creato un bell'ambiente».  

Un ragazzo racconta: «Mi è capitato di trovare delle rarità che non avrei trovato nelle librerie comuni». Un altro visitatore aggiunge: «Qui si trovano davvero testi che non si possono trovare altrove, ad esempio io trovo tantissimi testi storici con la traduzione originale». 

C'è anche una signora che spiega di avere iniziato la sua avventura da espositrice al Mercalibro dagli albori. «Ho iniziato 22-23 anni fa, all'epoca si metteva uno straccetto per terra. Poi sono arrivati i tavoli, oggi è tutta un'altra cosa». Poco più lontana una coppia di storici espositori. «Siamo in buona compagnia, tra espositori ci conosciamo bene, siamo quasi amici».   

NOTIZIE PIÙ LETTE