Cerca e trova immobili

CANTONEIn attesa di un bianco Natale? Macché, sarà "caldo" e asciutto

19.12.22 - 20:45
«Durante il fine settimana natalizio si potranno toccare 11-12 gradi», conferma Luca Nisi di MeteoSvizzera
Archivio TiPress
Neve in Ticino? Anche quest'anno, niente da fare.
Neve in Ticino? Anche quest'anno, niente da fare.
In attesa di un bianco Natale? Macché, sarà "caldo" e asciutto
«Durante il fine settimana natalizio si potranno toccare 11-12 gradi», conferma Luca Nisi di MeteoSvizzera

LOCARNO - Il Ticino si appresta a vivere un bianco Natale? Anche quest'anno, al 99%, niente da fare: sarà secco e persino "caldo" (almeno, rispetto agli scorsi giorni che ci hanno fatto sbattere i denti).

La conferma arriva da MeteoSvizzera: «Il gelo pungente è alle spalle, l'aria di origine polare verrà sostituita da correnti di origine subtropicale», ha detto a Tio/20 Minuti il meteorologo Luca Nisi. Per questo motivo, «durante il fine settimana natalizio si potranno toccare 11-12 gradi. Un netto rialzo se pensiamo a settimana scorsa, in cui non si superavano i 4/5 gradi».

È un fenomeno che colpirà in generale l'Europa: «Le correnti da ovest/sudovest con aria umida andranno a sbarazzare l'aria polare che troviamo ancora nelle nostre regioni e che ha dato luogo a delle temperature molto basse, settimana scorsa. Siccome quest'aria verrà sgomberata dall'aria subtropicale, le temperature si innalzeranno». 

Niente bianco Natale
Anche quest'anno non avremo quindi la favola della nevicata di Natale: «Secondo i dati attuali siamo oltre al 90%, ma più vicini al 100%, che di neve in pianura non ne arriverà», ha confermato Nisi. «Lasciamo un minimo spiraglio poiché da sabato è ancora leggermente incerto, però arriveranno poche precipitazioni e interesseranno solo l'alto Ticino, il limite delle nevicate supererà i 2'000 metri».

Non sarà neanche un Natale ventoso: «Ci saranno venti tempestosi, ma questo fenomeno interesserà solo il nord delle Alpi, il Sud è riparato dalla catena alpina».

Come detto, però, il gelo è nel passato e sarà possibile toccare persino i 12 gradi. Inoltre, anche le minime saliranno, «non solo per l'aria subtropicale, ma anche perché i prossimi giorni saranno caratterizzati da momenti nuvolosi, e la nuvolosità notturna limita il raffreddamento». Nel concreto, «a partire da metà settimana si avrà ancora del gelo al suolo, ma non più pronunciato come settimana scorsa e poi probabilmente solo a livello locale» ha aggiunto l'esperto.

Un'isoterma... "estivo"
In ogni caso, le temperature si innalzeranno già a partire da oggi, dapprima in montagna («essendo l'aria calda più leggera, raggiunge prima le quote più alte») e poi in pianura.

Quindi anche in montagna non farà così freddo. «Oggi l'isoterma di zero gradi ha persino toccato i 3'500 metri, un valore quasi estivo (seppur nelle ultime estati abbiamo toccato i 4'500). A Nord delle Alpi in montagna già oggi si toccano i 6/7 gradi, da noi l'aumento è al momento un po' più contenuto: siamo sui 2/3 gradi». 

Guardando verso capodanno, invece? «Ci potrebbe essere una lieve diminuzione delle temperature, però per un paio di settimane le correnti da ovest, che portano quest'aria di origine marittima, rimarranno più o meno persistenti», ha concluso Nisi, «altre invasioni di aria polare, per il momento, non se ne vedono».

COMMENTI
 

seo56 1 anno fa su tio
Bella notizia ❤️

MaryOne89 1 anno fa su tio
meglio, con quello che costa ora l'elettricità

Mirschwizer 1 anno fa su tio
Andiamo a manifestare ?

Brissago 1 anno fa su tio
Meglio che risparmio pellet!

Gus 1 anno fa su tio
Bene!

Capra 1 anno fa su tio
Che schifo

Minho 1 anno fa su tio
Bella m e r d a
NOTIZIE PIÙ LETTE